Archivi tag: buiometria partecipativa

Video del CNR IBE con un “buiometro” alle Isole Svalbard

Nel corso dello scorso “M’illumino di Meno” avevamo spiegato che Luciano Massetti dell’Istituto di Bioeconomia del CNR non aveva potuto partecipare direttamente agli eventi con la BuioMetria Partecipativa data concomitante missione alle Svalbard, appunto per installare un sensore di brillanza artificiale del cielo notturno…avevamo chiesto a Luciano la possibilità di fare un collegamento da là, ma con i tempi delle stazioni di ricerca in siti particolari non era stato possibile… Luciano ci ha quindi segnalato che qualche momento della sua missione è stato documentato in questo video, da cui vedere anche altre cose che succedono quando ricercatori italiani vanno dove fa fresco.

Per altre informazioni:

Fonte video: https://video.ibe.cnr.it/w/oZwcqDV6UYxZ8rG1jcHxAv

La mappa della BuioMetria Partecipativa incorpora anche le misure da Unihedron

Un passaggio di mano di un SQM fra due elementi poco raccomandabili nella rete pibinko.org (dicembre 2016).

Dopo avere “riacceso” la mappa interattiva della BuioMetria Partecipativa in occasione della ventesima edizione di “M’illumino di Meno”, stiamo gradualmente aggiungendo informazioni al canovaccio con cui andremo ad animare i prossimi mesi dal punto di vista della relazione tra buio e luce.

Dopo le stazioni di monitoraggio del CNR IBE, abbiamo rispolverato i dati della Unihedron, il produttore dei cosiddetti “Sky Quality Meter”, ovvero i “buiometri”.

Andando quindi alla pagina: https://www.pibinko.org/buiometriapartecipativa-mappa/, potrete navigare nella mappa e consultare i dati in modo dinamico.

Ricordiamo che lo Sky Quality Meter non è l’unico tipo di sensore esistente per la misura della qualità del cielo notturno (e che con le collaborazioni della BuioMetria Partecipativa sin dal 2011 abbiamo svolto attività di comparazione fra vari tipi di strumenti). E’ comunque il sensore più diffuso a livello amatoriale e quello che storicamente abbiamo usato come elemento di passaggio fra vari partecipanti alle misure buiometriche.

Per eventuali delucidazioni: micalosapevo@pibinko.org oppure 3317539228.

La mappa della BuioMetria Partecipativa include la rete di monitoraggio del CNR IBE

Grazie a Luciano Massetti dell’Istituto di Bioeconomia del CNR, collaboratore storico della BMP, siamo lieti di aggiungere alle misure “buiometriche classiche” (per intendersi, quelle fatte dai cittadini a mano, con gli sky quality meter, o “buiometri”), la localizzazione delle stazioni della rete che dal 2015 raccoglie misure di brillanza artificiale del cielo notturno in varie parti della Toscana. A queste si aggiunge una stazione installata giusto il mese scorso alle Isole Svalbard. Cliccando su una data stazione, potete o consultare le pubblicazioni in cui sono stati utilizzati i dati, oppure contattare Luciano per approfondimenti.

La nuova mappa della BuioMetria Partecipativa

Tra il 2008 e il 2020 in collaborazione con Luca Delucchi, geografo e tifoso sampdoriano (e oggi ricercatore a livello internazionale), i dati della Buiometria Partecipativa venivano raccolti su un web-GIS da cui era possibile consultare i dati, scaricare vari estratti e rapporti e così via. Per qualche anno abbiamo dovuto interrompere questo servizio, ma in occasione del M’illumino di Meno 2024 abbiamo pensato di riproporlo in una forma alleggerita:

Trovate la mappa alla pagina: https://www.pibinko.org/buiometriapartecipativa-mappa/

16-2-24 A lezione di buiometria partecipativa (Il Tirreno ed. Grosseto)

Giova ricordare che con le lezioni di buiometria partecipativa (con il titolo di “tutela e protezione interdisciplinare del cielo notturno”) abbiamo anche erogato sin dal 2017 crediti formativi per vari corsi di studio e ordini professionali.

La registrazione de “La diretta di Maremma in Diretta” del 12-2-24

Per approfondimenti

Il prossimo appuntamento con il tema nella rete pibinko.org sarà venerdì 16 febbraio a Scansano (GR) come evento principale, ed eventi gemellati a Tatti (GR), Torniella (GR), Pisa e Isole Svalbard (vedi link: https://www.pibinko.org/millumino-di-meno-no-borders-assieme-alla-buiometria-partecipativa-non-solo-a-misurare-il-buio-comunicato-n-3/).

Grazie ancora a Carlo Sestini e a La Maremma in Diretta per l’ospitalità – per altre informazioni: micalosapevo@pibinko.org o 3317539228

12-2-24 dalle 19 alle 20: La buiometria e la lotta all’inquinamento luminoso a la Maremma in Diretta (in streaming)

Dopo la puntata di “(quasi) tutto quello che avreste voluto sapere sulla rete pibinko.org e non avevate mai osato chiedere” del 17 gennaio scorso (rivedi la registrazione), e l’interesse manifestato da La Maremma in diretta ad approfondire i temi discussi, eccon un nuovo appuntamento con tre ospiti, in preparazione della giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili con Caterpillar di RAI Radio Due. A stasera per chi ci può essere, tramite uno dei canali dello streaming di Maremma in Diretta:

Per altre informazioni su…

Proposte più specifiche per partecipare con la BuioMetria Partecipativa a M’illumino di Meno 2024 “no borders”

a) Se non avete letto l’articolo del 17-1 scorso, vi invitiamo anzitutto a farlo: https://www.pibinko.org/buiometriapartecipativa-milluminodimeno24-anchevoi/

b) Poi, avendo avuto nei giorni scorsi riscontri di diversa gente interessata, ma che chiedeva indicazioni più specifiche su cosa fare, siamo arrivati a selezionare alcune attività, riguardando anche il “decalogo” proposto dalla manifestazione e mediandolo con le nostre idee nel metà-verso. A queste proposte abbiamo dato dei titoli…

  • Un viaggio e due servizi: logistica più sostenibile
  • Gruppo metal: gestione rifiuti
  • Serie non-online: usare meno energia per intrattenimento online, e divertirsi lo stesso o di più
  • Buiometria partecipativa “official” – rivedi il servizio del 2010 di TG2 Costume e Società che spiega cosa facciamo dal 2008: https://www.pibinko.org/tg2-costume-e-societa-2/
  • Varie ed eventuali …si è parlato di briscolate al buio, ipocrioterapia partecipativa, gatti al buio (che sono tutti grigi) ecc ecc.

Il tutto condito da colonne sonore acustiche a cura della Jug Band Colline Metallifere e artisti affini.

C) A questo punto: spiegare per iscritto tutto diventa molto lungo, ed energeticamente poco efficiente: se siete incuriositi e volete partecipare con noi, scrivete a bmp@pibinko.org oppure al 3317539228 e ragioniamo meglio.

Ricordiamo che la giornata centrale della manifestazione è il 16 febbraio e che un po’ di coordinamento anticipato non guasta, nemmeno nel filone postdadaista che seguirete se patecipate con noi. Fatevi sentire per tempo. Ideale entro venerdì 9 febbraio.

D) Nella figura sotto, una via di Fidenza (PR) vista nel mondo cosiddetto reale e nel metà verso della rete pibinko.org, in preparazione di una delle possibili azioni per M’illumino di Meno “no borders”

La BuioMetria Partecipativa aderirà a M’illumino di Meno 2024, e vi invita ad aderire con la BMP

Per chi non ha tempo di leggere tutto: se volete partecipare assieme al progetto BuioMetria Partecipativa alla prossima edizione di M’illumino di Meno, contattate bmp@pibinko.org o 3317539228. Abbiamo anche opzioni per crediti formativi se siete ingegneri, architetti, studenti di architettura, guide ambientali, e simili. Questo articolo è disponibile anche in inglese (clicca qui).

M’illumino di meno è “Un programma di Rai Radio2 chiede agli ascoltatori di spegnere simbolicamente, per un po’, le luci non indispensabili, di compiere un gesto di risparmio o di efficienza energetica â€“ soprattutto cambiando le lampadine a incandescenza con quelle a basso consumo – e di riflettere sull’uso dell’energia. Meglio se collettivamente” (dal sito RAI).

Una mappa delle misure di BuioMetria partecipativa raccolte dai cittadini a partire dal 2008

La rete pibinko.org org ha una base di ingegneria ambientale e di raccordo con il territorio non indifferente: il coordinatore della rete è ingegnere ambientale e dottore di ricerca con oltre 30 anni di esperienza internazionale, altri due ingegneri ambientali ci hanno collaborato per anni, e ci sono molti contadini, pastori, agronomi forestali ecc. con cui la rete si confronta….tutta gente che ha una buona percezione del non sprecare.

Dal 2008, anno di nascita della BuioMetria Partecipativa come progetto di citizen science abbiamo partecipato diverse volte a M’illumino di meno, ma sempre “a chiamata”: a Roma (2011), Barberino Val d’Elsa (2012) e Monticiano (SI) -Civitanova Marche (MC)-Montieri (GR) (2017). Nel 2022 il Comune di Scansano (GR) ci ha chiesto di scrivere un pensiero legato alla giornata (vedi link).

Via Lattea dal Monte Labro (GR) – foto di Federico Giussani.

3) Essendo il progetto BMP centrato su incontri pubblici e passaggi di mano in mano di sensori, con i vari lockdown le attività si sono ridotte di molto, ma non interrotte. Tra l’altro, anche durante il primo lockdown, abbiamo continuato a far funzionare la logica partecipativa applicandola ad altri campi (e in quell’occasione Caterpillar ci intervistò…era il 24-3-2020, per la Litologia Partecipativa).

4) Avendo letto dalla presentazione che il tema di quest’anno si declina sul mettere in rete realtà diverse, e ad allargare all’estero la cosa, ci pare un invito a nozze:

4.1)  nel 2010 abbiamo organizzato un concorso fotografico (Fra il tramonto e l’Alba) cui parteciparono oltre 600 persone da 52 paesi (vedi articolo), e abbiamo sempre le mailing list di questa iniziativa (più circa altri diecimila contatti mail diretti acquisiti nel tempo).

Via Lattea vista dalla Rocca di Montemassi (GR) verso sud

4.2) dal 2013 al 2016 siamo stati referenti per l’Italia in un progetto europeo di reti di ricerca (programma COST) per l’inquinamento luminoso (con 42 organizzazioni da 16 paesi)

4.3) nel 2018-2019, in collaborazione col CNR di Firenze e l’Università di Pisa abbiamo organizzato un simposio internazionale (Capraia Night Sky) e una giornata di lavoro a Firenze coinvolgendo chi non era potuto venire a Capraia (tra cui rappresentanti di 5 ARPA) – vedi link1 e link2.

4.4) a livello nazionale, abbiamo una rete diffusa in tutta Italia, tra associazioni di astrofili, musei, biblioteche, parchi, canili e altri soggetti con cui abbiamo collaborato negli anni. 

4.5) Abbiamo avuto riconoscimenti a livello internazionale per le nostre attività di “engagement” e per l’approccio interdisciplinare (in particolare, in versione Art&Science con la Jug Band Colline Metallifere (premio “Dark Sky Defender” della International Dark Sky Association – 2019 – vedi articolo

Luci dall’Abbazia di S. Galgano (SI) – foto di Federico Giussani

4.6) Con il cappello della Jug Band Colline Metallifere abbiamo un repertorio musicale variegato su temi ambientali (es. Fuffi il gatto esperto di cambiamento climatico, Shackleton sull’ecobonus, Il Cielo è di tutti proprio per parlare del cielo ecc.) e quindi possiamo mettere una colonna sonora nostra a tutto quello che facciamo.

4.7) Dal maggio 2023 abbiamo avuto una linea di attività molto fitte, per cui in questo momento siamo in una “onda” di comunicazione (e stiamo già da mesi programmando eventi in rete internazionale, in particolare con presenza in Austria in aprile e con una Tournée a nord delle Alpi a giugno) – vedi link.

4.8) La base della BuioMetria Partecipativa è in bassa Toscana, zona di alto pregio dal punto di vista della qualità del cielo notturno (come avete visto da qualche scatto sopra)…quando parliamo di relazione tra luce e buio, ne parliamo sperimentando di prima mano sia situazioni urbane che rurali.

Fatta la somma di questi punti…abbiamo notato che al momento non è attivo il link per le adesioni, ma da Mamma RAI ci hanno scritto ieri che a loro fa piacere l’adesione da parte della BuioMetria Partecipativa. A questo punto, estendiamo l’invito anche a voi che ci leggete: se volete collaborare a un 16 febbraio buiometrico per M’illumino di meno (e altre attività che seguiranno nei mesi andando verso il caldo) contattate bmp@pibinko.org o 3317539228.

In particolare, se siete ingegneri, architetti, scienziati o guide ambientali, o studenti delle stesse discipline, c’è la possibilità di strutturare le attività per avere crediti formativi. Per ulteriori chiarimenti, scrivete agli stessi contatti.

Sigla

Aprile 2020…Mauro Tirannosauro ci parla delle sue esperienze con la BuioMetria Partecipativa

A misurare il buio lungo la Via della Citta Brusca (16-17 dicembre) – tratto maremmano.

Una mappa delle misure raccolte dal 2008 con la BuioMetria Partecipativa.

La nuvola di Fantozzi è sempre in agguato, ma con le previsioni di cielo limpido per i prossimi giorni del Quarto Festival d’Inverno con la rete pibinko.org e la Jug Band Colline Metallifere, abbiamo piacere di invitarvi a fare misure di “buio”, insomma di qualità del cielo notturno dal punto di vista dell’inquinamento luminoso, con il progetto della BuioMetria Partecipativa.

Con le giornate corte di questa stagione, oggi e domani sarà possibile eseguire misure già dalle 18.30. I punti di ritrovo saranno:

  • Sabato 16 la sede dell’Ass. Filarmonica Popolare di Torniella, a metà strada fra Siena e Grosseto, sulla vecchia strada senese-aretina.
  • Domenica 17 il Bivacco di Marco, al bivio di Pomonte, a sud di Scansano (o a nord di Manciano, a seconda della vostra provenienza)

Dato il numero limitato di sensori a disposizione (ne avremo quattro), per partecipare è necessaria prenotazione all’indirizzo bmp@pibinko.org oppure 3317539228.

A coordinare la campagna di misure sarà Mauro Tirannosauro, che vedete qui sotto impegnato a studiare il transetto da utilizzare per le misure. Non gli hanno spiegato che queste si svolgeranno zona coperta dalla metà della mappa che in questo momento è stata presa in prestito da Jennifer la Renna Psichedelica….in ogni caso le misure seguiranno l’antica Via della Citta Brusca (cfr. articolo sui macrotemi del festival).

Ci fa piacere ricordare anche l’impegno storico di Mauro nella divulgazione sul tema cielo notturno:

Foto di testa di Federico Giussani