Archivi tag: fdi-vdf

3° Festival d’Inverno in Val di Farma – com’è andata la terza giornata ed epilogo

La terza giornata del Festival è stata tutto sommato defaticante rispetto alla seconda.

Un momento del convegno del Coordinamento associazioni astrofile della Toscana

Abbiamo avuto la presenza di quattordici delegati del Coordinamento Associazioni Astrofile della Toscana, cui abbiamo avuto modo di presentare alcuni colleghi che non conoscevano, come il presidente della AAT (Associazione Astrofili di Torniella), il presidente della AAPB (Associazione Astrofili di Piloni-Bali), il presidente della AAS (Associazione Astrofili dei Sodarini) e altri presidenti.

Il convegno è stato comunque molto interessante, oltre che per i contenuti tecnici, integrati quest’anno dalla presenza di Luciano Massetti del CNR IBIMET di Firenze, anche per alcune considerazioni sulla relazione fra scienza e società che sono emerse nella discussione….da approfondire meglio (possibilmente nella relazione sul festival).

Pici tra amici.

Dopo il pranzo sociale presso la sede dell’AARCIB(Associazione Astrofili Ristorante Camere Il Boscaiolo), con annessi pici cacio e pepe, il digestivo è stato preso durante la dimostrazione di costruzione della pallina di Palla a 21 a cura di Ilo Ferrandi.

Ilo Ferrandi (a sinistra di spalle), costruttore della pallina del 21…per un giorno costruttore di asteroidi. 

Si è deciso successivamente di annullare la visita alla B.M. lavorazioni meccaniche (uno dei due titolari, Alessandro Bartalucci, ha comunque interagito con i partecipanti), andando a svolgere l’assemblea CAAT con chiusura attorno alle 17.30 con una piccola jam session musicale. La cosa è stata facilitata dal fatto che il convegno si teneva nella sala musica dell’Associazione Filarmonica Popolare Torniella, e che essendo il ritrovo di piccole dimensioni, non era stato necessario levare la batteria per svolgere l’evento.

Mauro Bachini, presidente CAAT, con una Eko X27 degli anni ’60 (proprietà Fam. Giacomelli) durante la jam session di fine convegno.

Salutati i delegati del CAAT sotto un nevischio incipiente (fortunatamente girato “a pioggia” dopo poco), due degli organizzatori, assieme ad altri paesani, sono andati a visitare l’antica bottega del falegname di Roberto Serragli a Scalvaia.

Antichi mestieri e remoti saperi a Scalvaia

Nel corso delle prossime settimane sarà preparato un rapporto sul festival. Nel frattempo: per dubbi o domande sui tre giorni di pici, amore e musica (e cultura, ambiente e innovazione libera) in Val di Farma: info@pibinko.org

Epilogo (temporaneo)

Momento di rilassamento post-festival a Scalvaia (fuori campo un gradevole focherello), o troppi pici a pranzo? – Foto di Sonia Masini



Osso di pera collempo si sfera (stato di avanzamento alla fine del 2° giorno del 3° Festival d’Inverno in Val di Farma)

Tutto per immagini


Resoconto fotografico del giorno 1 del 3° Festival d’Inverno in Val di Farma

“Fotosintesi” della prima giornata del Terzo Festival d’Inverno in Val di Farma (tre giorni di pici, amore e musica).

Essendo presenti complessivamente una trentina di persone fra Tatti e Piloni è lungo indicare tutti, ma grazie intanto a Guido Bendinelli, Sergio Cappelletti, Simona Lombardelli, Auro Luti e Gabrio Giannini (assente giustificato last minute), Andrea Bartolini, Michele Bartalucci, Leonardo Bartalucci, Alessandra Bicchi, Andrea Bartalucci. Un elenco completo di ringraziamenti e “credit” sarà disponibile nel reportage finale sul festival (atteso a gennaio).

Lettura dell’articolo del 12-12 sul Festival
Primi passi di elaborazione della mappa di Tatti
Secondi passi
Debriefing
Circolo Piloni – ore 20.55 del 14-12-2018
Uno dei partecipanti alle qualificazioni (categoria esordienti)
Dibattito su questioni di caccia (di palla a 21)
Il panforte è una delle poche discipline di gioco in cui si mangia l’oggetto che si lancia.

Vino rosso di sera, nel tempo si spara (stato di avanzamento del 3° Festival d’Inverno in Val di Farma)

Prima di cominciare: sottofondo musicale con Theresa Andersson (Borderline con Tommy Emmanuel, e My heart was a lonely heart con Grayson Capps…tanta, tanta, tanta roba)

E’ disponibile un resoconto per immagini del giorno 1 (fra Tatti e Piloni) – vedi articolo.

…e ora: …


Benvenuti….in Val di Farma (sull’attacco di Eurocirco degli Etruschi from Lakota)


Ricordiamo che presso lo stabile della Filarmonica in piazza del Popolo a Torniella dalle 9 alle 21 sarà disponibile un punto informativo del Festival (informazioni sul festival si possono avere anche via mail dall’indirizzo info@pibinko.org o al 3317539228).

Le previsioni meteo sulla val di Farma sono di tempo senza precipitazioni fino a domenica sera, e sereno tutto sabato. Ricordiamo comunque ai partecipanti provenienti in auto o moto da fuori di guidare con attenzione e bere responsabilmente.

Di giorno: prima dell’avvio delle attività al coperto si potrà andare a spasso nella valle (con attenzione a verificare prima le zone di caccia al cinghiale, che comunque sono ben delimitate e non tolgono spazio agli escursionisti, visto che ce n’è parecchio e a dicembre con temperature intorno allo zero Celsius andare a spasso non è per tutti). Gli organizzatori vi spiegheranno itinerari minori o poco noti, e per lo più fuori dalle guide…tipo il Grande Anello Escursionistico del Colle, la Via aquarum secretarum, il Cammino di Claudio dalle Spine (protomartire) o la Grande traversata dei tre circoli.

Dopo il calar del sole: bardandosi ancora un poco di più, essendo giornata ventosa, sarà una serata buona per vedere qualche stella o qualche pianeta, o magari la cometa di Natale, che tutti gli astrofili stanno fotografando da qualche giorno. Dato che ne aspettiamo una quindicina per domenica 16, se non arriva qualcuno da sabato, ci faremo spiegare meglio se/come/quando osservarla. Sul dove proporremo noi alcune location strategiche, conoscendo i punti osservativi ben accessibili.

Ricordiamo però che la parte sostanziale del festival è pensata indoor. Andiamo quindi a ripassare la scaletta:

Saranno proiettati per quanto possibile a ciclo continuo video sulla Val di Farma, chi ci vive e chi ci viveva, sulla palla a 21, sulla BuioMetria Partecipativa e situazioni affini a quelle citate. In particolare ricordiamo che da pochi giorni è in linea il documentario completo (52 minuti) sulla missione “Palla 21 dalla Toscana a Chicago e ritorno“, con colonna sonora funky-blues dei Lubriphonics e varie situazioni di mediazione culturale fra colline metallifere e metropoli del Midwest (vedi trailer e documentario intero).

Ore 12 – presentazioni in streaming da un centro di ricerca internazionale a Cagliari, con l’ing. Fabio Bettio, esperto di visualizzazione 3D e di cucina.

Pranzo libero

Dalle 15 (qualcuno arriverà anche prima), ma per le 15 troverete tutti apparecchiati, apre lo spazio “arti, mestieri e saperi”. In questo abbiamo avuto conferma di altre due presenze importanti:

  • Luciano Massetti (primo tecnologo Istituto di Biometeorologia del CNR ed esperto di inquinamento luminoso)
  • Simone Sandrucci (produttore musicale per la Tana del Bianconiglio, chitarrista degli Etruschi from Lakota, e ultimamente anche attore, avendo fatto la comparsa per la nuova serie de I Medici)

Sia gli organizzatori che i partecipanti alla giornata 1 si sono dimostrati molto curiosi riguardo al corso e alla successiva gara di Twist. C’è incertezza sul fatto che si tratti del ballo, piuttosto che del gioco di carte. Per quanto riguarda gli organizzatori, si era pensato al ballo (avendo opzionato per l’evento un maestro professionista e un ballerino senior, già premiato in un concorso europeo di twist negli anni ’60). Tuttavia (o -come dicono i greci hhhowever, con la acca molto aspirata), se qualcuno in parallelo vuole lanciare la cosa del twist con le carte, i mazzi non mancano.

Così come non mancherà il mazzo di carte usato venerdì 14 per cominciare la mappa di comunità di Tatti, e quella di Montalto (sopra Piloni)…faremo infatti un breve riepilogo della serata di ieri, a uso di chi non ha potuto partecipare.

Ricordiamo poi, dopo cena, il concerto degli Amish from Jack White + friends (con termine rigorosamente entro la mezzanotte, per cui si inizierà non dopo le 22).

Anteprima per il giorno 3

Ieri (14-12)  stato pubblicato il programma finale del convegno annuale del Coordinamento Associazioni Astrofile della Toscana, che si terrà presso la sala musica dell’Associazione Filarmonica Popolare Torniella (piazza del Popolo). Di seguito i dettagli. Ricordiamo che è ancora disponibile qualche posto per il pranzo al Boscaiolo.

ore 10 -10.30 registrazione

10.30 Interventi di benvenuto (Pro Loco Piloni-Torniella) e del progetto BuioMetria Partecipativa. E’ prevista presenza di rappresentante del Comune di Roccastrada in orario da confermare.

10.40 Luciano Massetti CNR IBIMET – Sintesi del simposio internazionale su tutela e promozione del cielo notturno (Capraia Isola, Settembre 2018) e dell’articolo internazionale da poco pubblicato sugli effetti dell’inquinamento luminoso sui platani.

11.00 Giacomo Succi -Associazione Astronomica Isaac Newton (S. Maria a Monte, PI) :  “Remotizzare e Robotizzare l’osservatorio con le INDILIB e Raspberry PI”, remotizzazione  dell’osservatorio ,  pro e contro dell’uso del Raspberry  Pi , piccolo computer  delle dimensioni di una carta di credito.   (30 minuti )

11.20 Mauro Bachini e Andrea  Buti  – Associazione Astronomica Isaac Newton :  “Radioastronomia amatoriale a Santa Maria a Monte , strumentazione e risultati  ottenuti “, il rilevamento delle Pulsar con piccoli strumenti amatoriali      (20 minuti )

11.40 Paolo Bacci – GAMP Gruppo Astrofili della Montagna Pistoiese : ” Asteroidi per astrofili”alcune delle attivita’ di ricerca nel campo asteroidale  in cui si possono cimentare gli astrofili. ( 20 minuti)

12.00 Martina Maestripieri –  GAMP Gruppo Astrofili della Montagna Pistoiese  : ” Le sorprese della ricerca sugli asteroidi, da interstellar  ai framenti lunari! ” gli astrofili  nell’ambito dell’attivita’  di Astrometria  ogni tento incappano in in oggetti particolari se non unici, alcuni esempi concreti di questa attivita’. (20 minuti)

12.20  Pietro Baruffetti – Gruppo Astrofili Massesi “Occultazioni asteroidali,  curiosita’ dell’occulto quando asteroidi e comete nascondono  le stelle ” (20 minuti)

Dopo il pranzo, i delegati CAAT si dedicheranno all’assemblea annuale fino alle 17.30. Questa sarà aperta al pubblico, che dalle 16 sarà invitato a visitare la ditta di lavorazioni meccaniche B.M. a Torniella e, a seguire, con trasferimento in auto, l’antica bottega del falegname Roberto Serragli a Scalvaia. Al  termine di questa visita è prevista la chiusura del festival, presso il Circolo ARCI “Il Barbicone” di Scalvaia.

In un orario da definire tra le 12 e le 16 (più probabile a orario di caffé dopo pranzo, tipo 14.15), presso il Bar Vineria La Combriccola di Torniella si terrà il terzo corso di costruzione della pallina “del 21”, a cura di Ilo Ferrandi. Se qualcuno fosse interessato può contattare info@pibinko.org o 3317539228 per avere indicazioni più precise sull’orario (dalle 10 in poi, in modo da consentirci di vericare con il docente).

Rosso di sera, bel tempo si spera (giorno 1 del 3° Festival d’Inverno in Val di Farma)

Alcune indicazioni di dettaglio e qualche novità riguardo al terzo festival d’inverno in Val di Farma, con tre giorni di pici, amore e musica che cominciano con la prima parte alle 17.30 a Tatti, frazione di Massa Marittima, provincia di Grosseto):

Rosso di sera (Madrid, 11-12-2018)

Rosso di sera, bel tempo si spera…comunque le previsioni per la Val di Farma danno sole sabato 15 e non pioggia fino al tardo pomeriggio di domenica 16.

Morale: siete invitati a venire a fare qualche passeggiata, prima di partecipare alle attività al coperto.

Sarà disponibile un info point della Pro Loco Piloni Torniella presso lo stabile della Filarmonica in piazza del Popolo a Torniella. Di massima dalle 9 di mattina fino alle 9 di sera. E’ possibile anche scrivere per informazioni a info@pibinko.org o chiamare il 3317539228.

Altre notizie spot

  • Al programma del sabato pomeriggio si è aggiunto ieri Carlo Biagini che ci parlerà di bridge aerospaziale.
  • A Tatti oggi pomeriggio viene anche Paolo, che non sapeva che Wolfgang balla bene il twist
  • A cena, fra le 19.30 e le 20, una delegazione del Festival sarà in un punto attualmente indetereminato (o Tatti, o Roccatederighi o Sassofortino)
  • Per i partecipanti alle qualificazioni per il campionato mondiale di panforte (dalle ore 21 al circolo ARCI di Piloni), si raccomanda abbigliamento comodo
  • E’ stato pubblicato oggi il programma di dettaglio del convegno annuale del Coordinamento Associazioni Astrofile della Toscana, in programma domenica 16-12-18 a Torniella, nell’ambito del Festival.

Ricordiamo di bere responsabilmente (sempre e comunque) e di prestare particolare attenzione alle strade (curve, ghiaccio e foglie viscide, quante vi pare). Per chi non frequenta di solito la Val di Farma, occhio alla curva sul ponte del Rigualdo, poco a sud del bivio per Piloni.

Pubblicato il programma “in chiaro” del 3° Festival d’Inverno in Val di Farma (GR/SI – 14-16/12/2018)

Dopo avere tenuto in linea una versione “criptata” per un paio di settimane, stamani è stato pubblicato il programma “in chiaro” del terzo festival d’inverno in Val di Farma…tre giorni di pici, amore e musica (oppure cultura, ambiente, innovazione libera…e musica) a metà strada fra Siena e Grosseto.

Link utili:

Il programma “in chiaro” e la presentazione di soggetti proponenti ecc

La pagina delle iscrizioni (gratuite ma importanti per l’organizzazione)

La mediazione culturale applicata all’evento

Il convegno annuale del coordinamento associazioni astrofile della Toscana (evento ospitato nell’ambito della terza giornata)

La presentazione formale dell’evento

Per informazioni, commenti o proposte: info@pibinko.org  / 331-7539228

branobag aspettando il 3° Festival d’Inverno in Val di Farma (-9): Il cielo è di tutti

Due versioni di un pezzo di Bobo Rondelli -su testo di Gianni Rodari- che mi fu presentato un paio di anni fa Dario e Simone degli Etruschi from Lakota

Al momento, della musica che conosco, è uno dei 3-4 più affini alla BuioMetria Partecipativa.

Versione in studio (meglio per seguire il testo) e dal vivo, con medley su Who do you love di Bo Diddley.

 

Il cielo è di tutti | the sky is everyone’s property

Qualcuno che la sa lunga | Somebody who knows it all
mi spieghi questo mistero: | can explain to me this mystery
il cielo è di tutti gli occhi, | the sky is all the eyes
di ogni occhio è il cielo intero.| each eye has the whole sky

È mio, quando lo guardo. | it is mine, when I watch it
È del vecchio e del bambino, | it the old man’s and the kid’s
dei romantici e dei poeti, | it is
del re e dello spazzino. | it is the king’s, and the street sweeper’s

Il cielo è di tutti gli occhi, | the sky is a property of all the eyes
e ogni occhio, se vuole, | ad each eye, if it wants
si prende la Luna intera, | will take the whole moon
le stelle comete, il sole. | the comets, the sun

Ogni occhio si prende ogni cosa | each eye takes everything
e non manca mai niente: | yet nothing is ever missing
chi guarda il cielo per ultimo | who watches the sky last
non lo trova meno splendente. |does not find it less shining

Spiegatemi voi dunque, | so, will you please explain me
in prosa o in versetti, | as prose or in verses
perché il cielo è uno solo | why is the sky one
e la Terra è tutta a pezzetti.| and the Earth is all in little pieces

Aspettando il Festival d’inverno in Val di Farma (a Madrid)

Secondo il programma di promozione del Festival d’Inverno in Val di Farma, domani (sabato 1-12-18) faremo un evento a Madrid.

La cosa è un po’ a geometria variabile: al momento sede e orario non sono ancora definiti, ma si tratta di un evento “fuori casa” in una città che non visitavo dal 2004, per cui scusate se qualche dettaglio sarà un po’ last minute. Al momento possiamo dire che sarà dopo le 20.

Chi fosse a Madrid  e interessato a partecipare, può scrivere a info@pibinko.org per avere i dettagli quando saranno completi.

Nel frattempo, un po’ di musica di sottofondo (oltre al branobag dei Seguridad Social, rimesso in onda poco fa).