Archivi tag: buiometria partecipativa

“Dagli irredentisti ai dentisti”, e la prima conferenza croata sull’inquinamento luminoso (notizie pibinko.org del 17/6/19)

Immagine di testa: due globi luminosi si stagliano sulle mura del centro storico di Rab.

Dal 14 al 16 giugno sono stato invitato a partecipare alla prima conferenza croata sull’inquinamento luminoso, nella suggestiva cornice dell’isola di Rab, e in particolare nel borgo di Lopar. L’evento nasceva dal recente varo della legge croata sullo stesso tema, e all’interesse da parte di vari soggetti in Croazia ad ampliare la conoscenza . L’invito derivava dall’avere vari contatti in zona balcanica con il progetto BuioMetria Partecipativa, avendo partecipato nel 2013 a una campagna di misure sull’isola di Lastovo e da altri intrecci.

Trovate un parziale resoconto dell’evento in questo articolo della testata Novi List.

La sede della conferenza a Lopar. Presenti partecipanti prevalentemente dalla Croazia, vari delegati sloveni e bosniaci, due inglesi e un italiano (che vi scrive).

Per quanto riguarda l’intervento dalla buiometria, ho riassunto il punto di vista sul tema da parte del nostro gruppo di lavoro. Questo deriva dalla mediazione fra numerose esperienze e contatti con moltissimi soggetti attivi nella filiera della luce artificiale e dello studio dell’inquinamento luminoso, con il coinvolgimento anche del pubblico tramite attività di citizen science per la raccolta di dati sulla qualità del cielo notturno, e dall’organizzazione di parecchi eventi di divulgazione e formazione.

Inoltre, nella presentazione si sono suggerite possibili linee di collaborazione fra Italia, Croazia e gli altri paesi rappresentati, tenendo conto della convivenza delle due sponde adriatiche e del fatto che gli effetti dell’illuminazione in Italia in alcuni casi sono visibili anche da est, come documentato da campagne di misurazione svolte nell’ambito di progetti europei cui ho avuto modo di partecipare.

Con la presenza al convegno di Lopar (e ringraziando gli organizzatori per l’ospitalità), la BuioMetria Partecipativa, un piccolo progetto nato in Val di Farma, uno degli angoli meno noti della bassa Toscana, continua a rappresentare l’Italia in un contesto europeo nell’affrontare un tema considerato da molti soggetti “di nicchia”, ma in effetti sempre meno trascurabile in un quadro di attenzione all’ambiente in cui ogni piccolo gesto conta e si raccorda a strategie e indirizzi su scala molto più ampia e con un approccio interdisciplinare con cui la rete pibinko.org si trova a proprio agio.

Ulteriori iniziative stanno prendendo forma nell’ambito della somma di BuioMetria Partecipativa, Jug Band dalle Colline Metallifere e verranno annunciate a breve. Il prossimo appuntamento sarà intanto con la presenza di Andrea Giacomelli al terzo Meet Music, workshop nazionale sulla produzione musicale a Follonica (GR), il 25 giugno p.v.

Per ulteriori informazioni: bmp@pibinko.org oppure 3317539228

Poi…

Dovendo considerare un lungo viaggio e una logistica non proprio scorrevole rispetto a un convegno breve, ho voluto incorporare nella missione una parte di documentazione e ricerca. Mi sono quindi procurato alcune basi informative, fra cui una mappa e un libro con le schede biografiche di un centinaio fra gruppi e musicisti dalla Slovenia all’Azerbaigian, e via a m(‘)appare.

In pratica, le tappe sono state Trieste (Trst), Rijeka (Fiume) e Rab (Arbe). Confermo che Riejka ci sono molte cliniche dentistiche. Pensavo che le mail che mi arrivano da anni invitando ad andare in Croazia per trattamenti di questo tipo hanno un fondamento reale e non sono fake news: insomma…dagli irredentisti ai dentisti. Per il resto, via al foto reportage:

Trieste, museo della Bora.
Trieste, Piazza Unità d’Italia al tramonto, e illuminazione varia.
Storia
Trieste, globo illuminante da sotto
Trieste, città della conoscenza
Rijeka, zona porto
Rijeka: molta attenzione ai riferimenti musicali
Grammatica italiana per croati del 1957. Tra “febbre” e “felice” troviamo “federativo”.
Il “Korzo” (corso) di Rijeka
Il “corso parallelo” 1
Il “corso parallelo” 2
Il “corso parallelo” 3
Life
Illuminazione croata sbagliata ai sensi della legge slovena.
Il concerto in spiaggia della cover band degli ABBA, che ha allietato la parte finale dell’inizio del convegno (la sera del venerdì 14).
Tre punti luce…un spento e due con temperature di colore diverse.
Luce in rampa di scale esterna, accesa tutto il giorno.
Schermi a LED
Testimonianze austroungariche al porto di Rijeka.
Per i 40-50enni italiani che non lo sapevano: Sandy Marton è di origine croata (conoscendo dei Marton in veneto, pensavo fosse veneto).

La BuioMetria Partecipativa alla conferenza LPTMM (Zselic, Ungheria, 27-30 giugno 2019)

Con la BuioMetria Partecipativa siamo stati invitati alla conferenza “Light Pollution Theory, Modelling, and Measurements“, che costituisce da anni una delle due conferenze internazionali principali sul tema dell’inquinamento luminoso e della protezione del cielo notturno.

La BMP non terrà una vera e propria presentazione nella conferenza, ma curerà vari aspetti di comunicazione e divulgazione, che si svolgeranno anche dopo l’evento vero e proprio.

L’evento si tiene nella zona di Zselic, nel sud-ovest dell’Ungheria, all’interno di una delle “zone buie” valorizzate ai fini di educazione ambientale, ricerca scientifica e turismo delle stelle.

Per maggiori informazioni: bmp@pibinko.org

Foto di testa di Zoltán Kolláth

La BMP invitata a presentare le proprie attività in Croazia

Il progetto BuioMetria Partecipativa è stato invitato dagli organizzatori della prima conferenza nazionale sull’inquinamento luminoso in Croazia a tenere una presentazione.

L’evento, che nasce sull’onda dell’approvazione in Croazia della legge nazionale sull’inquinamento luminoso, si terrà fra il 14 e il 16 giugno a Lopar, sull’isola di Rab.

Avremo modo di dare un resconto dell’evento dopo metà giugno.

La “buiometria” aiuta a costruire i parchi delle stelle (Corriere della Sera ed. Brescia, 15.5.19)

Come anteprima del convegno su “Protezione e promozione interdisciplinare del cielo notturno: stato dell’arte, proposte operative e visioni“, all’Università di Brescia, un articolo nella sezione “Cultura e tempo libero” del Corriere della Sera edizione Brescia, con una parte di intervista ad Andrea Giacomelli.

Per altri spunti sulla missione Milano-Brescia del 15/16 maggio 2019 con Federico Giussani e Dario Canal, si veda la sezione “notizie” di pibinko.org con gli articoli riferiti attorno alla metà di maggio.

Domenica 5-5-19, Il primo “buioblitz” della Maremma. Grosseto, Libreria Quanto Basta

Qui il PDF della locandina (2.7 Mb)

Nell’ambito dei servizi su luce e buio offerti da pibinko.org con il progetto BuioMetria Partecipativa, un aperitivo a Grosseto per vedere la luce con orecchie diverse e progettare assieme la campagna buiometria estiva 2019. Verrà inoltre presentato in esclusiva mondiale un punto da cui è possibile osservare la Via Lattea di giorno.

Il tutto in preparazione del prossimo convegno nazionale su protezione e promozione interdisciplinare del cielo notturno, presso l’Università di Brescia il 16 maggio p.v. e di cui il progetto BuioMetria Partecipativa sta curando il programma scientifico e che ha avuto il riconoscimento come giornata utile per crediti formativi professionali degli Ordini di Architetti e Ingegneri di Brescia.

Inoltre fra gli ospiti “di fòri”, per l’occasione avremo la dottoressa Serena Oliveri, archeologa genovese specializzata in museologia archeologica, con una significativa esperienza all’interno delle realtà museali, nella didattica e nella comunicazione. In particolare, la D.ssa Oliveri darà qualche cenno introduttivo al suo lavoro con l’Ecomuseo del Casentino e nell’ambito della realizzazione di mappe di comunità, che si raccorda direttamente con le iniziative di mappatura partecipata di cui la BuioMetria costituisce un esempio.

E’ gradita conferma di partecipazione entro le 22 di sabato 4 maggio (che potrete fare via mail, telefono, o passando al Caffè Ricasoli dove saremo con la Jug Band Colline Metallifere e Peter Crivelli).

Per ulteriori informazioni e conferme di partecipazione: bmp@pibinko.org o 3317539228

3 maggio 2019, Alghero (SS), Seminario su Alterazione della luce notturna e vita marina alla Facoltà di Architettura con la Lab Boat

Come spin-off del workshop del 13-3 all’Osservatorio Ximeniano di Firenze, Elena Maggi ha ricevuto un invito a presentare le attività dell’Università di Pisa nell’ambito di protezione e promozione interdisciplinare del cielo notturno in cui come buiometria partecipativa si collabora col CNR di Firenze (Istituto di biometeorologia).

L’evento rientra nell’ambito del progetto Lab Boat), e potete iscrivervi da questa pagina.

La foto è di Federico Giussani ed è stata scattata in località Le Rocchette a Castiglione della Pescaia (GR) un paio di anni fa. Il soggetto che vedete a contemplare il cielo, è lo stesso Federico.

Cogliamo l’occasione per ricordarvi alcuni passaggi precedenti della BuioMetria Partecipativa sull’isola (2008a Cagliari, 2008b Monte Arcuentu, 2012 Alghero, 2017 Sassari, Cagliari, S. M. Navarrese ecc)