Archivi tag: Attivarti.org

Maggio 2017: Firmato accordo di collaborazione Attivarti.org – CNR IBIMET

Il poster presentato nel settembre 2016 alla quarta conferenza internazionale “Artificila Light at Night” a Cluj-Napoca, Romania

Nel mese di Maggio 2017 è stata firmata una convenzione di collaborazione tra l’Istituto di Biometeorologia del CNR (IBIMET) e l’associazione di promozione sociale Attivarti.org.

La convenzione rappresenta un raccordo tra una realtà di ricerca e di di divulgazione e promozione sociale, dando una veste formale alle iniziative congiunte che queste due realtà portano avanti da ormai tre anni, a partire dal lavoro svolto nell’ambito della rete europea “Loss of the Night” legato alla luce artificiale notturna. Tra le attività realizzate sinora si ricordano in particolare la campagna sperimentale svolta tra Val di Farma e Polo CNR di Sesto Fiorentino nel marzo 2015 (cfr. blog di Attivarti.org o intervista a Radio 24) e l’articolo pubblicato sullo International Journal of Sustainable Lighting nel febbraio 2017. Essendo il progetto Loss of the Night Network terminato nell’ottobre scorso, ma vedendo l’opportunità di continuare a sviluppare l’argomento assieme, i due soggetti si propongono di seguire due linee di attività.
La prima riguarda ricerca, divulgazione e trasferimento tecnologico legate primariamente al tema della luce artificiale notturna e dell’inquinamento luminoso; la seconda lo svolgimento di campagne sperimentali, in particolare secondo modalità di citizen science, ovvero coinvolgendo direttamente i cittadini nella raccolta di osservazioni scientifiche.
Ambedue le attività si innestano su un percorso già avviato da ormai nove anni e in graduale consolidamento a partire dal progetto della BuioMetria Partecipativa e che sta ricevendo attenzione anche da altre realtà, non solo nel mondo della ricerca, ma anche dal settore privato e da alcuni enti locali. I referenti scientifici per le attività sono Luciano Massetti per il CNR IBIMET e Andrea Giacomelli per Attivarti.org.

I prossimi appuntamenti pubblici legati al progetto saranno martedì 30 maggio a Milano, con due presentazioni di Andrea Giacomelli: una di carattere più accademico al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Milano, la mattina dalle 10.30 alle 12, e una più divulgativa alle ore 21 presso il Centro Civico di Lucernate, frazione di Rho (MI).

L’Istituto di Biometeorologia del CNR è nato nel 1970 ed è cresciuto negli  anni seguendo numerose tematiche di ricerca legate ad agricoltura ambiente e territorio e ha sedi a Firenze, Bologna, Sassari e Roma.

L’associazione Attivarti.org è stata costituita nel 2011 a partire da un gruppo di esperti provenienti da varie discipline per dare una struttura a progetti di tutela e promozione di risorse minori o poco note nel campo della cultura, dell’ambiente o dell’innovazione libera avviati sin dal 2006, con una forte componente partecipativa. La sede dell’associazione è a Torniella, frazione del comune di Roccastrada (GR) al limite con la provincia di Siena.

Per ulteriori informazioni: info@pibinko.org o l.massetti@ibimet.cnr.it

Alternanza scuola-lavoro con Attivarti.org: concluso il progetto

Dal 26 aprile al 14 maggio scorso Attivarti.org ha ospitato a Torniella due studentesse dell’Istituto Fossombroni di Grosseto nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro.

Le studentesse hanno supportato l’associazione (a) nella messa a punto di materiale informativo sulla Val di Farma, a partire da documenti preesistenti, ma anche da testimonianze inedite tramite sopralluoghi e interviste e (b) sulla promozione della programmazione di eventi a cura delle realtà che animano i borghi di Torniella, Piloni e Scalvaia.

Gli eventi riguardano non solo i mesi estivi, e comprendono anche iniziative in realtà della valle vengono invitate in altre località, come le esibizioni della Banda di Torniella, le presentazioni della BuioMetria Partecipativa, oltre ai consueti tornei di palla a 21/palla eh! che oltre a essere ospitati in tutti e tre i borghi, ruotano come di consueto anche su Tirli, Ciciano e Vetulonia.

Per rimanere aggiornati, potete richiedere l’iscrizione alla mailing list con cui settimanalmente diamo segnalazioni e anteprime, scriverci direttamente o consultare la bacheca che trovate all’ingresso del paese, lato sud (vicino alla posta, per intendersi). Questa ospitava un tabellone informativo ormai malandato, e abbiamo avuto dal Comune il permesso di riutilizzare lo spazio appunto per pubblicizzare gli eventi delle associazioni, e far vedere la mappa di comunità della Val di Farma, realizzata nei mesi scorsi.

Si ringrazia l’Istituto Fossombroni per l’interesse per il progetto, e si ricorda il supporto di Mario Straccali, Giorgio Panerati, Andrea Bartalucci, Remo Ganozzi e Sonia Masini per lo svolgimento delle attività.

La stazione CORDILIT della buiometria riprende le sue misure dalle pendici del Sassoforte (GR)

Il progetto BuioMetria Partecipativa, oltre agli strumenti manuali che vengono dati in prestito alle persone interessate a svolgere misure di qualità del cielo notturno, dispone da qualche anno di uno strumento per registrare dati in continuo. Lo strumento è inserito nel Coordinamento Italiano per la raccolta dati sull’inquinamento luminoso (CORDILIT), in cui a partire dal 2011 confluiscono i dati da vari sensori in sei regioni italiane.

Lo strumento nel 2014 è stato diversi mesi in località “Il Colle“, sopra Torniella (GR) e nel 2015 è stato ospite del Politecnico di Milano per alcune prove tecniche. Qualche settimana fa abbiamo riportato lo strumento a “casa base” e da pochi giorni lo abbiamo installato in una nuova sede. Nel corso dell’inverno le misure dalla “stazione buiometrica” saranno dunque registrate presso la tenuta Villa San Martino, di Fabio Bartalucci. Il buiometro quindi misurerà dati giusto sotto il sito del Sassoforte e godrà assieme a Fabio del panorama vista mare e parte dell’arcipelago toscano, mentre noi saremo a promuovere il progetto per colli brinati e pianure nebbiose.

Per informazioni su BuioMetria Partecipativa o CORDILIT: bmp@pibinko.org

Nella foto, Fabio Bartalucci con la sua livella al termine dell’installazione della stazione buiometrica.

Venite alla notte di “Sa Lorenzo”, per m(‘)appare stelle (e stalle) cadenti con la BuioMetria Partecipativa

Appuntamento a Torniella (GR), tra Scalvaia e Piloni, per le ore 21.45 di lunedì 10 agosto al Bar Vineria “La Combriccola” per partecipare alla notte di Sa Lorenzo, variante agostana della BuioMetria Partecipativa per la raccolta di dati sulla qualità del cielo notturno da parte di cittadini consapevoli.

Avremo a disposizione tre buiometri, o Sky Quality Meter, per eseguire misure tra le 22.40 circa (orario di termine del crepuscolo astronomico) e le 4.13 della mattina seguente (fine della notte astronomica). Non sarà obbligatorio eseguire misure tutta la notte.

Gli equipaggi, da uno a tre, avranno il compito di eseguire misure in una zona che rimanga entro 60 km dal paesello, secondo un piano di campionamento che sarà definito all’inizio della serata e si svolgerà lungo strade facilmente percorribili.

mappa_sa_lorenzo_2015

Durante la riunione di impostazione dei rilievi, si valuterà se gli equipaggi debbano fare ritorno a Torniella, restituendo così gli strumenti al “campo base”, o se potranno portarli alle rispettive dimore, in modo da proseguire le misurazioni nelle serate successive.

E’ incoraggiata la partecipazione di ciclisti molto responsabili, che siano abituati a pedalate notturne e che siano muniti di fari e dispositivi per rendersi ben visibili durante il transito (giubbotti, strisce fluorescenti ecc.).

Chi si chiama Lorenzo, oltre a ricevere gli auguri di buon onomastico, sarà ospite di riguardo e l’organizzazione verificherà che cosa i “Lorenzi” sanno sulla materia della tutela e valorizzazione del cielo notturno.

Nel corso della serata, oltre alle misure, sarà possibile osservare stelle cadenti, satelliti artificiali, e magari anche qualche stalla, data l’ambientazione rurale.

In caso di maltempo, l’evento si riconfigurerà in spazi coperti a Torniella, nella forma di una presentazione con proiezione di filmati e narrazione di aneddoti legati a varie esperienze nell’entroterra bassotoscano, al progetto della BuioMetria Partecipativa e -più in generale- alle iniziative di Attivarti.org.

Per la partecipazione è necessario iscriversi scrivendo una mail a mappare@attivarti.org.

Attiva una nuova stazione nella rete CORDILIT, a Torniella

Da qualche giorno sta operando nei dintorni di Torniella (GR) una nuova stazione di misura della qualità del cielo notturno.

La stazione si aggiunge a quelle già presenti nella rete CORDILIT, creata a partire dal 2011 dal progetto BuioMetria Partecipativa assieme all’associazione VenetoStellato, con l’obiettivo di raccogliere dati che vadano a corroborare le misurazioni manuali già svolte a partire dal 2008 e a incentivare azioni tese alla mitigazione dell’inquinamento luminoso.

Tra le stazioni attualmente presenti, la stazione sopra Torniella è sicuramente quella posta in ambito più rurale (la maggior parte delle stazioni opera tra Veneto, Lombardia e Lazio), e consentirà quindi di registrare dati che permettano di caratterizzare una zona con densità di popolazione e di infrastrutture particolarmente bassa e vicina ad aree di interesse naturalistico.

LA STAZIONE IN LOCALITA’ IL COLLE [RECUPERA IMMAGINE 20140625-il-colle]

I primi dati dalla stazione saranno disponibili tra un paio di settimane, e verranno via via aggiornati sul sito CORDILIT con cadenza mensile.

Si ringrazia la comunità di Torniella per il supporto dato all’operazione, che costituisce lo sviluppo di un’idea nata appunto in occasione dell’avvio della campagna buiometrica 2014, nel mese di febbraio.

Per ulteriori informazioni: buiometria@attivarti.org