Litologia Partecipativa: la prima settimana (21-27 marzo 2020)…”Between a Rock and a hard phase”

Non sarà necessario fare tutte le settimane un riassunto, ma la prima settimana senz’altro.

Sono successe diverse cose interessanti, curiose e a tratti genuinamente divertenti, senza ignorare comunque la congiuntura estremamente pesante in cui il progetto è stato avviato. In inglese esiste il modo di dire “Between a rock and a hard place“, che in italiano equivale più o meno a “tra l’incudine e il martello”… pensando a questo progetto potremmo dire che con la Litologia Partecipativa siamo “Between a rock and a hard phase” (tra una roccia e un momentaccio) [1].

Anzitutto, una nuova sigletta, interpretata da Francesco Ceri dei Matti delle Giuncaie su testo della Jug Band Colline Metallifere:

Con questa, in 1’53” avremmo detto tutto. In ogni caso sotto ci sono vari approfondimenti.

Presentazioni del progetto

Se volete entrare nel “minuto per minuto”, potete vedere gli aggiornamenti pubblicati via via sul sito pibinko.org seguendo il tag PELP (che sta per Piccolo Esercizio di Litologia Partecipativa). Cliccate qui: https://www.pibinko.org/tag/pelp/

Qualche dato…ricordando che comunque non è una gara a punti, o che si vince se si corre di più.

Collezionisti: 4 al 21.3, 6 al 27.3, con 182 campioni complessivamente da Tatti (GR), Vallerotana (GR) e Firenze.

Alcuni dei campioni fotografati questa settimana con la supervisione di Mauro il Tirannosauro.

Classificatori: 4 al 21. 3, 7 al 27.3. Che hanno iniziato a classificare: 4 (da Torino, Roma, Busto Arsizio, Pavia)…con 57 commenti [4].

Intrattenitori: nella creazione della “litoplaylist” (proposte di brani a tema sassi, rocce e minerali) 8. Nella condivisione di performance a tema, 2 (+1 al lavoro in questi giorni su un altro brano)….rimanete sintonizzati!

Sponsor: al 21.3: 2, al 27.3: 3

E ora che si fa?

Nella seconda settimana proseguiremo su tutte e quattro le linee di attività: ricerca di nuovi “giacimenti domestici”, identificazione dei campioni, musica a nastro, e ricerca di ulteriori sponsor per poter gratificare i partecipanti più attivi e coprire almeno parte delle spese di gestione del progetto.

Per partecipare o avere informazioni su come sostenere il progetto, scrivete a micalosapevo@pibinko.org o contattate il 3317539228 (se il telefono non prende, ché a Tatti il segnale è molto ballerino, mandate SMS o messaggio Whatsapp).

Ringraziamenti

Non saremmo potuti arrivare a questo punto senza ragionamenti e coordinamento di energie con (in ordine alfabetico di nome): Alberico Mattei, Amos Unfer, Carolina Cortesi, Cristian Carlone, Francesco Ceri, Guido Bendinelli, Jack O’Malley, Liliana Cafiero, Loriano Bartoli, Martina Busonero, Mauro Il Tirannosauro, Valeria Trumpy, Wolfgang Scheibe, e altri personaggi che presenteremo mano a mano che sarà visibile il loro operato.

Note

  • [1] Sul modo di dire “Between a rock and a hard place” i Rolling Stones fecero un pezzo nell’89. Chi sa se quei ragazzacci della Jug Band Colline Metallifere o altri simpatizzanti vorranno scrivere un pezzo nuovo partendo da questo spunto?
  • [2] dove all’inizio la linea va e viene non è perché ero in movimento, ma perché a Tatti il segnale del cellulare va e viene anche da fermi (sarà l’effetto del metallo delle colline metallifere?)
  • [3] alla fine i conduttori elogiano l’idea di tirarsi sassi tra i balconi. In effetti la gara di lancio dei sassi per i campioni non interessanti l’abbiamo pensata da Tatti, in ambiente rurale, in campi aperti….come dicono nelle trasmissioni di attività pericolose… non fatelo a casa, se state in città!
  • [4] Come altre attività nel progetto parte di classificazione non è una gara, e non è automatico che si possano classificare tutti solo sulla base delle foto.

Foto di testa: Tatti e la vista verso sud (all’orizzonte il Monte Argentario).