La BuioMetria Partecipativa alla conferenza LPTMM (Zselic, Ungheria, 27-30 giugno 2019)

Con la BuioMetria Partecipativa siamo stati invitati alla conferenza “Light Pollution Theory, Modelling, and Measurements“, che costituisce da anni una delle due conferenze internazionali principali sul tema dell’inquinamento luminoso e della protezione del cielo notturno.

La BMP non terrà una vera e propria presentazione nella conferenza, ma curerà vari aspetti di comunicazione e divulgazione, che si svolgeranno anche dopo l’evento vero e proprio.

L’evento si tiene nella zona di Zselic, nel sud-ovest dell’Ungheria, all’interno di una delle “zone buie” valorizzate ai fini di educazione ambientale, ricerca scientifica e turismo delle stelle.

Per maggiori informazioni: bmp@pibinko.org

Foto di testa di Zoltán Kolláth

Branobag del 6-6-19: a go go” o “agogo” ?/Psycho a go go

prima edizione 5-10-2012

dopo il momento di silenzio radio in preparazione della missione della Jug Band Colline Metallifere in Germania via Politecnico di Milano, riprendiamo la ripubblicazione dei cari vecchi branobag…

Si legge nei libri (o si vede nelle cose) che c’è una certa fase del linguaggio delle persone, prima che comincino ad articolare parole riconoscibili in un dizionario, che cominciano a dire “ma ma”, “bi bi”, “pe pe”, “gu gu” ecc. più o meno nel primo anno di età.

Poi, quando diventano più grandi, alcuni cominciano a dire “a go go”. E qui le cose si complicano! Sarà “à go go“, o “agogo” ? E anche quando si sia capito come si scrive, ci sono almeno tre accezioni per il secondo termine e almeno una ventina buona per il primo! Il fraintendimento non è dietro l’angolo…è già su di noi!

Ci dicono che a volte usiamo parole o perifrasi lunghe e/o complesse, tipo “buiometria” o “cultura, ambiente, innovazione libera quali opportunità per il territorio dall’integrazione di temi diversi”, o “ingegneria civile per la difesta del suolo e la pianificazione territoriale”…ma è perché non potrebbero essere più corte. Non vogliamo fare confusione!

Per farla breve, segue video. Un po’ didascalico ma intrigante, e sicuramente wild al punto giusto…degli intoccabili Sonics, dedicato a Stefano da Ventimiglia (come da richiesta della settimana scorsa):

Wow, baby your driving me crazy
I said baby your driving me crazy
When you turn me on
Then you shut me down
Well, tell me baby can i dress your clown
Psycho
Baby your driving me crazy
I said i’m losing my mind
But i’m so not fine
Psycho
Wow

Baby your driving me crazy
I’m going out of my head
And now i wish i was dead
Psycho
Baby your driving me crazy
I’m going out of my head
And now i wish i was dead
Wow Psycho
Wow Psycho
Wow Psycho
Wow Psycho
Wow Psycho

[ From: http://www.metrolyrics.com/psycho-lyrics-the-sonics.html ]

Sono in linea i dati della stazione meteo di Torniella (GR)

Da oggi sono consultabili online i dati registrati dalla stazione meteorologica installata a Torniella il 10 maggio scorso, in concomitanza della visita in Val di Farma di una missione del Dipartimento di Inegegneria Civile e Ambientale (DICA) del Politecnico di Milano. Con questo la rete pibinko.org collabora da tempo, svolgendo periodicamente seminari nel capoluogo milanese come forma di aggiornamento sui propri progetti in Val di Farma e altrove (fra l’altro: il prossimo appuntamento a Milano sarà domani, giovedì 30 maggio)

I dati di base registrati sono visibili in tempo reale dall’indirizzo http://www.pibinko.org/meteo-torniella-gr/

La stazione è stata inserita nella rete meteonetwork (primo sensore di questa rete nella provincia di Grosseto), e sempre dal sito meteonetwork è possibile anche consultare dati più completi e gli archivi.

La stazione meteo a Torniella si affianca ad altri sensori e attività di monitoraggio e mappatura che la rete pibinko.org ha svolto nella zona, in particolare con la BuioMetria Partecipativa e la mappa di Comunità della Val di Farma sin dal 2008. Nei prossimi mesi, con il gruppo di lavoro della rete pibinko.org, coadiuvato da associazioni e imprese locali e d’intesa con il DICA, si andranno a elaborare modi per valorizzare ulteriormente questa nuova fonte di informazioni.

Per informazioni: info@pibinko.org o 3317539228

La BMP invitata a presentare le proprie attività in Croazia

Il progetto BuioMetria Partecipativa è stato invitato dagli organizzatori della prima conferenza nazionale sull’inquinamento luminoso in Croazia a tenere una presentazione.

L’evento, che nasce sull’onda dell’approvazione in Croazia della legge nazionale sull’inquinamento luminoso, si terrà fra il 14 e il 16 giugno a Lopar, sull’isola di Rab.

Avremo modo di dare un resconto dell’evento dopo metà giugno.

Presentazione della rete pibinko.org a Bruxelles (22-5-19): com’è andata?

Mercoledì scorso, dopo il termine ufficiale di una giornata sull’etica della ricerca nel settore internet, ho avuto modo di organizzare un breve ma intenso incontro di presentazione della rete pibinko.org presso Piola Libri, a Bruxelles.

In terra belga, la cosa seguiva la partecipazione ai primi di aprile alla conferenza finale del progetto DITOs e a varie riunioni in cui come rete pibinko.org (e in particolare per la parte della Jug Band dalle Colline Metallifere) stiamo seguendo su temi di partecipazione e coinvolgimento di vari settori della società in attività di ricerca.

Più in generale, l’evento proseguiva la linea di manifestazioni primaverili della rete pibinko.org, che trovate annunciate su pibinko.org/calendario, e poi documentate più in dettaglio su http://www.pibinko.org/notizie

Un momento della merenda-simposio-showcase da Piola Libri.
Il “sistema informativo geografico esperienziale” allestito da pibinko: mappe di varia scala della zona di intersse, e oggetti, notizie e prodotti tipici, collegati alle mappe
Un dettaglio degli oggetti collegati alle mappe esposte

Più o meno da sinistra a destra:

  1. Biglietto da visita “Tattistampa
  2. Articolo Langscape sui dieci anni di open innovation in Val di Farma a partire dalla trasferta della palla a 21 a Chicago
  3. Una pallina di palla a 21 o palla eh!
  4. Spazzole per suonare con la Jug Band dalle Colline Metallifere
  5. Chioccolo costruito da Edo Giacomelli negli anni ’70 a Ribolla
  6. Manifesto della tournée geomusicale della Jug Band dalle Colline Metallifere in Germania via Politecnico di Milano
  7. Un’altra pallina del 21 o palla eh!
  8. Adesivo buiometria partecipativa
  9. CD di Giù la testa degli Etruschi from Lakota
  10. Pezzi vari di lavorazione da tornio prodotti dalla BM di Torniella
  11. buiometro
  12. metro da muratore
  13. libro su Monte Cassino
  14. libro su Woody Guthrie (di cui Dario Canal assieme a Mirio Tozzini fa un reading musicato)
  15. shaker
  16. succo di albicocca az. Bartoli Loriano
  17. crema di melanzane al peperoncino az. Bartoli Loriano
  18. articolo sulla versione export del Festival d’Inverno dalla Val di Farma a Firenze per il salone TourismA
  19. articolo sul 3° Festival d’inverno in Val di Farma
  20. logo Jug Band Colline Metallifere
  21. manifesto della giornata “Quando il Politecnico di Milano incontra l’esperto maremmano” (11-5-2019)
  22. Mappa di comunità della Val di Farma, versione 3

Fuori campo

  1. Un panforte, usato per dimostrare l’omonimo gioco (e poi mangiato)
  2. Cavallucci
  3. Salame al porcino di Boccheggiano
  4. Pecorino Saba
  5. Pecorino meno artigianale di zone confinanti con la provincia di GR
  6. Léllero bianco (vermentino az. Bartoli Loriano)

Interessante notare l’evoluzione del “catalogo” da un evento all’altro (ad esempio qui trovate quello dell’evento a Firenze a fine febbraio)

Mettendo insieme la base di cartografia e dati tematici assieme alla storia delle persone che hanno partecipato, abbiamo potuto disegnare un quadro interessante, spaziando dalla definzione di Maremma, al ruolo avuto dai polacchi nell’operazione di Monte Cassino, ai giochi antichi e al monitoraggio ambientale moderno. Finale a sorpresa in salsa siciliana.

Per la base musicale, in assenza di strumenti, abbiamo sopperito con alcuni video della Jug Band dalle Colline Metallifere, anche per promuovere l’imminente tournée transappenninica, e transalpina.

Grazie a Piola Libri per l’ospitalità e ad Alberto B. per avere suggerito il posto, e arrivederci alle prossime.

Per inormazioni: info@pibinko.org o 3317539228

Workshop del progetto PANELFIT

Il 22 maggio sono stato invitato a Bruxelles nell’ambito di un’interessante collaborazione con il progetto comunitario PANELFIT (Participatory Approaches to a New Ethical and Legal Framework for ICT… approcci partecipati verso un nuovo quadro etico e normativo per il settore ICT).

Se sembra strano che un idrologo-geomatico-batterista possa essere invitato in questo tipo di situazione, è utile ricordare che dal 2000 (anno in cui organizzai un sondaggio sulle competenze GIS in Sardegna) ho avuto modo di confrontarmi via via con questioni legate alla gestione digitale di dati personali, e che lavorando in modo sostanziale in ambito di citizen science e altri progetti in cui si trattano dati di persone, un punto di vista non occasionale me lo sono fatto.

Punti di interesse rispetto al lavoro che portiamo avanti come rete pibinko.org

  • L’attribuzione e l’identità come valori base,
  • le comunità di cittadini come soggetto aggiuntivo in un ragionamento sul tema, l’opportunità di bilanciare le istanze tecnologiche e quelle sociali,
  • -soprattutto- il senso di una relazione esplicita fra zone urbane e zone rurali, e la mobilità fra queste zone come strumento di supporto nel processo di definizione delle normative e di altri atti che da queste derivano.

Nei prossimi mesi sarà elaborato un rapporto con la sintesi complessiva delle raccomandazioni emerse dalla giornata.

Ringrazio il progetto PANELFIT ( finanziato nel quadro del programma HORIZON 2020, N. 788039) per l’opportunità. Per ulteriori informazioni info@pibinko.org

Una discussione fatta con metodo (parte 1). Evidenziati in verde i punti che ho proposto direttamente a partire dalle esperienze pibinko.org.
Una discussione fatta con metodo (parte 2), come sintesi dei tre sottogruppi di discussione. La “legislator mobility” e la relazione “rural-cities” sono nella lista di strumenti.

La “buiometria” aiuta a costruire i parchi delle stelle (Corriere della Sera ed. Brescia, 15.5.19)

Come anteprima del convegno su “Protezione e promozione interdisciplinare del cielo notturno: stato dell’arte, proposte operative e visioni“, all’Università di Brescia, un articolo nella sezione “Cultura e tempo libero” del Corriere della Sera edizione Brescia, con una parte di intervista ad Andrea Giacomelli.

Per altri spunti sulla missione Milano-Brescia del 15/16 maggio 2019 con Federico Giussani e Dario Canal, si veda la sezione “notizie” di pibinko.org con gli articoli riferiti attorno alla metà di maggio.