Tag Archives: 1966

branobag del 16/3/19: quanta musica esiste ?

[prima edizione 18/9/2012 – foto di pibinko]

Vi siete mai chiesti quanta musica esiste? Avete mai provato a contare (e magari nel frattempo cantare) le canzoni che conoscete ?
Queste cose una volta si facevano nei viaggi in autostrada: c’erano meno autoradio! e poi si passava al gioco dei colori delle macchine o delle targhe…poi però il viaggio finiva o c’era la merenda, e il censimento si interrompeva.

Ma torniamo a LA MUSICA:

Nel corso di Analisi I ti spiegano che quando arrivi a contare tanto, oltre l’infinito, esistono sistemi di numerazione superiori. “Aleph con zero“, le potenze del numerabile, i numeri transfiniti e cose del genere. Magari si potrebbero contare e cantare canzoni usando i numeri transfiniti (Marrazzo: cuidado!).
Ma forse è sbagliato affrontare la domanda in modo analitico-matematico. Io non so quante canzoni conosco, e non so nemmeno sicuro che mi interessi saperlo.

“E’ matematico” che se vi trovate con uno che sfodera un “aifoun” (iPhone) con una playlist da 1 Terabyte, arriverete alla fine e direte: “ma poi la conosci quella che fa da-da-da-de-de-du” ? Indipendentemente dalla risposta di quell’altro, sarà certamente un pezzo che non sta sull’aifoun (devo rimettere la traduzione ?).

L’altra cosa che mi piace pensare, è che se effettivamente vi metteste a contare -e un poco a cantare- una per una tutte le canzoni che conoscete, arriverete a un punto, che si colloca su quella linea dell’orizzonte che vedete la mattina appena usciti di casa alle 05.00, oppure mentre state rientrando alla stessa ora da attività notturne, in cui cambierà la forma dell’esercizio, e vi scoprirete compositori: sarete voi stessi a comporre canzoni nuove, nella fusione di ritornelli allegri, attacchi “cattivi”, e assoli magistrali, oppure anche creando brani nuovi.

Forale della màvola: di Wilson Pickett – the land of 1000 dances, in una versione afro-punk che trasmette energia “abbestia” (come dicono dalla FI-PI-LI in giù).

Il concorso legato al video di oggi è: quanti uomini bianchi (caucasian) trovate in questo documento del 1966 ? Sapete dove mandare la risposta.

 

1-2-3
1-2-3
Ow! Uh! Alright! Uh!

Got to know how to pony
Like Bony Maronie
Mash potato, do the alligator
Put your hand on your hips, yeah
Let your backbone slip
Do the Watusi
Like my little Lucy
Hey! Uh!

Na na-na-na-na na-na-na-na-na-na-na-na-na-na na-na-na-na
I need somebody to help me say it one time
(Na na-na-na-na na-na-na-na-na-na-na-na-na-na na-na-na-na)
Wo–ow!

[Saxophone solo]

Wow! Uh! You know I feel alright! Huh! I feel pretty good y’all
Uh! Huh!
Na na-na-na-na na-na-na-na-na-na-na-na-na-na na-na-na-na
Come on y’all, let’s say it one more time
(Na na-na-na-na na-na-na-na-na-na-na-na-na-na na-na-na-na)
Ooow!

Playing, it is a habit
With long tall Sally
Twistin’ with Lucy
Doin’ the Watusi
Roll over on your back
I like it like that
Do that Jerk-uh
Watch me work y’all
Ow! Do it!
Wow! Do it!
Just watch me do it

Aah help me
Aah help me
Aah help me
Aah help me

[Fade]