7-4-2017: Alla confluenza tra Farma e Cecina un seminario web internazionale su geomatica, ambiente e musica

NdA: Si veda anche l’invito ufficiale, pubblicato il 31 marzo scorso

Val di Farma – I canaloni (nov. 2015)

Chi conosce l’idrologia della bassa Toscana storcerĂ  il naso ricordandoci che la confluenza tra il torrente Farma e il fiume Cecina non esiste. Peraltro, la prima scorre verso est, e il secondo verso nord-ovest…”che banda è???“, direbbe Mario…

Ma -come l’isola che non c’è di Bennato- a volte si possono creare confluenze di territori e persone che magari, a differenza dell’acqua dei fiumi, non sempre seguono la corrente, e senza “andare contro” propongono riflessioni e azioni che hanno a che fare con ambiente,  risorse e cultura.

Domani, venerdì 7 aprile, dalle 17 alle 18, si terrà in streaming web un seminario a cura di Andrea Giacomelli, noto pibinko, dottore di ricerca e ingegnere ambientale con oltre venti anni di esperienza internazionale nel settore dei sistemi informativi territoriali, e Dario Canal, Simone Sandrucci, Pietro Marini e Luigi Ciampini (ovvero quattro quinti degli Etruschi from Lakota).

Ray Daytona and the Googoobombos, Roselle (GR), agosto 2012

La presentazione illustrerĂ  la sintesi delle attivitĂ  svolte negli scorsi dieci anni, che a partire dal 2015 ha visto l’avvio di una collaborazione degli autori su temi scientifici e ambientali trattati in modo divulgativo dando crescente spazio alla musica.

Il mescolare scienza e musica o altre arti non è una pratica innovativa né in generale né per gli autori, che singolarmente trattano di musica da anni: gli Etruschi come musicisti e pibinko come organizzatore di eventi e produttore di progetti con colonne sonore variegate. La particolarità è in effetti nel percorso di questa sperimentazione, nata da gruppi di territori non lontani, ma normalmente non collegati, e al di fuori degli spazi canonici di ricerca, sia scientifica che artistica.

 

 

Dopo un annetto di studio, la cosa ha preso forma a metĂ  dicembre dell’anno scorso nel festival d’inverno in Val di Farma, in cui gli Etruschi from Lakota sono stati protagonisti della giornata centrale del Festival, in parallelo alla presentazione della versione “zero” della mappa di ComunitĂ  della Val di Farma.

Castelnuovo Val di Cecina, 5-3-2017

A questo exploit sono seguite la presentazione di un poster al convegno FOSS4G-IT presso la FacoltĂ  di Ingegneria di Genova, il 9 febbraio, e il 5 marzo la giornata di coda dello International Open Data Day a Castelnuovo Val di Cecina, e siamo ora in attesa dell’evento di domani.

Questo nasce da un invito di due associazioni internazionali: la rete GeoForAll, costituita da oltre cento laboratori di geomatica open source (per i non addetti ai lavori: centri in cui si studia e si sviluppa cartografia numerica…mappe colorate al computer con software e dati liberi) sparsi nei cinque continenti, oltre all’associazione americana di fotogrammetria e telerilevamento (ASPRS).

Il seminario si svolgerĂ  in inglese, ed essendo la maggior parte del pubblico atteso negli Stati Uniti, si terrĂ  in orario italiano del tardo pomeriggio, dalle 18 alle 19.

Per seguire il seminario in diretta è sufficiente iscriversi. Altrimenti, l’intervento sarĂ  registrato e successivamente pubblicato in rete dal consorzio GeoForAll.

Politecnico di Milano, maggio 2015

Non è il primo intervento in ambito internazionale che teniamo su BuioMetria Partecipativa, mappe libere o per promuovere il territorio della Bassa Toscana: dal 2007 abbiamo tenuto presentazioni tra USA (Illinois e California), Scozia, Germania, Cina, Polonia, Emirati Arabi, Romania e presso la Commissione Europea, oltre a invitare esperti di varie nazionalitĂ  di Val di Farma sia nel 2012 che nel 2015. Comunque c’è curiosita da parte di chi ci ha invitato a sentire le esperienze di territori “minori” e noi stessi siamo curiosi del riscontro che avremo da un pubblico molto lontano.

Nel finale avremo occasione poi di presentare alcune anteprime del calendario primavera-estate degli eventi che costituiscono la parte promozionale delle attivitĂ  svolte dal gruppo di lavoro. Dopo l’evento di venerdì le stesse informazioni saranno ripubblicate sul sito pibinko.org come aggiornamento del calendario.