Archivi categoria: Video JBCM

Fuffi, il gatto esperto di cambiamento climatico – demo take 1

Qualche anteprima in versione “demo take” dei nuovi brani scritto durante i mesi freddi (per ora…potrebbero scaldarsi, come diceva fuffi). Qua per l’occasione con Mauro Tirannosauro e Jack O’Malley. Per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228.

Ho in-vestito un gatto / con uno schiacciasassiI ran over a cat / with a steamroller
Sto cercando i pezzi / ci sto diventando mattoI’m looking for the bits / I’m getting crazy
ma dai che sto scherzando / volevo provocareOh, come on, I’m just kidding / I wanted to provoke you
avere l’attenzione / per farti ragionareto have your attention / to make you think


Non so da quanto tempo / ve lo volevo direI don’t know how long it is /since I wanted to tell you
vi vedo sempre strani / o sono io diversoI see you are always strange / or am I different
è tutto relativo / non c’è più una certezzaall is relative / there are no more certainties
intanto ecco una zampa / attaccata al parabrezzabut wait, here’s a leg /stuck on the windshield


Lui si chiamava fuffi / un felino un po’ scienziatoHis name was Fuffi / a sort of a scientist-cat
Studiava sempre il clima / e quel cambio conclamatoHe was always studying our climate / and that blatant change
della temperatura / che fa salire i mariin temperature / which makes the seas rise
e allaga le pianure / e le case popolariand floods the plains / and moderate income housing


Se il caldo sale di cinque gradi, staremo tutti a dormire sugli armadiIf the heat increases by five Celsius, we will all be sleeping on our closets
Se l’acqua sale di cinque metri, traslocheremo su quel colle -STOP- per esser meno tetriIf the water rises by fixe metres, we will move on the top of that hill – to feel less gloomy


L’avevano invitato a una conferenzaThey invited him to a conference
Assieme a grandi esperti di materie ambientaliTogether with the top experts in environmental topics
ma lui li non c’è andato non per indifferenzabut he did not go, not being indifferent
è che loro da vent’anni dicon sempre cose ugualiit’s that for twenty years they keep saying the same things


invece dava il tempo ai vecchi e ai bambinion the other hand, he was giving his time to the young and the old
spiegava come fare ai grandi ed ai picciniexplainining how to do things to grown-ups and kids
a come fare meglio con tutto questo ambientehow to do the right thing with all this environments
perché il pianeta è uno, ma la gente non lo sentebecause the planet is one, but people do not feel this




Insomma poro fuffi, alla fine l’ho schiacciatoSo, poor Fuffi, at the end I ran over him
Mi
non lo volevo fare, sai da tutti era stimatoI didn’t mean to do ti, you know, he was esteemed by everybody
ma con la sua memoria e i pezzi raccattatibut with the memory of him, and the bits I could collect
ci provo a andare a avanti, prima che tocchi a meI try to keep holding on, before my turn comes

Tanti auguri Sophie (107 anni)

Sophie, la mamma del nostro bassista monocorda, Wolfgang Scheibe, ha compiuto 107 anni il 6 febbraio 2022. Una sempre giovane, che comunica col figlio via email. Queste due canzoni per il compleanno sono la cosa migliore per farla continuare col suo rock’n’roll!

Registrato col telefono su un bidone al podere di Alvaro, dopo una simpatica giornata di sviluppo rurale. Per altre informazioni: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228

Quella dell’autoradio in tasca (JBCM feat. Andrea Landini)

Qua era partito un testo tipo “Ogni giorno un leone si sveglia e sa che dovrà cacciare…ogni sabato mattina un esemplare di homo sapiens in Val di Farma si sveglia e sa che dopo un venerdì con troppa peperonata dovrà andare a cogliere le erbette per il pesce…” ma insomma: è sabato anche per chi scrive. Godetevi il leggero senso di sospensione della mattina del sabato di questo villaggio da cui molte cose hanno avuto innesco (vedi https://www.pibinko.org/it/?s=torniella)

Per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228

Il contadino magro a Torniella (GR), 30-12-2021

In chiusura dell’evento per m(‘)appare la Val di Farma (vedi link di presentazione). Ringraziamo ancora la Pro Loco Piloni-Torniella, il circolo ARCI di Torniella, l’associazione Filarmonica Popolare di Torniella, il Boscaiolo Ristorante e Camere, gli amici che ci hanno aiutato a far funzionare l’iniziativa nonostate tante complessità, e il Comune di Roccastrada per il patrocinio.

Com’è andata? A parte la possibilità di non cancellare l’evento (cosa già di per sé non banale), possiamo dare qualche indicazione sul pubblico.

Oltre ai presenti in sala, che si contavano sulle dita di una mano, centellinato date le misure anti COVID, abbiamo avuto una decina di persone collegate via streaming, fra cui paesani che non potevano uscire di casa per questioni di isolamento, fan da Milano e altre zone della Toscana), oltre all’effetto “filodiffusione” negli altri locali del circolo e nella parte di piazza antistante allo stesso.

Ci hanno detto che la popolazione è stata allietata e puntiamo a prossimi appuntamenti. Altre parti di reportage su questa giornata, e sugli sviluppi che abbiamo proposto per il m(‘)appare in Val di Farma e le mappe di comunità saranno diffusi nei prossimi giorni.

Se la storia vi piace, potete lasciare qualcosa nel nostro cappello digitale. Per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228

l contadino magro sta osservando il cielo, il cielo sputa acqua sporca sul contadino magro
Ama la terra più di qualsiasi donna
Protegge il suo gallo, come fosse un figlio…
Si sente al sicuro come un cane da guardia la notte
Detesta i parenti che festeggiano già la sua morte
Il contadino di alza dal letto di scatto, prepara il fuoco con tutto il denaro raccolto
All’improvviso il denaro inizia a bruciare, il contadino contento ritorna a dormire (il contadino contento ritorna a dormire)

(…)

I parenti piangono intorno al fuoco, ma alle loro spalle un cane sta abbaiando al contadino magro, che non si muove, non ride, non sente, non vede, non parla
Ma ha lasciato scritto di essere sepolto nella sua stalla…
Senza rose e fiori, né foto a colori, poesie di famiglia
Insieme al suo cane coperto da piume di gallo
Così dov’è andata la sua anima l’hanno bruciata
Adesso è solo, è solo nel vento con il suo denaro
Lontano dal cane, lontano dalla terra, e dal suo gallo
Lontano dalla terra, lontano dal suo cane e dal suo gallooooooo
(…)