Archivi categoria: Composizioni

Workshop del progetto PANELFIT

Il 22 maggio sono stato invitato a Bruxelles nell’ambito di un’interessante collaborazione con il progetto comunitario PANELFIT (Participatory Approaches to a New Ethical and Legal Framework for ICT… approcci partecipati verso un nuovo quadro etico e normativo per il settore ICT).

Se sembra strano che un idrologo-geomatico-batterista possa essere invitato in questo tipo di situazione, è utile ricordare che dal 2000 (anno in cui organizzai un sondaggio sulle competenze GIS in Sardegna) ho avuto modo di confrontarmi via via con questioni legate alla gestione digitale di dati personali, e che lavorando in modo sostanziale in ambito di citizen science e altri progetti in cui si trattano dati di persone, un punto di vista non occasionale me lo sono fatto.

Punti di interesse rispetto al lavoro che portiamo avanti come rete pibinko.org

  • L’attribuzione e l’identità come valori base,
  • le comunità di cittadini come soggetto aggiuntivo in un ragionamento sul tema, l’opportunità di bilanciare le istanze tecnologiche e quelle sociali,
  • -soprattutto- il senso di una relazione esplicita fra zone urbane e zone rurali, e la mobilità fra queste zone come strumento di supporto nel processo di definizione delle normative e di altri atti che da queste derivano.

Nei prossimi mesi sarà elaborato un rapporto con la sintesi complessiva delle raccomandazioni emerse dalla giornata.

Ringrazio il progetto PANELFIT ( finanziato nel quadro del programma HORIZON 2020, N. 788039) per l’opportunità. Per ulteriori informazioni info@pibinko.org

Una discussione fatta con metodo (parte 1). Evidenziati in verde i punti che ho proposto direttamente a partire dalle esperienze pibinko.org.
Una discussione fatta con metodo (parte 2), come sintesi dei tre sottogruppi di discussione. La “legislator mobility” e la relazione “rural-cities” sono nella lista di strumenti.

“Quando il Politecnico di Milano incontra l’esperto Maremmano” a Torniella (GR) – com’è andata?

Sabato 11 maggio fra le 10.30 e le 12.30 presso la sala musica dell’associazione Filarmonica Popolare di Torniella si è tenuto un incontro avente per tema la discussione di “opportunità di tutela e valorizzazione per le zone rurali interne dalla collaborazione fra reti di esperti locali e istituzioni di ricerca e alta formazione”, organizzato dalla rete pibinko.org in collaborazione con la Pro Loco Piloni-Torniella (vedi presentazione iniziale dell’evento).

Il titolo dell’evento, per alcuni un po’ lungo, era stato poi sintetizzato in “Quando il Politecnico di Milano incontra l’esperto maremmano”, dato che l’occasione nasceva da una missione di una delegazione del prestigioso ateneo in Val di Farma per installare una stazione meteorologica “di comunità” e alcuni soggetti residenti e attivi da anni in attività di ricerca.

Lo strumento, acquistato da un piccolo consorzio locale, è stato configurato e messo in linea dal gruppo del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del “Poli” e da ieri sera sta registrando dati di interesse sia per la popolazione locale che per una comunità più allargata, essendo i parametri registrati condivisi nella rete mymeteonetwork (che a oggi comprende quasi 1700 stazioni, diffuse fra Italia, Francia, Grecia e Norvegia). La stazione installata a Torniella è in effetti la prima in provincia di Grosseto.

Un momento della presentazione di sabato 11-5

Questo evento costituisce un piccolo passo in più per una comunità che dal 2008 si trova protagonista di progetti sia locali che internazionali in cui innovazione, cultura e citizen science si fondono con risultati inediti e inattesi. Pur senza avere una direzione scientifica da parte di soggetti di ricerca ufficiali, o particolare supporto istituzionale, tali progetti hanno determinato riscontri molto interessanti in termini di indotto economico (tipicamente presenze fuori stagione), e sociale (opportunità di formazione e visibilità dei territori e dei soggetti partecipanti, spesso su media nazionali).

Uno degli elementi più apprezzati, dal punto di vista dei risultati del lavoro svolto negli anni, è la ricaduta in termini di formazione: difatti, il gruppo di lavoro di base in Val di Farma ha avuto modo di curare alternanze scuola-lavoro, un soggiorno Erasmus+, e più di recente ha visto crediti formativi professionali riconosciuti a varie categorie di tecnici, come guide ambientali, architetti e ingegneri.

I “canaloni” del torrente Farma

Per l’occasione, si è avuto anche modo di ripercorrere le relazioni che il gruppo dalla “Valle che non c’è” ha avuto con il mondo della ricerca scientifica a partire dal 2007. Nel tempo abbiamo infatti avuto fra Torniella, Piloni, Belagaio e Scalvaia riunioni, workshop e campagne di rilievo il cui obiettivo è da un lato contribuire all’analisi di tematiche ambientali e territoriali e dall’altro -e soprattutto- ribadire il ruolo che comunità piccole come queste possono avere rispetto a poli di conoscenza e innovazione “tradizionali” (grandi città, distretti industriali e tecnologici ecc.). Non solo come sede occasionale di attività di ricerca e innovazione proposte “dall’alto”, ma anche per il livello di conoscenza che esperti locali, come boscaioli, cacciatori e più in generale persone cresciute in un sito rurale hanno del loro territorio, cui dovrebbe essere riconosciuto credito pari a quello di dotti, medici e sapienti nel momento in cui si analizzano questioni in un contesto di ricerca partecipata (e in questo senso diverse persone dalla Val di Farma sono co-autori di presentazioni e pubblicazioni scientifiche).

Nel clima di pre-partenza della Jug Band dalle Colline Metallifere per la Germania (via Politecnico di Milano), non poteva mancare un momento di “sobre mesa” con canzoniere digitale e chitarrista analogico (Peter Crivelli e la sua acustica Tievoli)

Tornando alla novità del momento, la stazione meteorologica installata a Torniella, nelle prossime settimane, superata una prima fase di rodaggio, i dati via via registrati saranno messi a disposizione della popolazione e di chi fosse interessato a sviluppare attività per cui i dati meteo possano avere un valore aggiunto.

Si ringraziano per aver contribuito al buon esito dell’iniziativa: Pro Loco Piloni Torniella, Associazione Filarmonica Popolare Torniella, Giorgio Panerati, Alberto Bartolini, Claudio Spinosi, Circolo ARCI Torniella, Anna Giacomelli, oltre agli ospiti del DICA del Politecnico di Milano.

Il prossimo appuntamento con le iniziative della rete pibinko.org sarà mercoledì 15 a Milano, in un evento “versione” export in collaborazione con Dario Canal (cantante) e Federico Giussani (fotografo), in cui si parlerà di geomusica, mappe partecipate e varie ed eventuali con annesso apericena maremmano ed esibizione live – vedi articolo di presentazione per i dettagli. Inoltre, un resoconto per i milanesi della missione DICA in Maremma sarà fatto il 30 maggio al Politecnico (vedi annuncio)

Per ulteriori informazioni: info@pibinko.org o 3317539228.

…..

Fra un mese a quest’ora parte la missione della Jug Band Colline Metallifere per la Germania (notizie pibinko.org del 30-4-19)

Playlist per la lettura: “What’s the buzz” da Jesus Christ Superstar edizione 1973 cui segue L’operaio della FIAT di Rino Gaetano versione Jug Band Colline Metallifere (che riprende la prima nell’introduzione).

Tatti (GR), vista da nord, punto di partenza della missione JBCM per la Germania via Politecnico di Milano (30-5/3-6 2019)

Fra un mese a quest’ora Wolfgang Scheibe e Jack O’Malley saranno a finire di caricare una macchina in quel di Tatti (GR), per procedere poi in direzione nord, recuperare Dario Canal, poi Simone Sandrucci e -assunta la forma di Jug Band dalle Colline Metallifere- puntare su Milano, per il seminario al Politecnico di Milano nel pomeriggio.

Il giorno seguente, la JBCM procederà verso la zona di Stoccarda, dove si fermerà fino al 3 giugno per una serie di eventi in cui si combinerà la musica con la narrazione del territorio e la degustazione di prodotti atipici, come l’ananas della Val di Cornia, il mango dell’alta val di Cecina, o i famosi pistacchi stagionati della Val di Farma…no, saranno chiaramente prodotto toscani, per lo più di micro-aziende che da anni seguono le nostre storie.

Per seguire tutta questa avventura, dai preparativi, alla parte in trasferta, al ritorno, abbiamo allestito un sito dedicato (http://www.jugbandcm.it), con presentazioni in italiano, inglese e tedesco.

Casting per il prossimo video della JBCM

Se pensate che questo progetto sia una cosa interessante, e magari pure utile per voi, potete contribuire a farlo funzionare meglio: da questa pagina spieghiamo come, soprattutto se siete un’azienda del settore enogastronomico o una struttura ricettiva che più o meno e collegata ai territori da cui partiamo e dove ci fermiamo.

Veniamo ora agli eventi della settimana, estratti dalla pagina http://www.pibinko.org/calendario

Ricordiamo poi che il mese sarà piuttosto animato, con visite del Politecnico di Milano in Maremma, un convegno a Brescia organizzato dalla BuioMetria Partecipativa, un bioblitz al Belagaio, una presentazione della rete pibinko.org a Bruxelles…e poi più o meno basta…di nuovo, sul calendario trovate tutto, o scrivete se avete bisogno di dettagli.

Intanto un grosso grazie a chi ha dato una mano alla realizzazione degli eventi recenti. Oltre alla Pro Loco di Tirli (che di mani ne ha messe una ventina!), l’Hotel l’Approdo di Castiglione della Pescaia, il Bar il Pinguino di Punta Ala, l’associazione Comunità di Punta Ala, il Bar Polo di Punta Ala. Ancora non abbiamo avuto tempo di mettere in ordine tutto il materiale raccolto, che comparirà gradualmente nella sezione “notizie” di pibinko.org per la parte generale, e in quella di jugbadcm.it per la parte sulla Jug Band Colline Metallifere.

Per chiudere, sempre estratto dalla serata geomusicale a Punta Ala di domenica 28-4, “Il cielo è di tutti” (testo di Gianni Rodari e musiche di Bobo Rondelli) versione JBCM.


Annunciata la prima sagra degli operatori antincendio alto rischio (notizie pibinko.org del 23-4-19)

Sottofondo (in effetti interessante da vedere con i sottotitoli per i non anglofoni Livin’ Milano versione prove aperte con batteristi dalla Pennsylvania, registrata a Tatti il pomeriggio di Pasqua).

Eventi…e ventuno…

Elaborazione pibinko.org, presentata il 30-5-17 al Politecnico di Milano

Giovedì scorso ho avuto modo di partecipare alla riunione annuale delle associazioni del Comune di Roccastrada nella multipla veste di presidente Attivarti.org, addetto comunicazione Pro Loco Piloni Torniella, volontario cartografico per gli usi civici Torniella Piloni, curatore di mostre per la Filarmonica e l’unione sportiva Torniella, promotore di campionati mondiali di panforte per il circolo ARCI PIloni e…ho perso il conto…(ma quasi tutti i presenti avevano un ruolo attivo in almeno una situazione). Uno dei temi ricorrenti è stato quello di come un territorio con un saldo demografico non propriamente in rilancio, e non nella fascia alta del reddito medio pro capite possa fare fronte al “cuneo normativo”.

Mentre con Rocco Colangelo, Giancarlo da Miele, Pier di Epaga e altri si sta elaborando un Cahier des de doléances su base blues (I woke up this morning….with the SIAE on my mind…boy, don’t tell me, I got HACCP), la soluzione a una delle complessità emerse è chiara.

Quando con la rete pibinko.org (e chi vuole collaborare) organizzeremo una sagra, sarà quella degli operatori antincendio ad alto rischio.

Così siamo a posto sul garantire la presenza di un operatore con questa qualifica ogni 250 partecipanti. Sempre che poi non emerga qualche comma che specifica che non ce ne devono essere troppi.

Programmazione per la settimana corrente (fate comunque riferimento a pibinko.org/calendario per aggiornamenti e anteprime)

Per venire alla programmazione della settimana, centrata per la rete pibinko.org sul territorio di Castiglione della Pescaia (e con eventi PARECCHIO sotto le 250 presenze, ma tutti gradevoli e ad alto valore aggiunto, come ci dice chi partecipa via via).

27 aprile a Tirli, tutti con la palla eh! (o palla a 21), partendo con un prologo nella piana (vedi programma completo).

28 aprile a Punta Ala, concerto della Jug Band Colline Metallifere, di nuovo sulla scena dopo oltre quattro mesi…non di silenzio, dato che il collettivo è stato impegnato a imbastire una missione musical-cultural-promozional-scientifico-merenderistica che si svolgerà fra Politecnico di Milano e Stoccarda dal 30 maggio al 3 giugno prossimi, e di cui trovate tutti i dettagli qui (e le indicazioni su come contribuire alla buona riuscita della missione qui)

Ricordiamo inoltre:

25 aprile a Piloni (GR) ore 17, Inaugurazione area ex-lavatoi, a cura di Pro Loco Piloni-Torniella, allietati dalla Banda di Torniella

26 aprile a Grosseto, ore 19.30, reading su Woody Guthrie con Dario Canal e Mirio Tozzini, al Festival Resistente (Cassero Senese).

Non fare così, che soffro il sollecito (notizie pibinko.org del 15-4-19)

Buongiorno,

[sulle note di Sixteen Military Wives dei Decemberists]

Per quanto riguarda gli eventi curati dalla rete pibinko.org, vi ricordo che abbiamo fatto un discreto sforzo per tenere “a filo” la pagina Calendario del sito, sia in italiano che in inglese, e che da aprile a giugno avremo una media di un evento alla settimana, fra cultura, ambiente, innovazione libera e musica. Vi invito quindi a visitare periodicamente http://www.pibinko.org/calendario

Tatti (GR), 13-4-2019

Sabato scorso è stato il turno dell’innovazione libera, con la mappa di comunità di Tatti. L’attività proseguira nella piccola frazione di Massa Marittima, e intanto già sta interessanto altri borghi della zona, per cui a maggio contiamo di avere un nuovo appuntamento su questo tema. Trovate qui il fotoreportage di sabato scorso.

Sabato prossimo a Scansano

Sabato prossimo, 20 aprile, si punta invece sulla protezione e promozione interdisciplinare del cielo notturno, con ritrovo a partire dalle 16 Scansano (GR). Anche qui dal 2007 pibinko.org ha fatto varie cose e cosette, e dal 2017 abbiamo iniziato a fare eventi veri e propri. Quello del sabato pre-pasquale sarà però un po’ diverso, e più variegato, come spiegato nella pagina dedicata.

Per chi fosse interessato al tema, ma impossibilitato a essere a Scansano nella seconda metà del pomeriggio: scrivete a info@pibinko.org per capire come combinare (saremo comunque a Scansano da prima).

Molto interessante anche il dibattito che si sta sviluppando in vari sedi (a cavallo fra mailing list, workshop di progetti europei e aperitivi al bar) sulla sottile linea rossa che delimità equità, inclusività ed empowerment nel contesto della tutela sulla privacy ai sensi della GDPR…ma di questo diremo meglio fra un mesetto.

Ultimo, ma non ultimo, prende forma la tournée geomusicale della Jug Band Colline Metallifere verso la Germania, passando dal Politecnico di Milano (dal 30-5 al 3-6). Tutto spiegato su http://www.jugbandcm.it. Nella sezione “Notizie” del sito, oltre a varie fasi della preparazione, stiamo mettendo un po’ di colonna sonora a tema, con musica che ci piace e pezzi che andranno a comporre il repertorio che porteremo a Stoccarda (ma non diciamo quali pezzi sono quali…).

Per informazioni: info@pibinko.org o 3317538229


m(‘)appare il comprensorio di Tatti (GR), 13.4.19: com’è andata?

Sotto un quasi-fotoromanzo sullo sviluppo della giornata della presentazione dei lavori per la realizzazione della mappa di comunità di Tatti, frazione di Massa Marittima (GR), sabato 13-4-2019.

Nella discussione nata a latere della composizione della mappa abbiamo avuto modo di confrontarci anche su percorsi, strategie di mobilità dolce, mobilità agrodolce, e musica dal vivo applicata alla sentieristica. Il tutto nella linea di eventi che dall’inizio di aprile sono proposti dalla rete pibinko.org, con una media di una appuntamento settimanale fra Toscana, Lombardia, Belgio e Germania.

Si ricorda il prossimo appuntamento, sabato 20 aprile a Scansano (GR) e si rimanda alla pagina calendario per vedere cosa succede più in là, per accompagnare la Jug Band dalle Colline Metallifere a m(‘)appare Stoccarda, passando per il Politecnico di Milano.

Per ulteriori informazioni: info@pibinko.org o 3317539228

Interno giorno – bar affollato in orario di aperitivo, mentre qualcuno legge l’articolo che parla dell’evento su un noto quotidiano locale.

Appuntamento della mattina, pre-evento in località dei colli segreti, con alcuni rappresentati della Trecani, importante realtà editoriale interessata alle mappe di comunità à la pibinko e più in generale al m(‘)appare

Stacco su … Esterno giorno – terrazza di bar, tipo Barrino a Tatti.

Mentre bimbe sprezzanti del pericolo si cimentano con i pattini in linea a Tatti (in cui il tratto di strada in piano più lungo non arriva a 50 metri), gli adulti, con vari livelli di relazione con il paese, analizzano la carta stampata.
Dopo una prima revisione, si passa all’aggiunta di nuovi punti e toponimi.
Compaiono verso il finale dell’evento anche Oliver, noto sommellier specializzato in gèmme session, e Renzo, che la saprebbe molto lunga

Stacco su … interno sera…

Nell’°after” dell’evento, svoltosi al circolino, dove si erano tenute le sessioni di m(‘)appatura precedenti, è proseguito il dibattito sulla localizzazione di fonti, chiese rupestri, pantere e coccodrilli (tutto documentato negli anni dai quotidiani locali). Sembrava di assistere a una proiezione de “Le cronache di Narnia”

Per informazioni: info@pibinko.org o 3317539228

promemoria: sabato 13-4 a Tatti (GR) presentazione della prima versione della mappa di comunità del comprensorio

Il progetto prosegue l’iniziativa analoga avviata nel 2014 in Val di Farma (che si raccorda a Tatti per il fatto che la sorgente del torrente omonimo e a ridosso del territorio della piccola frazione di Massa Marittima), e già citata come buona pratica di riuso di dati pubblici da parte delle comunità in un rapporto della Banca Mondiale nel 2018.


La creazione della mappa prevede la raccolta di punti di interesse e toponimi non più registrati dalla cartografia regionale ufficiale in scala 1:10000 tramite interviste e testimonianze ai residenti nel paese: cacciatori, boscaioli, gestori degli usi civici, e anche tatterini trasferiti in paese da pochi anni hanno condiviso vari momenti.Come sviluppo rispetto alle attività svolte in Val di Farma, è stato interessante notare che uno dei giovani agricoltori ha imparato a curare la digitalizzazione dei punti di interesse.

La mappa che sarà illustrata sabato è per sua natura un semilavorato, che sarà ulteriormente integrato nei prossimi mesi, in funzione delle esigenze di chi vorrà partecipare al miglioramento del prodotto, che vive sotto licenze libere per strumenti informatici e dati utilizzati e quindi ne facilita il riuso e lo sviluppo, nel rispetto delle licenze su dati aperti sempre più diffuse sia nel settore pubblico (a partire dalla Regione Toscana, di cui la mappa di comunità utilizza lo sfondo come base di partenza) che privato.
Il percorso partecipato è portato avanti dalla rete pibinko.org, attiva dal 2007 su progetti di tutela e valorizzazione del territorio, in collaborazione con varie realtà imprenditoriali e associative di  Tatti.


Inoltre, pibinko.org ha quasi 25 anni di esperienza in ambito di cartografia e mappatura in ambito internazionale, e dal 2016 sta collaborando a vari progetti di sentieristica (su circa il 20% del territorio toscano). Pertanto, le iniziative sulle mappe di comunità dei borghi maremmani  che si stanno sviluppando non rappresentano solo esercizi pro loco, ma vivono in uno spazio più ampio di relazione con il territorio e con le strategie di fruizione dello stesso in chiave di turismo sostenibile.

L’appuntamento a Tatti è il prossimo in una serie di eventi quasi settimanali che la rete pibinko.org ha programmato fra aprile e giugno (fra bassa Toscana, Lombardia, Belgio e Germania) e che trovate documentati a partire da http://www.pibinko.org/calendario

Per ulteriori informazioni: info@pibinko.org o 3317539228

pibinko.org a Bruxelles, aprile 2019 (EIE WG ed evento DITOs): com’è andata? (notizie pibinko.org dell’8-4-19)

Il prossimo appuntamento, Tatti (GR), sabato 13 aprile

Prima di addentrarci nel resoconto, ricordo che il prossimo appuntamento per vedere dal vivo tutte le cose di cui si parla sotto (tranne gli cioccolatini belgi) sarà sabato 13 aprile a Tatti (GR), dalle 18 alle 20.L’occasione sarà la presentazione della prima versione della mappa di comunità di Tatti, nell’ambito del ciclo di incontri della rete pibinko.org per m(‘)appare le Maremme (vedi vedi articolo). E ora procediamo, sulla base di Bennato che canta “Ma quando arrivi treno…

Fra l’1 e il 4 aprile ho avuto modo di rappresentare la rete pibinko.org in due eventi a Bruxelles, legati al settore della citizen science e più in generale del coinvolgimento delle comunità in attività scientifiche e di ricerca (ovvero del coinvolgimento di scienziati e ricercatori nelle attività delle comunità?).

Si tratta di un tema su cui lavoro in modo crescente dal 2008 (ricordiamo come primi passi la “pubblicità progresso” sull’informazione geografica libera in cui recitano paesani di borghi toscani, o la campagna per m(‘)appare Milano), ma che in effetti mi trovo a elaborare da ben prima, sin dai tempi in cui lavoravo al CRS4, in Sardegna (1997-2002)…ad esempio nel 2000 organizzai un sondaggio sulle competenze regionali nel campo dei sistemi informativi territoriali, raccogliendo circa 120 risposte e da quelle avviando varie iniziative di trasferimento tecnologico col territorio.

Un momento dello workshop “EIE”.

Martedì 2 sono stato allo workshop del gruppo “Empowerment, Inclusiveness, and Equity” della ECSA (European Citizen Science Association). Che vvor di’? E’ un gruppo, composto in parte da ricercatori e in parte di professionisti, che a vario titolo ha a che fare con progetti in cui una parte di esperti di una certa materia deve collaborare con una parte di meno esperti, e si cerca di identificare problemi e soluzioni perché questo processo sia inclusivo, equo, e che possa contribuire alla crescita e allo sviluppo del contesto in cui si svolge. Nello workshop abbiamo ripreso alcune questioni già discusse un paio di mesi fa a Parigi. Ho avuto modo di conoscere nuovi esperti, e presentare le attività complessive della rete pibinko.org ai presenti (una decina). Ho poi proposto la Jug Band dalle Colline Metallifere (JBCM) come “situazione” per facilitare attività di sensibilizzazione e coinvolgimento di vari soggetti…cosa che in effetti stiamo già facendo da diversi mesi in Italia, e che possiamo sviluppare nei prossimi mesi anche nell’ambito del PORGEP2019.

Il giorno dopo la platea si è allargata con l’allestimento di uno stand nello spazio espositivo dell’evento finale del progetto europeo Do-it-together Science (DITOs), nella suggestiva cornice del museo di scienze naturali di Bruxelles. Per l’occasione ho curato l’allestimento del micromuseo itinerante della rete pibinko.org, di condividere con una parte dei circa 150 presenti l’approccio geomusicale su cui si sta lavorando con la JBCM, e anche di proporre qualche brano, su chitarra gentilmente fornita dal museo (dato che in aereo non la potevo portare), coinvolgendo per l’occasione un batterista olandese specializzato in punk hardcore.

Il micromuseo itinerante della rete pibinko.org, versione Bruxelles aprile 2019.

In evidenza in tutti e due i giorni la segnalazione degli eventi pibinko.org di primavera. In particolare il convegno a Brescia su Protezione e promozione interdisciplinare del cielo notturno, e a seguire due settimane dopo la tournée geomusicale della Jug Band Colline Metallifere in Germania, passando dal Politecnico di Milano , che anche voi potete sostenere.

Per ulteriori informazioni: info@pibinko.org o 3317539228

Si ringraziano il progetto DITOs e i responsabili del gruppo di lavoro “EIE” dell’ECSA per l’invito e per il supporto economico sulle spese di viaggio.


S’esce d’aprile (notizie pibinko.org dell’1-4-19 su cultura, ambiente, innovazione libera e musica)

Prima di addentrarci nel folto: stiamo cercando uno spazio per la merenda maremmana /concerto che seguirà la lezione geomusicale della Jug Band Colline Metallifere al Politecnico di Milano il 30 maggio. Abbiamo un piano “B”, e stiamo valutando possibili piani “A”. Idem per la conferenza a Brescia del 16 maggio (per la JBCM in formazione duo)…I dettagli di questi eventi sono spiegati sotto. Se avete uno spazio e vi interessa ospitare la cosa, scrivete a info@pibinko.org.

Nei giorni scorsi pensavo di aspettare martedì 2 per spedire il notiziario, perché le storie che dovevo segnalare possono sembrare in vari tratti improbabili, e quindi mandarle nel giorno 1 del quarto mese poteva essere percepito come uno scherzo.

Poi, dormendoci sopra, ho riflettuto, ed eccoci qua. Valutate voi quale potrebbe essere il pesce, secondo il vostro senso dello scherzo (e caso mai scrivete a info@pibinko.org per comunicarlo e la settimana prossima ripubblicheremo la propoposta piu’ creativa).

La segnalazione piu’ importante della settimana corrente è che potete trovare alla pagina http://www.pibinko.org/calendario buona parte della “collezione primavera-estate” della rete pibinko.org.

Al momento è presente quasi un’iniziativa alla settimana da qui a fine giugno (con presenza in Toscana, Lombardia, Belgio e Germania), ed entro aprile contiamo di avere notizie su cose interessanti che si potrebbero fare fino a fine luglio.

Ad agosto pibinko.org “fa festa”, nel senso che non prevediamo di organizzare iniziative proprie, ma solo su richiesta (e intanto saremo a mettere a punto le storie da settembre in poi).

Ricordando che i macrotemi che trattiamo sono tre (cultura, ambiente, innovazione libera, piu’ la musica come elemento trasversale), diamo qualche anteprima saliente, invitandovi comunque a scorrere il calendario per un quadro completo.

Venerdì 5 aprile a Milano si farà un ritrovo sia per parlare di come sarà andata a Bruxelles, che per presentare a voce il calendario e in particolare i futuri passaggio a Milano (15-5 e 30-5) e a Brescia (16-5). La sede sarà confermata a breve (probabile entro martedì). Potrete comunque trovare alla pagina http://www.pibinko.org/milano-5-4-19-mappare-il-rientro-da-bruxelles/ i dettagli, o scrivere a info@pibinko.org per informazioni.

Cultura: sabato 27 aprile a Tirli, un pomeriggio sul gioco della palla eh! o palla a 21, con un prologo nel capoluogo (Castiglione della Pescaia) e forse uno in un’altro borgo a quota livello del mare.

.Ambiente: giovedì 16 maggio a Brescia, su invito dell’Università, il progetto BuioMetria Partecipativa (gestito dalla rete pibinko.org) ha organizzato un convegno a tema Protezione e promozione interdisciplinare del cielo notturno: stato dell’arte, proposte operative e visioni. Per il convegno è stata fatta richiesta di crediti formativi per architetti e guide ambientali. L’evento è comunque aperto al pubblico e avrà taglio accessibile al pubblico non specializzato.

Per informazioni: bmp@pibinko.org

.

Uno dei momenti di redazione della mappa

Innovazione libera: Sabato 13 aprile a Tatti (GR) si presenterà la prima versione della mappa di comunità del comprensorio, come risultato di un esercizio, avviato in occasione del terzo festival d’inverno in Val di Farma e continuato con lo International Open Data Day, e che prosegue quello già in corso sui borghi di Torniella, Piloni e Scalvaia a partire dal 2014.

…ma soprattutto…

Musica (o geomusica?): La Jug Band dalle Colline Metallifere sarà a cavallo fra maggio e giugno in una missione che capiremo dopo se definire tournée geomusicale, campagna di misure di citizen science, o progetto di marketing territoriale. La JBCM partirà giovedì 30 maggio dalla bassa Toscana, per esibirsi a Milano (Politecnico + sede aperitiva in via di definizione), poi a Sachsenheim, Ludwigsburg, e Stoccarda, rientrando quindi al campo base nelle colline metallifere lunedì 3 giugno.

Assieme agli strumenti musicali il gruppo avrà con sé vari strumenti di rilievo scientifico, una cubatura rilevante di prodotti tipici maremmani e il micromuseo itinerante di pibinko.org (che in effetti potrete trovare in tutti gli eventi del calendario, se c’è pibinko). Per aiutarvi a seguire meglio le attività di preparazione e svolgimento di questa missione, abbiamo predisposto un sito dedicato, in tre lingue. Trovate quindi tutto spiegato su http://www.jugbandcm.it

Vi ricordo anche che potete scorrere gli eventi dei mesi scorsi da http://www.pibinko.org/notizie per farvi un po’ un’idea di come si è sviluppata questa situazione.

Inoltre: Carlos Santana, Joe Bonamassa, Björk e i Måneskin saranno al Gabellino (GR) il 12 agosto per fare un workshop esperienziale sullo storytelling della memoria delle famiglie per documentare i tesori sulla sentieristica in XML, con i linked open data e la narrazione dei tortelli fatti nelle fabbriche dismesse della gestione dal basso della sostenibilità nel contesto degli ambiti per il taglio dei capelli. La giornata sarà facilitata da Daniele Luttazzi e Corrado Guzzanti. Per informazioni: info@pibinko.org



Molti campi, poco campo (notizie pibinko.org del 25-3-19)

Dopo una tonificante e piacevole domenica passata intrecciando chilometri di curve, strette di mano, e facendo verifiche sulla copertura mobile nell’entroterra altogrossetano e bassosenese, si riparte con alcune iniziative vicine, e altre interessanti fra qualche settimana, che già da ora vale la pena annotare.

Nei tre sabati del 20 aprile, 27 aprile e 4 maggio avremo un interessante trittico di manifestazioni su tre località della provincia di Grosseto: Scansano, Tirli e Tatti. Il tema portante è quello del m(‘)appare la Maremma, e trovate in questa pagina il primo annuncio e qualche informazione in piu’, stante che poi nelle settimane successive daremo i dettagli per i singoli eventi.

Nel preparare il manifesto del primo annuncio, abbiamo anche scoperto che le tre località in cui saremo compongono un triangolo rettangolo (capita!), anche se i temi che vogliamo condividere saranno piu’ tondi che a spigoli.

Tornando alla settimana corrente, per dare continuità con il sabato scorso al Dribbling di Grosseto, ricordiamo che sabato prossimo, 30 marzo, Samba Governatore sarà a chiudere la serata reggae al Khorakané di Grosseto con un DJ set.

Per il resto, il prossimo aggiornamento la settimana prossima, ma intanto vi invito a scorrere le notizie pibinko.org, anche perché stiamo via via integrando il blog con foto, articoli ed eventi passati (vedi ad esempio qualche foto).