BuioMetria Partecipativa (BMP)

(febbraio 2008 – in corso)

Nel 2008 assieme a Francesco Giubbilini ho ideato e lanciato il progetto della BuioMetria Partecipativa (BMP)

Si tratta di un progetto nazionale di monitoraggio partecipato dell’inquinamento luminoso che coniuga aspetti di sensibilizzazione, raccolta dati e promozione di “zone buie” con cieli notturni di buona qualità.

Il progetto include un web-gis con interfaccia per il caricamento dei dati, mappatura delle informazioni rilevate, e la creazione di report. Prevede inoltre vari tipi di analisi spaziale e un piano di divulgazione e comunicazione che ha portato a realizzare numerosi eventi in Italia e all’estero.

Il progetto ha attraversato varie fasi di sviluppo:

  • Febbraio-Maggio 2008: Ideazione e progettazione (Giacomelli, Giubbilini, Delucchi)
  • estate 2008- primavera 2011: avvio delle attività in forma “non strutturata” (Giacomelli, Giubbilini, Delucchi)
  • primavera 2011 -fine 2012: prosecuzione delle attività con la creazione di Attivarti.org come soggetto gestore e lancio della rete CORDILIT (stazioni di monitoraggio in continuo per la qualità del cielo notturno). (Giacomelli, Giubbilini, Costa, Lombardelli)
  • inizio 2013- fine  2016: oltre alle attività come Attivarti.org, ingresso nella rete europea Loss of the Night (azione COST ES-1204), come progetto referente per l’Italia. (Giacomelli, Spinosi, Pocci, Bartalucci)
  • Dopo il Festival d’Inverno in Val di Farma il progetto entra in una fase,  in via di definizione nel corso dell’inverno 2016-2017, che definiamo per il momento “BuioMetria Partecipativa Reloaded”.
  • Nel maggio 2017 è stato firmato un accordo di collaborazione con l’Istituto di Biometeorologia del CNR.  Questo si affianca a un accordo simile siglato con l’Università di Pisa a fine 2015 (cfr. articolo su International Journal of Sustainable Lighting, Feb. ’17).
  • E’ in corso la “campagna buiometrica estiva 2017”

Qualora questa pagina non risultasse aggiornata, potete consultare i blog di pibinko.org e Attivarti.org.

Per informazioni potete scrivere a info@pibinko.org