Tag Archives: 2013

branobag del 23-9-2015: The good woman/La donna buona

2015-09-20-metro-monastirakiClassico giro blues minore, suonato in version semiacustica o elettrica, scegliete quella che più vi aggrada. Il pezzo di per sé, messo in mano a un gruppo “da grigliata” andrebbe via liscio come l’acqua. Con una come Z-star alla voce, prende potenza e presenza. Interessante l’intermezzo hard rock, quasi tipo Rage Against the Machine, che però non prende il sopravvento.

Come avrebbe detto Darth Vader in Guerre Stellari, che però avrebbe parlato della Forza, con il respiro amplificato di sottofondo: “Il blues è potente in questa ragazza”.

branobag del 3-9-2015: Alfonso/Alphonse

mi_mm2_fscen2-xxr-webUn pezzo leggero al primo ascolto, ma con una buona dose di critica sociale e di richiamo etico, se si tende l’orecchio e si segue. Lo stile del canto richiama in certi tratti Carmen Consoli, e a tratti altre che conosco meno.

Il testo non potrebbe essere mai stato scritto da chi non abbia frequentato un po’ di festicciole in stile “grande bellezza” (romana, milanese, faites vos jeux, ma sempre lì si casca) o approssimazioni delle stesse, che non hanno bisogno di capoluoghi.

Corre l’anno 2015, e le cose non sono radicalmente cambiate, per chi ci vuole stare per forza, ma qualcosina si muove (e anche nell’anno 2013 non era tutto così, dài).

ai, mai, mai, mi perdonerei | hey, I would never, never forgive myself
Mai ho tagliato i capelli da sola | I never cut my hair on my own
Mai mi sento una persona nuova | I never feel like a new person
Ho messo le scarpe da sera | I put on my elegant shoes
E sembrerò seria e sembrerò in vena | And I will look serious and in the mood
Sha la la, che gioia mi dà | sha la la – I get so much joy
Stare in mezzo alla ressa | from being in the crowd
Si parla di festa | they’re talking of a party
Tu ru ru, berrei volentieri un caffè | tu ru ru – I could use a coffee
Mi pestano i piedi da un’ora | they’ve been stepping on my feet for the last hour
Ho le scarpe da sera ma no, non sono in vena | I have elegant shoes but no, I’m not in the mood
Corre l’anno 2013, in mano alcolici e niente più. | We’re somewhere in 2013, with spirits in my hand, a nothing more

Che vita di merda | what a crappy life
Ma che cosa c’entra il bon ton? | what has etiquette got to do with this?
Ho riso per forza, ho rischiato di dormirti addosso | I’ve been forced to laugh, and I’ve almost falling asleep over you
Stronzo, tanti auguri ma non ti conosco. | Asshole – happy birthday, but I don’t know you.

A, e, i, o, u, y, se ora parte il trenino mi butto al binario | A, e, i, o, u, y – if somebody starts to do the conga I’m gonna throw me off the platform
Guarda là, c’è uno in mutande e papillon | look, there’s a guy in underpants and a papillon
Dov’è il proprietario di casa | where’s the owner of the house
L’imbarazzo è palese ma sono cortese | embarassment is obvious, but I am being polite
Corre l’anno 2013, in mano alcolici e niente più.

Che vita di merda
Ma che cosa c’entra il bon ton?
Ho riso per forza, ho rischiato di dormirti addosso
Alfonso, tanti auguri ma non ti conosco.
Tanti auguri ma non ti conosco.

Che vita di merda
Ma che cosa c’entra il bon ton?
Ho riso per forza, ho rischiato di dormirti addosso
Alfonso, tanti auguri ma non ti conosco

branobag del31-8-2015: Royals/Reali

porci_caremma-xxr-webDalla Nuova Zelanda senza furore, ma con uno spleen che ne fece il mio pezzo del 2013.
Stamani mi sono svegliato con questa canzone, ho acceso la radio e me la sono sentita arrivare. Quindi proseguiamo l’onda di Lorde, che usci con questo pezzo a diciassette anni. Mi resto impresso, mi pare nel 2014, che partì per una tournée mondiale e a un certo punto la interruppe perché era stanca. Non seppi se classificare questa cosa come gesto estremamente cool o estremamente da diciassettennestanco come se ne vedono parecchi. C’è anche la versione live, ma secondo me questi pezzi elettronici si gustano meglio in edizione da studio, col video originale, e vedi il lavoro complessivo di immagini e musica.

Verse 1

D
I’ve never seen a diamond in the flesh | non ho mai visto un diamante nella carne
C G
I cut my teeth on wedding rings in the movies | mi taglio i denti con gli anelli matrimoniali nei film
D C
And I’m not proud of my address – in the torn up town | e non sono orgogliosa del mio indirizzo, in questa citta fatta a pezzi
G
No postcode envy | non ho l’invidia da codice di avviamento postale

Chorus

D
But every song’s like: gold teeth, grey goose, trippin’ in the bathroom | ma ogni canzone è tipo: denti d’oro, oche grigie, inciampare nel bagno
Blood stains, ballgowns, trashin’ the hotel room | macchie di sange, gonne da ballo, devastazioni nella camera d’albergo
C G
We don’t care – we’re driving Cadillacs in our dreams | a noi non interessa, noi si guida le Cadillac, nei nostri sogni
D
But everybody’s like Cristal, Mayback, diamonds on your timepiece | ma ognuno è come Cristal, Mayback, diamanti nel tuo orologio
Jet planes, islands, tigers on a gold leash | aerei a jet, isole, tigri con un guinzaglio d’oro
C G
We don’t care – we aren’t caught up in your love affair | a noi non interessa, non siamo presi nella tua storia d’amore

D
And we’ll never be royals – It don’t run in our blood | e non saremo mai dei reali, non scorre nelle nostre vene
C
That kind of lux just ain’t for us | quel tipo di lusso non fa proprio per noi
G
We crave a different kind of buzz | a noi ci prendono bene altre storie
D
Let me be your ruler – you can call me Queen Bee | lascia che sia la tua signora – puoi chiamarmi ape regina
C
And baby I’ll rule, I’ll rule, I’ll rule, I’ll rule | e, bello, io dominerò, dominerò
G D
Let me live that fantasy | fammi vivere ‘sta fantasia

Verse 2

D
My friends and I we’ve cracked the code | Io e i miei amici abbiamo decifrato il codice
C G
We count our dollars on the train to the party | contiamo i dollari mentre siamo sul treno che va alla festa
D C
And everyone who knows us knows that we’re fine with this | e tutti sanno che a noi ci va di molto bene
G
We didn’t come from money | non siamo venuti dai soldi

Chorus

D
But every song’s like: gold teeth, grey goose, trippin’ in the bathroom
Blood stains, ballgowns, trashin’ the hotel room
C G
We don’t care – we’re driving Cadillacs in our dreams
D
But everybody’s like Cristal, Mayback, diamonds on your timepiece
Jet planes, islands, tigers on a gold leash
C G
We don’t care – we aren’t caught up in your love affair

D
And we’ll never be royals – It don’t run in our blood
C
That kind of lux just ain’t for us
G
We crave a different kind of buzz
D
Let me be your ruler – you can call me Queen Bee
C
And baby I’ll rule, I’ll rule, I’ll rule, I’ll rule
G D
Let me live that fantasy