Tag Archives: 1967

branobag del 19-10-2015: Girl, you’ll be a woman soon/Ragazza, presto sarai una donna

2015-10-08-capoccione-schermiPezzo più noto alle “giovani” generazioni nella versione sentita in Pulp Fiction a opera degli Urge Overkill, fu in effetti lanciato una trentina di anni prima dall’intramontabbile (con due b) Neil Diamond.

Ringrazio sempre Quentin Tarantino per l’incredibile azione di educazione musicale che ha fatto tramite i suoi film.

ARP = Arpeggio =>
Gm Gm Am C (and go on)
e——————————–|
B——————————–|
G————3——————-|
D——————7——-5—–|
A——-5————————|
E——————————–|

Gm ARP (C) F Gm
Girl, you’ll be a woman soon | ragazza, presto sarai una donna

Gm
Love you so much can’t count all the ways | ti amo così tanto che non posso contare tutti i modi

I’d die for you girl and all they can say is | in cui morirei per te, ragazza, e tutti quello che riescono a dire è
F
He’s not your kind | “Non è il tuo tipo”
Gm
They never get tired of putting me down and | non si stancano mai di buttarmi giù e

I never know when I come around | non so mai, quando mi faccio vivo
F
What I’m gonna find | cosa troverò
Eb
Don’t let them make up your mind, don’t you know | non fare in modo che loro decidano per te, non sai che,

Gm ARP (C) F Gm
Girl, you’ll be a woman soon| ragazza, presto sarai una donna
Gm ARP (C) F
Please come take my hand | ti prego, prendi la mia mano
Gm ARP (C) F Gm
Girl, you’ll be a woman soon | ragazza, presto sarai una donna
Gm ARP (C) F
Soon, you’ll need a man | presto, avrai bisogno di un uomo

Gm
I’ve been misunderstood for all of my life | io sono stato un incompreso per tutta la mia vita

But what they’re sayin’, girl, just cuts like a knife | ma quello che loro dicono, bimba, taglia come un coltello
F
The boy’s no good | “quel ragazzo è un buono a nulla”
Gm
I finally found what I’ve been lookin’ for | io finalmente ho trovato quello che cercavo

But if they get a chance they’ll end it for sure | ma se loro ci riescono, me lo faranno finire sicuramente
F
Sure they would | è sicuro che lo farebbero
Eb
Baby I’ve done all I could, it’s up to you | bimba, io ho fatto tutto quello che potevo. Ora sta a te

Gm ARP (C) F Gm
Girl, you’ll be a woman soon
Gm ARP (C) F
Please come take my hand
Gm ARP (C) F Gm
Girl, you’ll be a woman soon
Gm ARP (C) F
Soon, you’ll need a man

Eb D7

Eb D7sus4 D7

Gm ARP (C) F Gm
Girl, you’ll be a woman soon
Gm ARP (C) F
Please come take my hand
Gm ARP (C) F Gm
Girl, you’ll be a woman soon
Gm ARP (C) F
Soon, you’ll need a man

Gm C F
Soon, you’ll need a man 2x

* Alternate:

Capo III

Gm = Em
F = D
C = A
Eb = C
D7 = B7

ecspobag dell’1-7-2015: Stepping Stone/Pietra per guadare i torrenti

Each Country Should Praise Oblomov

sagrapat-xxr-webLa traduzione italiana di “stepping stone” sinora non mi è mai capitata…sono i sassi che stanno nei torrenti, e che si usano per facilitare un guado.
Se ce ne sono in quantità sufficiente e con la distanza giusta, si possono attraversare corsi d’acqua senza bagnarsi nemmeno la punta del mignolino.

In senso metaforico, in ambito sociale, uno “stepping stone” è una persona di cui qualcuno si approfitta.

In effetti il dizionario Italiano-Inglese Hoepli lo definisce “(pietra di) passatoio”, o in senso metaforico “trampolino di lancio”. Però una pietra in un torrente non è un trampolino, e l’espressione inglese mi piace di più perché dà l’idea che per progredire ci vogliono più passi (e più pietre messe bene).

Poi: guadare i torrenti usando le pietre non è di per sé moralmente sanzionabile…conta sempre il come lo si fa…

Il pezzo è un superclassico garage-beat, suonabile anche dal sottoscritto e quindi semplice, almeno nella struttura di base…poi va saputo rendere.
Evitando ogni altro commento nostalgico: buon ascolto!

“(I’m Not Your) Steppin’ Stone”

I I I I I’m not your stepping stone | Io…..non sono la tua pietra da guado
I I I I I’m not your stepping stone

You’re trying to make your mark in society | stai cercando di lasciare il segno nella società
Using all the tricks that you used on me. | usanto tutti i trucchi che hai usato con me
You’re reading all those high fashion magazines | stai a lèggere tutti quei giornali di alta moda
The clothes you’re wearin’ girl are causing public scenes. | e i vesititi che indossi, bimba, stanno facendo fare confusione in pubblico

I said | ho detto…
I I I I I’m not your stepping stone
I I I I I’m not your stepping stone
Not your stepping stone,
Not your stepping stone.

When I first met you girl you didn’t have no shoes | quando ti ho incontrato la prima volta, bimba, non ci avevi nemmeno le scarpe
Now you’re walking ’round like you’re front page news. | ora te ne vai a giro come se fossi da copertina
You’ve been awful careful ’bout the friends you choose | sei stata parecchio attenta agli amici che ti sei scelta
But you won’t find my name in your book of Who’s Who. | ma non troverai il mio nome nel tuo libro delle persone di riferimento [in Italia una volta sarebbe stata la Guida Monaci…oggi non saprei…si va direttamente su linkedin… ?]

I said
I I I I I’m not your stepping stone
I I I I I’m not your stepping stone
Not your stepping stone,
Not your stepping stone.

ecspobag del 16-6-2015: aspettare domani/wait until tomorrow

Elefanti, Coccodrilli, Serpenti, Pinguini, Orango-tango

2015-03-06-gattovolanteEra notizia di ieri nei trafiletti del tirrenino che c’è stata un’inondazione a Tbilisi, Georgia (on my mind). A parte i danni a cose e persone, la notizia che tirava era il fatto che l’acqua ha aperto le gabbie dello zoo e in questo momento ci sono animali selvatici a giro per vie, piazze (e magari pure bar e biblioteche).
Pensa incontrare un elefante dal parrucchiere! Ammesso che riesca a entrare nel negozio.
La scena mi ha riportato immediatamente alla mente il film “L’esercito delle 12 scimmie”, che vi invito a (ri)vedere quanto prima se non lo avete ben presente, possibilmente in edizione originale, date le parti di Brad Pitt che parla un linguaggio da psicopatico.
Non so come mi comporterei trovandomi vis-a-vis con una tigre in ambito urbano, ma di fauna in bassa Toscana se ne trova abbastanza, e magari mi comporterei diversamente da come avrei fatto qualche anno addietro. Cito tre regole non a caso

  1. ridurre gli spostamenti da soli dopo il calar del sole
  2. un buon bastone per camminare è anche un buon bastone per non camminare
  3. se vedete un gatto sospeso sul lunotto dell’auto in cui siete semiappisolati in attesa che apra la bottega di prodotti tipici, fategli una foto e mettetela in un branobag

Tornando alla musica: oggi un pezzo leggero del mitico James Marshall Hendrix, reintrpretato in modo altrettanto leggero dal non ancora mitico John Mayer:

Well I’m standing here freezing | Be’, son qua che me ne sto a gelare
Inside your golden garden | nel tuo giardino dorato
Got my ladder leaned up against your wall | ci ho la scala appoggiata al muro
Tonight’s the night we planned to run away together | stanotte è la notte che si diceva di scappare insieme
Come on dolly may there’s no time to stall | Dai, bimba, non c’è tempo per cincischiare
But now you’re telling me that a | ma ora me stai a ddi’ che

I think we better wait ’till tomorrow | forse è meglio aspettare domani
What you say | che dici?
I think we better wait ’till tomorrow
Ain’t gonna wait that long | non so se aspetterò così tanto
I think we better wait ’till tomorrow

Got to make sure it’s right | …ma bisogna che sia sicuro che di aver ragione
So until tomorrow goodnight | allora, a domani, e buonanotte
Oh what a drag | povero me!

Oh dolly may, how can you hang we out this way | O bimba, com’è che siamo qua a perdere tempo
On the phone you said you wanted to run off with me today | per telefono mi dicevi che volevi venire via con me oggi
Now I’m standing here like some | ora sono qui, in piedi come
Turned down serenading fool | un pazzo che fa le serenate e prende i due di picche
Hearing strange words stutter from the mixed-up mind of you | mentre ti ascolto balbettare strane parole che vengono dalla tua mente confusa
And you keep telling me that ah | e mi continui a dire…
I think we better wait till tomorrow,
What ya say
I think we better wait till tomorrow
I ain’t gonna wait that long
I think we better wait till tomorrow

Got to make sure it’s right
So until tomorrow goodnight
See if I can talk to this girl a little bit | ma vediamo se riesco un po’ a parlare co’ ‘sta ragazza

Hey Dolly may girl you must be insane | Ehi, giovane, mi sa che sei pazza
So unsure of yourself | così insicura di te stessa
Leaning from your unsure window pane | a sporgerti da quel davanzale che pare un po’ pericolante
Do I see a silhouette of somebody pointing | mi pare di vedere la sagoma di qualcuno che punta
Something from a tree | qualcosa da dietro un albero
Click bang | clic – bang
Oh what a hang your daddy just shot poor me | o che palle, il tu’ babbo mi ha appena sparato
And I hear you say as I fade away | e ti sento dire, mentre me sto perdendo conoscenza

We don’t have to wait till tomorrow | non dobbiamo aspettare fino a domani
Well I guess we don’t have till tomorrow | ma mi sa che fino a domani non ce l’abbiamo
We don’t have to wait till tomorrow
That sure is a drag on my part baby | e questo è veramente un peccato, per me, bimba
We don’t have to wait till tomorrow

It must not have been right | mi sa che non andava bene
So forever goodnight | allora, per sempre, buonanotte

We don’t have to wait till tomorrow
We don’t have to wait
We don’t have to wait till tomorrow
We don’t have to wait
We don’t have to wait till tomorrow
I won’t be around tomorrow | io domani non ci sarò!
We don’t have to wait till tomorrow
We don’t have to wait

So here I am baby
Yeah
Hey man what’s gone on

#—————————–PLEASE NOTE————————————-#
#This OLGA file is the author’s own work and represents their interpretation #
#of the song. You may only use this file for private study, scholarship, or #
#research. Remember to view this file in Courier, or some other monospaced #
#font. See http://www.olga.net/faq/ for more information. #
#—————————————————————————–#

Subject: h/hendrix_jimi/wait_until_tomorrow.tab

Wait Until Tomorrow
Jimi Hendrix
From the album ‘Axis : Bold As Love’

[lyrics removed — see diet-olga policy]

tabbed by Howard Wright
H.Wright@uk.ac.cf.astro

I’m not sure, but you’ll probably have to tune down a semitone.

Intro :
——-

E—————————————————–
B——9h10—9h10p9———————————-
G——9——9———————9—————–
D——9h11—9h11p9—————-9—————–
A———————-11-11—9h11——————-
E————————————–0-0————

E—————————————————–
B—-7h8—7h8p7————————————–
G—-7—–7—————-7————————-
D—-7h9—7h9p7————7————————-
A—————–9-9—7h9—————————
E——————————0-0——————–

E—————————————————–
B——9h10—9h10p9———————————-
G——9——9———————9—————–
D——9h11—9h11p9—————-9—————–
A———————-11-11—9h11——————-
E————————————–0-0————

E—————————————————–
B—-7h8—7h8p7————————————–
G—-7—–7—————-7————————-
D—-7h9—7h9p7————7————————-
A—————–9-9—7h9—————————
E——————————0-0——————–

Verse :
——–

There are a lot of little variations played on a basic progression
of A and E.

Here’s the outline of what he plays.

E——5——–5–5—————–10–9–7——————-
B——5—–x–5–5————7—-7—7–7–10–7————
G——6—–x–6–6————7—-7—7–7–7—7————
D——7—–x——————7—-7—7–7–7—7————
A—0——0———-0—————————————–
E—————————0———————————–

Start with this, then use your imagination !

Link to the chorus :
———————–

E—————————————————————-
B—————10———–10———–10——-10——-10—
G——-9——-9————9——-9——–9——–9———
D——-11p9h11——11p9h11—–11–9h11—–9h11—–9h11——
A—0————————————————————
E—————————————————————-

E———————————————————
B———10——-10————————————-
G—-9——–9——————————————-
D—-9h11—–9h11—————————————-
A———————————————————
E———————————————————

Chorus :
———

Again, there are a lot of different bits played here – but the
basic feel follows a progression of :

E G A
Think I’d better wait…
E G A
E G A

Then back to the intro riff, and another verse.

Howard

Scarica la Suoneria di “Wait Until Tomorrow” sul tuo cellulare

branobag del 16-4-2015: zucchero nella tazza/I want a little sugar in my bowl

ag_cagliari_feb09Prosegue la serie su zucchero e caffé…ieri pensavo a Cigarettes and Coffee di Scialpi, per garantire la par condicio Italia-resto del mondo. Stamattina però la redazione ha determinato che era meglio fare uno strappo alla regola e sentire Nina Simone, con tutto il rispetto per il rocker italiano.

Nell’immagine di agenzia, la telefonata satellitare da Chennai per fermare le rotative del branobag e cambiare il pezzo.

Bb D7 G7
I want a little sugar in my bowl,
C7
I want a little sweetness down in my soul
F7
I could stand some lovin’, oh so bad
Bb F7
I feel so funny, I feel so sad
Bb D7 G7
I want a little steam on my clothes
C7
Maybe I can fix things up, so they’ll go
Eb Gdim7 Bb D7/A G7
What’s the matter daddy, come on save my soul
C7 F7 Bb D7/A G7
I need some sugar in my bowl, I ain’t fooling
C7 F7 Bb F7
I want some sugar in my bowl

F7
You been acting different, I’ve been told
Bb F7
Sue me, I want some sugar in my bowl
Bb D7 G7
I want some steam on my clothes
C7
Maybe I can fix things up so they’ll go
Eb Gdim7 Bb D7/A G7
What’s the matter daddy, come on save my soul
C7 F7 Bb D7/A G7
I want some sugar in my bowl, I ain’t fooling
C7 F7 Bb F7
I want some sugar in my bowl