Sentioggistica

La sentieristica è una cosa di ieri, come suggerisce il nome. Si percorrono dei sent-ieri. E’ una cosa introversa. Ti vogliono far visitare monumenti, emergenze naturalistiche e conoscere paesaggi ameni e respirare aria pulita. Ma magari non è quello che cerchi in quel momento.

Per questo con la rete pibinko.org vi invitiamo a percorre i nostro sentioggi.

Ci sono tanti bei sentieri, ma anche parecchi percorsi che sono selettivi e non adatti a tutti. Parti seguendo le tracce degli antichi pastori della Maremma, e ti ritrovi a essere inseguito in mezzo ai rovi da un branco di pastori maremmani.

Se state studiando la vostra prossima gita in una zona che non conoscete, e i sentieri che ci sono non fanno per voi, magari nella stessa zona passa uno dei nostri sentioggi. Oppure, potreste anche essere interessati a conoscere quali sentioggi si trovano in territori di cui conoscete a menadito i sentieri.

Qua una volta si poteva vedere la stessa persona in tutte e due le vie contemporaneamente, in quanto in città si diceva che fosse bilocata.

Dal 2016 pibinko ha lavorato a supporto della progettazione della sentieristica in varie parti di una regione del Centro Italia, e dal 1997 si occupa di servizi di mappatura (lavorando soprattuto in Toscana, Sardegna, Lombardia e Friuli-Venezia Giulia). In queste attività ha avuto e continua ad avere scambi con vari stakeholder nel settore della sentieristica.

I primi sentioggi della rete pibinko.org furono proposti in occasione del terzo festival d’inverno in Val di Farma (15.12.2018). Da lì siamo andati a ripercorrere vari itinerari fatti a partire dalla fine degli anni Novanta per definire una rete di sentioggi che cresce di anno in anno. Per darvi qualche esempio:

  • in Val di Farma: il Grande Anello Escursionistico del Colle, la Via aquarum secretarum, il Cammino di Claudio dalle Spine (protomartire) e la Grande traversata dei tre circoli.
  • Abbiamo poi anche altri itinerari tipo
  • a Roma: ‘a Cristoforo Colombo sotto il sole, con tappe al Milan club, nei rifugi ipoggei e in punti di affioramento di plastiche vulcanizzate dal sole.
  • in Sardegna: la Domusnovas – Carbonia con la ruota anteriore bucata
  • sempre in Sardegna: l’ascensione del Monte Arcuentu al buio, quando dall’altra parte del monte c’è la strada carrabile che arriva quasi in cima ma i titolari dell’agriturismo te lo dicono il giorno dopo (disponibile anche con la videoguida del 2008, la foto della discesa e quella dei cani dell’agriturismo )
  • A Milano e hinterland, abbiamo vari sentioggi dove potete osservare banani, zone di pestaggio di bluesmen, e scritte subliminali interpretabili a più livelli, mentre nell’aria suona una fisarmonica.

A tutti i sentioggi sono abbinate colonne sonore che curiamo tramite la Jug Band Colline Metallifere.

Le elaborazioni informatiche sui sentioggi sono realizzate tramite software e dati liberi.

Per informazioni: micalosapevo@pibinko.org

Vai a: mobilità agrodolce oppure mappe.

Qua si può ordinare un caffè urlando.