Archivi tag: Italia

branobag dell’11-11-2015: Casalingo/The homely guy

Screenshot from 2015-09-16 05:02:12Ieri sera mi è capitato di vedere un pezzetto di intervista a Bugo, sempre bughesco, e mi piace quindi riproporre uno dei suoi pezzi storici.

Se sei casalingo ami il fuoco del fornello come me | If you are a homely guy, and like the fire of the cooker like me
Ti alzi e poi ti svegli con il granchio nel cervello come me e vedi che la notte e sua sorella | you get up and then wake up with a crab in your brain, and you see that the night and his sister
Sono come me | are like me

Noi non siamo umani e tu lo sai | we are not human, and you know it
Stare in casa e’ qualcosa di spettacolare | staying at home is something really awesome

Uno scarafaggio si nasconde e guarda come me | a cockroach hides and looks like I do
Gente che ti aiuta a fare il nodo al cappio come me | people helping you to tighten up that noose like me
Ma tu che sei prudente tieni in tasca le forbici nuove | but you are a careful guy, and you keep your new scissors in your pocket

branobag del 9-11-2015: La mela di Odessa/The Odessa Apple

20151108-lafalceDa poco mi è capitato di parlare con qualche giovane, italiano, che diceva trattare di musica, ma non conosceva gli Area. E’ sempre importante ricordarsi degli Area, che già passarono tempo fa nei branobag con la candida “Gioia e Rivoluzione”.

Questo è il loro brano che oggi si definirebbe hip-hop.

C’era una volta una mela a cavallo di una foglia. | Once upon a time there was an apple riding a leaf
Cavalca, cavalca, cavalca | they ride, and ride, and ride
insieme attraversarono il mare. | together they crossed the sea
impararono a nuotare. | they learned to swim
Arrivati in cima al mare, dove il mondo diventa piccino, la mela lasciò il suo vecchio vestito  |once the got to the top of the sea, where the world becomes small, the apple left its old dress e prese l’abito da sposa più rosso, più rosso.| and took the reddests bride’s robe
La foglia sorrise, era la prima volta di ogni cosa. | the leaf smiled, it was the first time of everythinh
Riprese la mela in braccio, e partirono. | she took the apple in its arm, and they left
Giunsero in un paese giallo di grano pieno di gente felice, pieno di gente felice! | they reached a country yellow with wheat, and full of happy people
Si unirono a quella gente e scesero cantando fino alla grande piazza. |they joined those people, and the went down to the large square, singing
Qui altra gente si unì al coro. | here more people joined the chant
“Ma dove siamo? ma dove siamo?”| but where are we?
Chiese la mela. | asked the apple
“Se pensi che il mondo sia piatto allora sei arrivata alla fine del mondo. Se credi che il mondo | if you think that the world is flat, then you are at the end of the world. If you believe

sia tondo allora sali, e incomincia il giro tondo!” | that the world is round, then rise and stary your merry go round
E la mela salì, salì, salì, salì, salì. | and the apple rose, rose, and rose
La foglia invece saltò, saltò, saltò. | and the leaf jumped
Rientrò nel mare e nessuno la vide più.|it went back into the sea, and was no more to be seen
Forse per lei, mah, il mondo era ancora piatto. | maybe for her, well, the world was still flat
….Vicino al mare dove il mondo diventa piccino….Se credi che il mondo sia tondo, allora sali,sali! E incomincia il giro tondo!

branobag del 3-11-2015: Il demone del tardi/The Demon of the late Hour

2015-10-30-pistabrano sentito da poco come sigla di un programma del mattino di un’emittente metropolitana del Nord, che scopro essere a sua volta stato sigla di una più nota trasmissione di emittente nazionale, qualche anno fa…ma sconnettiamoci dalle sigle e seguiamo bene il testo…questo sì che è un cantautore, dal veneto con furore di versi intrigati che fa viaggiare su una base da cui non sarebbe difficile tirare fuori un remix super-techno.

Maler – Il demone del tardi

Con gli occhi chiusi sul viavai di facce | with my eyes closed on the whereabouts of faces
Che fanno popolo nella mia stanza | peopling my room
Mi sento solo che è una bellezza | I feel lonely
Quasi una vetta della mia via | almost a summit in my street

Da tronco cavo da nido senza sonno | like an empty log, like a nest with no sleep
Viene non viene chiede di me | it comes, it comes not, it asks of me
Da pianto perso che piange altrove | like a lost weeping, weeping elsewhere
Viene non viene lui chiede di me

E a me dice il dottore | and my doctor says
Che scimmie così verdi | that monkeys so green
Nei sogni del paese | in the dreams of this country
Lui non ne ha viste mai | he never observed

Genio peloso, demone del tardi | hairy genius, demon of the late hour
Che mi assecondi e dopo un po’ mi perdi | partially pandering me and then losing me
Portami adesso al castello corsaro | bring me now to the corsair castle
Dove il pianista ha un regalo perché | where the pianist has a present because
Suona la rumba di donna Consuelo, | he’s playing the rumba for Lady Consuelo
lei scende le scale consola me | she walks down the stairs and consoles me

Le faccio posto sul mio tappeto | I make space for her on my carpet
Che è più leggero, da quando tu | which is lighter since when
Ti sei nascosta in fondo a un segreto | you hid at the bottom of a secret
Ed hai deciso che non voli più (non voli più non voli più) | and decided not to fly anymore

Ma a me dice il dottore
Che scimmie così verdi
Nei sogni del paese
Lui non ne ha viste mai

Genio peloso, demone del tardi | hairy genius, demon of the late hour
Che mi somigli finché non mi guardi | looking like me as long as you don’t look at me
Portami adesso l’odore del ferro | bring me now the smell of iron
Del rosmarino e del caucciù | of rosemary and rubber
Tutto il tuo cielo a che cosa mi serve | what is all your sky good for
se poi non riesco a tornare giù | if then I cannot come back down

E ancora scalcio per il mio gusto | so I kick because I like it
In fondo il posto mi sembra adatto | at the end this places seems fit for me
Alla mia guerra, alla mia fame | to my war, to my hunger
Sono venuto per disturbare | I came to disturb

Me lo dice il dottore
Che scimmie così verdi
Nei sogni del paese
Lui non ne ha viste mai

branobag del 2-11-2015: Fagioli ‘olle ‘otenne/Beans with rind

2015-10-30-omorossoIl primo -o quasi il secondo, se si conta il giovedì di grano con gli Etruschi from Lakota, che però era in sala prove- branobag live in differita. Dalle De’ Soda Sisters, formazione emergente dai colli livornesi e un po’ più in là (Lisa, la mandolinista, è di Empoli, se non ho inteso male).

Il testo è pieno di riferimenti locali e quindi, come le opere liriche, potrebbe volerci il libretto, oppure vi lasciate prendere dal groove e basta.

Per il testo e la traduzione a fronte…pur non essendo un brano mainstream, quaRcuno ci ha già pensato, e quindi ringrazio e vi rimando a:

http://www.antiwarsongs.org/confronta.php?id=749&ver=5188&lang=it

branobag del 30-10-2015: Colpa Mia/My fault

2015-10-28-fotocopiatriciPer la rubrica “So Seventies”, ecco a voi un brano di Anna Maria Mazzini che non è tra i più famosi ma mi torna
via via in mente per l’atmosfera molto easy. Il testo è una specie di piano sequenza su un ambiente, e anche quello
reso bene con due parole. Sembra di vedere la scena di un film.

Da un amico un po’ su, | at a friend’s place, slightly high-brow
alta società, | high society
atmosfera ottocento stile imperatore, | 19th century atmosphere, emperor style
che noia stare qua, | what a drag to be here
quanto durerà,| how long will it last
gente vecchia, gente imbambolata, se continua dormirò. | old and dazed people, if it stays like this I’ll fall asleep
Come sto non lo so, | How am I, I don’t know
tu come mi trovi, | How do you see me?
senza i miei maglioni le mie tuniche all’indiana, | without my jumpers, my Indian robes
che nostalgia dei jeans, | I miss my jeans
niente rock and roll, | no rock’n’roll
tu mi rubi un bacio poi mi dici sono stanco già un po’. | you steal a kiss and then you say “I’m a bit tired already”
Colpa mia che ti voglio bene, | It’s my fault, my fault, ‘cos I love you
colpa mia, | it’s my fault

colpa mia che ti seguo sempre,colpa mia. |it’s my fault ‘cos I always follow you..
Ma perché, ma perché, non andiamo, | but why, why don’t we leave
via di corsa i vestiti cambiamo, | c’mon fast, let’s change our clothes
voglio stare con te, | I want to be with you
da sola con te. | alone with you
Ma perché, ma perché, no capisci, | But why, why don’t you understand
della rabbia che ho ti stupisci, | you’re suprised by my anger
voglio averti per me, | I want to have you for me
soltanto per me. | just for me

Da un amico un po’ su,
alta società,
maggiordomi in nero e diamanti per milioni, | butlers in black and diamonds for millions
che barba stare qua, quanto durerà,| what a bore to be here, how long will it last?
ho un’idea migliore andiamo a casa che fra poco capirai. | I’ve got a better idea…let’s go home and you’ll see soon

Colpa mia che ti voglio bene,
colpa mia,
colpa mia che ti seguo sempre,
colpa mia.
Ma perché, ma perché, non andiamo,
via di corsa i vestiti cambiamo,
voglio stare con te,
da sola con te.
Ma perché, ma perché, no capisci,
della rabbia che ho ti stupisci,
voglio averti per me,
soltanto per me

branobag del 27-10-2015: ti sento/I feel you

2015-10-17-cosamancaUna rarità: un pezzo cantato negli anni ’80 in Italia in una trasmissione televisiva dal vivo! Antonella Ruggiero ci ha dato moltissimo, e ha una voce che compete con chi vi pare. Altro che Amy Lee degli Evanescence o St. Vincent (tutte brave, per carità).

Il testo è un po’ troppo impressionista per i miei gusti, ma il pezzo fila via liscio come un trenino svizzero in binari di montagna in discesa.

rom giuly(at)telex.to Mon Apr 19 13:45:43 1999
TI SENTO (Matia Bazar)
LA-7 LA-6 LA- LA-7 LA-6
La parola non ha ne’ sapore ne’ idea | A word has no taste nor idea
LA- FA MI7 LA- FA SOL LA
ma due occhi immobili petali d’orchidea, se non ha anima… | but two eyes, as still orchid petals, it has no sould

LA SI DO#- LA
Ti sento, la musica si muove appena | I feel you, the music is barely moving
SOL#- DO#- LA SI
mi accorgo che mi scoppia dentro, ti sento | I realize this feeling explodes inside me, I feel you
DO#- LA SOL#- DO#-
un brivido lungo la schiena, un colpo che fa pieno centro! | a chill along my spine, a hit with a bull’s eye
LA SI LA SI
Mi ami o no… mi ami o no… mi ami? | do you love, or do you love me not?

Che mi resta di te, della mia poesia | what remains of you, of my poetry
mentre l’ombra del suo amor lenta scivola via, se non ha anima. | while the the shade of his love slowly slides away, if it has no soul

Ti sento, bellissima statua sommersa |I feel you, beautiful underwater statue
seduti, sdraiati, impacciati! | sitting, lying down, clumsy
Ti sento a tratti mia isola persa, | I feel you at times, my lost island
amarti soltanto accecati ! | just loving you, blinded
Mi ami o no … mi ami o no …. mi ami ?

Ti sento, deserto lontano miraggio | I feel you, far away desert mirage
la sabbia che vuole accecarmi | the sand wants to blind me
ti sento, nell’aria un amore selvaggio, | I feel you, a wild love in the air
vorrei incontrarti ….. |I would like to meet you

branobag del 20-10-2015: La guerra è finita/The War is over

2015-10-01-spara-x-potareI Baustelle non li conosco bene, come gruppo né in altri modi, ma si riconoscono bene.
In Maremma divennero per qualche tempo un “caso “provinciale” quando nel 2010 uscì la loro canzone su Follonica, ma oggi preferisco proporvi un loro intramontabbile. E’ un brano un po’ strano…è come passare in auto e vedere un incidente stradale: difficile non guardare. Da un lato vorresti poterne fare a meno, ma poi ragioni che fa tutto parte della stessa grande ruota, e dopo al bar ci bevi su un caffé.

Intro: Mi- Mi-7 Si Si7
La

Mi
Vivere non è possibile | Living is not possible
Fa#m
lasciò un biglietto inutile | a useless note she left

prima di respirare il gas | before breathing the gas
La
prima di collegarsi al gas | before connecting to the gas

Era mia amica, era una stronza | she was my fried, she was an asshole
Si7
aveva sedici anni appena | she was just sixteen

Mi
Vagamente psichedelica | vaguely psychedelic
Fa#m
la sua t-shirt dell’epoca | her t-shirt fom that time

prima di perdersi nel punk | before she getting lost into punk
La
prima di perdersi nel crack | befor she getting lost into crack

Si mise insieme ad un nazista | she started dating a nazi
Si7
conosciuto in una rissa | whom she met during a riot

Rit:
Mi
E nonostante le bombe | a, in spite of the bombs
La
vicine, la fame | close by, and the hunger
Fa#m
malgrado le mine | in spite of the mines
Mi Si7
sul foglio lasciò | on that sheet she left
Mi
parole nere, di vita | black words, of life
La
la guerra è finita | the was is over
Fa#m
per sempre è finita | it’s over forever
Mi Si
almeno per me | at least for me

Emotivamente instabile | emotionally unstable
viziata ed insensibile | spoiled and insensitive
il professore la bollò | so the professor labelled her
ed un caramba la incastrò | and a policeman got her
Durante un furto all’esselunga | while she was shoplifting at the supermarket
pianse, non le piacque affatto | she cried, she didn’t like it at all

Rit:
E nonostante le bombe | and, in spite of the bombs
alla televisione | on television
malgrado le mine | in spite of the mines
la penna sputò | her pen spit out
parole nere, di vita | black words of life
la guerra è finita
per sempre è finita
almeno per me

E nonostante sua madre | and in spite of her mother
impazzita, suo padre | gone mad, and of her father
malgrado Belgrado, | in spite of Belgrade
America e Bush | America and Bush
Con una Bic profumata | with a perfumed ballpoint pen
da attrice bruciata | like a burnt-out actress
la guerra è finita | the war is over
scrisse così | that’s how she wrote

branobag del 9-10-2015: Gli uomini celesti/The Celestial Men

2015-10-07-palmeabudQuesto brano ormai per motivi generazionali si tende a ricordare nella versione della da pochissimo proposta Bandabardò, ma oggi mettiamo quella vera, che ha degli arrangiamenti e dei suoni che ci ricordano come alla metà degli anni Settanta si fosse in un momento di grande fermento creativo e non solo: Stragi di Piazza della Loggia, Italicus, e sei “sparati”…e ancora non si era entrati nella fase avanzata di quella fase storica! Potremmo dire che la nostalgia è molto selettiva, o che le cose molto buone vengono sempre insieme a quelle molto cattive.

Lucio Battisti – Gli Uomini Celesti

La speranza spezzata | A broken hope
E’ la tua eredità . | is your hearitage
Fallimento di una vita | the failure of a life
di coraggio e di viltà | of courage and vileness
Troverai sul cammino | you will find on your path
fango e corruzione. | mud and corruption
E la voglia tu avrai | and you will like to
di sdraiarti al suolo | lay down on the ground
per guardare come in un film | to look, as in a movie
i colombi in volo. | the doves flying
Ti faranno fumare | they will make you smoke
per farti sognare che | to let you dream that
il futuro od “un messia” | the future or “a messiah”
presto tutto cambierà. |soon everything will change
Ed avrai come vanto | and your pride will be
una nuova condanna | a new sentence
ti diranno che il vento è | they will tell you that the wind is
il respiro di una donna | the breathing of a woman
per far sì che un lamento, uno solo, | so that a lament, only one
copra ogni tormento di un velo. | may cover every torment with a veil
Ma se tu rifiuterai | but if you will refuse
di giocare all’attore | to play being an actor
forse un libro scriverai | maybe you will write a book
come libero autore. | as its free authors
E tu forse parlerai | and maybe you will talk
di orizzonti più vasti | about wider horizons
dove uomini celesti | where celestial men
portandoti dei figli | bringing you children
ti diranno: “Scegli!” | will say to you: “choose!”
ben sapendo che ridendo tu | knowing well that, laughing, you
tu a loro ti unirai.. | you will join them

branobag del 7-10-2015: Beppeanna/Beppeanna

2015-10-06-relocatespietroNon chiamiamolo un grande classico, ma un piccolo classico sì. Erriquez (il cantante, per chi non conosce il gruppo) circolava a Follonica ai primi di luglio, dalle parti del Congo Bar quando c’era il concerto degli Etruschi from Lakota e ci siamo anche messi un poco a chiacchierare.

Banda Bardo – Beppeanna

LAm
Attenzio’, concentrazio’
MI LAm
Ritmo e vitalità (x 2 volte)

FA MI
Devo dare di gas, voglio energia
FA SOL LAm
metto carbone e follia
FA LAm
se mi rilasso, collasso
FA SOL LAm MI
mi manca l’aria e l’allegria e perciò…

LAm
Attenzio’, concentrazio’
MI LAm
Ritmo e Vitalità

FA MI
Odio il pigiama e vedo rosso
FA SOL LAm
se la terra mi chiama non posso
FA LAm
restare chiuso fra quattro mura
FA SOL LAm MI
ho premura di vivere perciò…

LAm
Attenzio’, concentrazio’
MI LAm
Ritmo e Vitalità (x 2 volte)

FA MI
Sto fermo un giro, non passo dal via
FA SOL LAm
piuttosto non gioco e vado via
FA LAm
fuori dal vaso, fuori di testa
FA SOL LAm
ho sempre un piede sul motore
FA MI
Devo dare di gas, voglio energia
FA SOL LAm
metto carbone e follia
FA LAm
se mi rilasso, collasso
FA SOL LAm MI
mi manca l’aria e l’allegria e perciò…

LAm
Attenzio’, concentrazio’
MI LAm
ritmo e vitalità (x 2 volte)
FA MI
Devo dare di gas, voglio energia
FA SOL LAm
metto carbone e follia
FA LAm
se mi rilasso, collasso
FA SOL LAm MI
mi manca l’aria e l’allegria e perciò…

LAm
Attenzio’, concentrazio’
MI LAm
Ritmo e vitalità (x 10 volte)