Archivio mensile:Dicembre 2021

Il contadino magro a Torniella (GR), 30-12-2021

In chiusura dell’evento per m(‘)appare la Val di Farma (vedi link di presentazione). Ringraziamo ancora la Pro Loco Piloni-Torniella, il circolo ARCI di Torniella, l’associazione Filarmonica Popolare di Torniella, il Boscaiolo Ristorante e Camere, gli amici che ci hanno aiutato a far funzionare l’iniziativa nonostate tante complessità, e il Comune di Roccastrada per il patrocinio.

Com’è andata? A parte la possibilità di non cancellare l’evento (cosa già di per sé non banale), possiamo dare qualche indicazione sul pubblico.

Oltre ai presenti in sala, che si contavano sulle dita di una mano, centellinato date le misure anti COVID, abbiamo avuto una decina di persone collegate via streaming, fra cui paesani che non potevano uscire di casa per questioni di isolamento, fan da Milano e altre zone della Toscana), oltre all’effetto “filodiffusione” negli altri locali del circolo e nella parte di piazza antistante allo stesso.

Ci hanno detto che la popolazione è stata allietata e puntiamo a prossimi appuntamenti. Altre parti di reportage su questa giornata, e sugli sviluppi che abbiamo proposto per il m(‘)appare in Val di Farma e le mappe di comunità saranno diffusi nei prossimi giorni.

Se la storia vi piace, potete lasciare qualcosa nel nostro cappello digitale. Per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228

l contadino magro sta osservando il cielo, il cielo sputa acqua sporca sul contadino magro
Ama la terra più di qualsiasi donna
Protegge il suo gallo, come fosse un figlio…
Si sente al sicuro come un cane da guardia la notte
Detesta i parenti che festeggiano già la sua morte
Il contadino di alza dal letto di scatto, prepara il fuoco con tutto il denaro raccolto
All’improvviso il denaro inizia a bruciare, il contadino contento ritorna a dormire (il contadino contento ritorna a dormire)

(…)

I parenti piangono intorno al fuoco, ma alle loro spalle un cane sta abbaiando al contadino magro, che non si muove, non ride, non sente, non vede, non parla
Ma ha lasciato scritto di essere sepolto nella sua stalla…
Senza rose e fiori, né foto a colori, poesie di famiglia
Insieme al suo cane coperto da piume di gallo
Così dov’è andata la sua anima l’hanno bruciata
Adesso è solo, è solo nel vento con il suo denaro
Lontano dal cane, lontano dalla terra, e dal suo gallo
Lontano dalla terra, lontano dal suo cane e dal suo gallooooooo
(…)

Jug Band prosegue la Geotournée. Oggi farà tappa a Torniella (La Nazione ed. Grande Costa, 30-12-21) – con piccola rettifica.

Ringraziando La Nazione per l’interesse per il progetto Jug Band Colline Metallifere, riteniamo opportuno segnalare una piccola precisazione, tenendo conto della complessità nel riorganizzare eventi programmati da mesi a fronte della congiuntura pandemica. Contrariamente a quanto indicato in una parte nell’articolo, la band NON farà un’esibizione musicale nell’ambito dell’evento, mentre, effettivamente, racconterà, come scritto sempre nella seconda parte dell’articolo e come ampiamente documentato nei vari comunicati di presentazione da qualche settimana.

Ricordiamo inoltre che per la parte in presenza dell’evento i posti disponibili sono esauriti, mentre sarà possibile per un massimo di 100 persone seguire parte dell’iniziativa in streaming (vedi: https://www.pibinko.org/jugbandcollinemetallifere/indiretta/)

Per altre informazioni vedi: https://www.pibinko.org/jugbandcollinemetallifere/pace-amore-eo-musica-e-nota-3012/, oppure contatta micalosapevo@pibinko.org o whatsapp 3317539228

Ho picchiato la Festa

NB: non è un concerto – NON E’ UN EVENTO MUSICALE (cfr. anche questo articolo)

Come preparazione per l’evento (che sarà in massima parte trasmesso indiretta via web, avendo già da un paio di giorni esaurito i posti disponibili ai sensi delle prescrizioni attuali) sul m(‘)appare la Val di Farma, un simpatico brano di Bobo Rondelli, in due versioni…quella con cui uscì il disco, e una versione dal vivo molto particolare.

Pa pa pa pa pa pa…

Ho picchiato la testa, lasciatemi stare | I hit my head, leave me alone

Non lo vedete? Non son più normale. | Can’t you see? I am no longer normal

Ho picchiato la testa, lasciatemi dormire | I hit my head, let me sleep

Avvertitemi quando è pronto da mangiare. | Just let me know when lunch is ready

Ma se lei chiamerà mandatemela di qua. | But if she will call send her over here

E′ perché son malato, tutti mi tormentano | It’s because I am sick, everybody is harassing me

E’ perché son sbagliato, tutti ne approfittano. | It’s because I am wrong, everybody is taking advantage of me

Andate in comune, chiedete la pensione | Go to the Town Hall, ask for a pension

Così in questo stato non posso lavorare | In this state, I can no longer work

Perché ho picchiato la testa | because I hit my head

Non sono più normale, | I am no longer normal

Non sono più capace di intendere e volere | no longer capable of understanding or wanting something

Ma se lei chiamerà mandatemela di qua. …

E′ perché son malato tutti ne approfittano

E’ perché son malato tutti ne approfittano.

Pa pa pa pa pa pa…

Pace, amore [e|o] musica (e nota sul 30-12)

Sommario dell’articolo di oggi

1- Pace, amore [e|o] musica

2- nota sull’iniziativa m(‘)appare la Val di Farma del 30-12 a Torniella (GR)

1- Pace, amore [e|o] musica

Nel 2014, come seconda serie dei “branobag”, rubrica quotidiana di cose connesse tramite la musica, il nostro pibinko, successivamente ribattezzato Jack O’Malley in ambito musicale, decise di proporre un round di articoli sul suo blog (https://www.pibinko.org/notizie) che chiamò “Bosco Riserva”.

M(‘)appare l’ex-ILVA, Follonica, 28-12-2021. Foto di Wolfgang “The Wolf” Scheibe (che nella Jug Band non suona solo il basso monocorda – vedi questo articolo per i dettagli sull’evento)

Gli articoli proponevano un brano al giorno scelto dalla scaletta completa del Festival di Woodstock (non solo delle canzoni degli album o del film), assieme ai soliti commenti à la pibinko. Inoltre, i titoli delle canzoni erano tradotti dall’inglese all’italiano in modo maldestro.

Tipo “Rock and Soul Music” di Country Joe & The Fish diventò “Roccia e anima musica”, oppure “Blind man” dei Mountain diventò “L’uomo delle persiane”…e così via per una trentina di articoli. Buona parte di questi furono poi ripubblicati nel 2019 (comunque: provate a vedere questo elenco: https://www.pibinko.org/it/?s=bosco).

Venne nel frattempo l’idea di organizzare in Val di Farma una tre giorni a cavallo del 1° maggio 2014, che avremmo chiamato “Bosco Riserva” (sempre derivante da una lectio difficilior della traduzione Wood Stock), il cui sottotitolo sarebbe stato “tre giorni di pici, amore e musica”).

Facendo la soma algebrica di alcuni addendi dell’esercizio che si è svolto fra ieri e stamattina, il brano che è venuto in mente a Giancarlo da Miele per avviarci ai prossimi tre giorni è questo, di cui vi propongo sia la versione in studio che dal vivo. Il video ufficiale parla del potere della musica, il testo ufficiale parla di tutto…geopolitica, relazioni tra categorie di persone diverse, ruolo della ricerca, il tutto in una perfetta sceneggiatura circolare…. State molto addendi…per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228.

Per un “com’è andata dell’evento di ieri a Follonica”, a parte la foto di Wolf, e quella nell’immagine di testa, vi rimandiamo a quello che sarà il rapporto complessivo delle attività della Jug Band Colline Metallifere per il 2021. In ogni caso: è andata molto bene.

2- nota sull’iniziativa m(‘)appare la Val di Farma del 30-12 a Torniella (GR)

Ricordiamo anche l’appuntamento di domani a Torniella (GR) sulla presentazione della mappa di comunità della Val di Farma. Giova ribadire, come già scritto, che NON SI TRATTA DI UN CONCERTO NE’ DI INTRATTENIMENTO MUSICALE “TAL QUALE”.

Tenendo conto della congiuntura pandemica e di altri aspetti organizzativi, nel corso della giornata di oggi (29-12) stiamo rivedendo la forma dell’evento. Questo avrà una limitatissima parte in presenza, con tutti i posti disponibili già prenotati..per cui non venite a Torniella apposta, e una componente online. Se siete interessati a seguire la parte online, vi invitiamo a scrivere a micalosapevo@pibinko.org o allo whatsapp 3317539228 e vi saranno comunicate le modalità per partecipare da casa .

Grazie e a risentirci domani –

Sixteen military wives | sedici mogli di militari
Thirty-two softly focused brightly colored eyes | trentadue occhi di colori luminosi e leggermente concentrati
Staring at the natural tan | fissano l’abbronzatura naturale
of thirty-two gently clenching wrinkled little hands | di trentadue piccole mani con le rughe, che stringono con dolcezza
Seventeen company men | diciassette uomini della compagnia
Out of which only twelve will make it back again | di cui solo dodici riusciranno a tornare
Sergeant sends a letter to five | il sergente manda lettere a cinque
Military wives, whose tears drip down through ten little eyes | mogli di militari, le cui lacrime gocciolano da dieci piccoli occhi

Cheer them on to their rivals | dategli un incoraggiamento verso i loro rivali
Cause America can, and America can’t say no | perché l’America può, e l’America non può dire di no
And America dies, if America says it’s so | e l’America muore, se l’America dice che è così
It’s so! | che è così!

And the anchorperson on TV goes… | e il mezzobusto alla televisione fa
La de da de da | la-di-da-di-da…

Fifteen celebrity minds | quindici menti di celebrità
Leading their fifteen sordid wretched checkered lives | che conducono le loro quindici sordide e misere vite a scacchi
Will they find the solution in time | troverano in tempo la soluzione
Using their fifteen pristine moderate liberal minds? |usando le loro quindici genuine menti liberali?

Eighteen academy chairs | diciotto poltrone accademiche
Out of which only seven really even care | di cui solo a sette importa effettivamente qualcosina
Doling out the garland to five | fanno l’elemosina di una ghirlanda a cinque
Celebrity minds, they’re humbly taken by surprise | menti celebri che sono umilmente sorprese

Cheer them on to their rivals
Cause America can, and America can’t say no
And America dies, if America says it’s so
It’s so!

And the anchorperson on TV goes…
La de da de da de-dadedade-da
La de da de da de-dadedade-da

Fourteen cannibal kings | quattordici re cannibali
Wondering blithely what the dinner bell will bring | che si domandano allegramente che cosa la campanella della cena porterà
Fifteen celebrity minds | quindici menti di celebrità
Served on a leafy bed OF sixteen military wives | servite in un letto di foglie di sedici mogli di militari

Cheer them on to their rivals
Cause America can, and America can’t say no
And America dies, if America says it’s so
It’s so!

And the anchorperson on TV goes…
La de da de da de-dadedade-da
La de da de da de-dadedade-da
La de da de da de-dadedade-da-dedadeda-de de dadede-daaaaa

Omaggio a Violette Nozières (Area)

Brano non semplice, con cui si è cimentato anche Elio con le sue Storie Tese (cfr questa versione), ma rimanendo un paio di lunghezze indietro, secondo Jack O’Malley. Se gli Area fossero venuti fuori nel terzo millennio, si sarebbero chiamati Volume.

Appuntamento a Follonica (GR) dalle 18 alle 20 per chi si è prenotato (vedi articolo di presentazione in questa pagina), e a domani per gli altri. Per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org o whatsapp 3317539228

So che se fossi pazzo | I know that if I were crazy
E dopo internato | and subsequently interned
Approfitterei di un momento di lucidità | I would take advantage of a moment of clearness

Lasciate il mio delirio | let my delirium be
Mio unico martirio | my sole martyrdom
Che faccia fuori meglio un dottore | let it kill a doctor
Sì, un dottore! | Yes, a doctor

Credo che ci guadagnerei | I think it would do me good
Come gli agitati | as for the restless
In cella finalmente lasciato in pace | In my cell I am finally in peace
Tutto tace | all is silent

M(‘)appare l’ex-ILVA: 28-12-21, Follonica (GR) – la locandina dedicata

Parlando la settimana scorsa con gli organizzatori, abbiamo proposto di affiancare alla locandina generale del Temporary Urban Lab, una cosa un po’ più caratterizzata, che vi proponiamo qui sotto. Arrivederci a domani per chi ci può essere, e ci raccomandiamo la prenotazione (ideetul@yahoo.com o whatsapp 3317551510). Vedi anche il programma completo del Temporary Urban Lab in questo articolo.

Old Town Road

Un pezzo di tre anni fa che si fece subito notare anche in Italia per il motivetto accattivante…non sapevo che ne facessero anche le versioni sceneggiate dal vivo…molto bello e molto in tema con queste feste, soprattutto per il testo di cui riportiamo traduzione a fronte sotto, a cura di Giancarlo da Miele.

Se non li avete guardati nei giorni scorsi, raccomandiamo anche caldamente:

  • La canzone di Natale di Mauro Tirannosauro, che vi invita a imparare a giocare a palla a 21/palla eh! – clicca qui
  • La puntata di Live Motel su Deejay Fox Radio in cui la Jug Band Colline Metallifere in versione trio suona sette pezzi e spiega sette cose (dura 64 minuti e ne consigliamo la versione integrale, tipo con pomeriggio piovoso) – clicca qui.

Per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228

You know what? I’m done, done, done

Yeah, I’m gonna take my horse to the old town road | Già, porterò il mio cavallo alla vecchia strada di città
I’m gonna ride ‘til I can’t no more | Cavalcherò fino a che non ne posso più
I’m gonna take my horse to the old town road
I’m gonna ride ‘til I can’t no more
(Kio, Kio)

I got the horses in the back | Dietro ho i cavalli
Horse tack is attached | con tutti i finimenti
Hat is matte black | Il cappello è nero opaco
Got the boots that’s black to match | E gli stivali sono neri abbinati
Ridin’ on a horse, ha | Ebbè, vado su un cavallo
You can whip your Porsche | Tu puoi frustare la tua Porsche
I been in the valley | Io sono stato nella valle
You ain’t been up off that porch, now | Ma tu non ti sei mai levato da quella veranda

Can’t nobody tell me nothin’ | Qualcuno potrebbe dirmi qualcosa
You can’t tell me nothin’ | non mi potete dire niente
Can’t nobody tell me nothin’
You can’t tell me nothin’

Ridin’ on a tractor | Guidavo un trattore
Lean all in my bladder | Avevo la vescica piena di Lean [una droga artigianale a base di bibite gassate, caramelle gommose e sciroppo per la tosse, contenente codeina, NdT]
Cheated on my baby | Ho tradito la mia bella
You can go and ask her | Glielo puoi chiedere
My life is a movie | La mia vita è un film
Bull ridin’ and boobies | Cavalcando tori e tette
Cowboy hat from Gucci | Cappello da cowboy di Gucci
Wrangler on my booty | Jeans Wrangler sul mio sedere

Can’t nobody tell me nothin’
You can’t tell me nothin’
Can’t nobody tell me nothin’
You can’t tell me nothin’

Yeah, I’m gonna take my horse to the old town road
I’m gonna ride ‘til I can’t no more
I’m gonna take my horse to the old town road
I’m gonna ride ‘til I can’t no more
I got the—

Jingle Balls (canzone di Natale di Mauro Tirannosauro sulla palla a 21/palla Eh!)

Durante queste feste in compagnia di Jack O’Malley, Giancarlo da Miele, Rocco Colangelo, Nina e altri amici, Mauro Tirannosauro ha conosciuto meglio l’antico gioco della palla a 21 o palla eh! Si tratta della versione bassotoscana dei “jeux de paume” precusori del tennis, e diffusi in varie parti d’Europa e delle Americhe. Per vedere meglio come funziona, e cosa abbiamo fatto con la rete pibinko.org sin dal 2007 per promuovere il gioco e i territori in cui si pratica, vi invitiamo a vedere: https://www.pibinko.org/palla-a-21-palla-eh/. Per altre informazioni e booking: maurotrex@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228

Jingle balls, jingle balls, jingle them and play | Fate tintinnare quelle palline e giocate
Oh what fun it is to bounce a palla down in May – hey |Ma che bello è far rimbalzare una pallina a maggio

Jingle balls, jingle balls, jingle them and play
If you come to Farma Valley you can practice palla eh | se venite in Val di Farma potete allenarvi a palla eg!

Call it twenty-one, call it what you wish | Chiamatela 21, chiamatela come vi pare
call it hockey sock, but get on that pici dish | chiamatela hockey sock, ma datevi da fare con quel piatto di pici

come here when you can, come here if you might | venite qua quando vi pare, veniteci se potreste
just remind to bring respect, and you will share delight | basta che vi ricordiate di portare il rispetto, e condividerete una delizia

Jingle balls, jingle balls, jingle with our Jug [Band] | fate tintinnare le palline, fatele tintinnare con la nostra Jug [Band]
When we play our music you might even get a hug | e quando suoniamo la nostra musica potreste anche rimediare un abbraccio