Cultura, ambiente, informatica libera – conferenza a Ribolla, 9-6-08

Ribolla 9 giugno 2008 ore 10.00-13.00 – Centro Civico – Porta del Parco

L’incontro ha carattere divulgativo: cittadini, tecnici e amministratori sono invitati a partecipare.

Dopo circa 18 mesi di attività, l’incontro rappresenta un momento di sintesi da parte di vari soggetti operanti sul territorio (locale, nazionale ed estero) rispetto a iniziative che hanno trovato a cavallo delle province di Grosseto e Siena un terreno di elezione.

Tali iniziative riguardano temi sostanzialmente differenti: la valorizzazione di risorse culturali “minori”, la sensibilizzazione su peculiarità ambientali, e la promozione di modelli nuovi di impiego di tecnologie informatiche applicate al territorio.

Se i singoli temi rappresentano di per sé argomenti estremamente ricchi di sfumature e implicazioni, l’integrazione tra questi costituisce un compito ancor più arduo.

Ciononostante, nel corso del 2007, si è assistito allo sviluppo di alcuni progetti che hanno rappresentato di fatto un raccordo tra tematiche spesso distinte, e che hanno consentito di individuare un minimo comun denominatore nei metodi di lavoro impiegati, e nelle persone che sono state messe in relazione per realizzarli.

Questo di per sé può non essere un elemento di novità; un aspetto di interesse è stato sicuramente riconosciuto nel fatto che tutte le iniziative di cui si parlerà sono state portate avanti prevalentemente “dal basso”, con una forte partecipazione delle comunità locali e con l’individuazione di risorse e competenze in un ambito locale che hanno consentito di rapportarsi a iniziative decisamente “globali” (ma non in un’ottica di globalizzazione)

Tali iniziative sono culminate nel luglio 2007 nella trasferta a Chicago di una comitiva di Palla 21/Palla Eh! per dare dimostrazioni di un antico gioco di paese nell’ambito del calendario estivo di una metropoli, ma hanno visto anche soggetti diversamente abili partecipare a campagne di rilievo stradale tramite sofisticate tecnologie informatiche, o attività di sensibilizzazione su specificità ambientali del territorio su cui camminano i partecipanti al convegno nascere da soggetti tradizionalmente abituati a “guardare più in alto”.

Attualmente le attività in corso costituiscono un amalgama che si svolge toccando diverse regioni italiane e con contatti e interessamento anche dall’estero, e che riguarda vari temi e fasce di età. Si tratta di un quadro oggettivamente caleidoscopico, e si rende quindi indispensabile un momento di incontro e condivisione di alcune idee legate al ragionamento che i vari gruppi coinvolti nei progetti stanno portando avanti.

La mattinata ha lo scopo di:

  • illustrare il contesto di riferimento in cui le varie iniziative hanno preso corpo
  • sintetizzare i principali risultati sinora raggiunti (e qualche aneddoto curioso)
  • presentare le iniziative più significative in corso, con eventi già programmati a livello nazionale (con una presenza sostanziale nell’estate 2008 nelle province di Grosseto e di Siena)
  • evidenziare per il futuro priorità, opportunità e possibili sinergie

Interventi previsti

  • Quattro anni di attività “pro loco”…ma “a che pro” e per quale “loco” ? – Andrea Giacomelli, ingegnere ambientale
  • La via toscana alla “buiometria partecipativa” – Francesco Giubbilini, ingegnere ambientale e astrofilo
  • L’informazione geografica libera: applicazioni a “geografie” vecchie e geografie “nuove” – Stefano Costa, Associazione italiana per l’informazione geografica libera, GFOSS.it – vedi anche il video introduttivo
  • Le palline sulle colline – presentazione della mostra fotografica a cura delle comunità ludiche di Palla Eh!/Palla 21 (Torniella, Piloni, Scalvaia, Ciciano, Tirli, Vetulonia) – vedi anche i video: 1, 2, 3

Con il patrocinio del Comune di Roccastrada

La partecipazione all’incontro è libera e gratuita – per motivi organizzativi sarà gradita una conferma di eventuali partecipanti. Tale comunicazione potrà essere fatta via e-mail all’indirizzo info@pibinko.org, o via fax al numero 1782240365 (senza prefisso e al costo di una telefonata urbana) entro il 6 giugno 2008.