Archivi categoria: Segnalazioni

pibinko.org sarà al TourismA 2021, in rete e con elementi della Jug Band Colline Metallifere

L’evento finale della “geotournée” 2021, cinque giorni prima del TourismA

Da venerdì 17 a domenica 19 dicembre la rete pibinko.org torna per la seconda volta a TourismA, il salone di archeologia e turismo culturale che si tiene da diversi anni a Firenze. La prima volta fu nel 2019 (vedi articolo di presentazione) e fu una cosa molto interessante e utile.

Considerato che questa nuova missione si pone a cinque giorni dal rientro dalla geotournée dalle colline metallifere al Politecnico di Milano e ritorno, come si dice, non si sa mai cosa può succedere…ma ci sarà comunque un’onda legata al ganzissimo viaggio fatto da Dario Canal, Simone Sandrucci, Jack O’Malley e Mauro Tirannosauro (tutto documentato nella sezione “notizie” di http://www.jugbandcm.it a partire dall’8 novembre).

Diamo qualche spunto per chi fosse interessato a seguirci:

Venerdì 17 –

  • dalle 9.30 alle 16.30 pibinko sarà impegnato come seller per BUY CULTURAL TOURISM – 4° Workshop B2B del Turismo Culturale, ma si può prendere un caffè
  • dalle 18.30 alle 19.30, presso l’Hotel Lombardi, via Fiume 8, momento di decompressione “concettistica” a base di cultura, ambiente e innovazione libera, a cura di Jack O’Malley dalla Jug Band Colline Metallifere (necessaria prenotazione a micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228)

Sabato 18

  • dalle 9 alle 18 – ancora presenze nell’ambito di TourismA o immediate vicinanze
  • dalle 18.30 alle 19.30, “la ribotta” all’Hotel Lombardi, via Fiume 8…si rifà come venerdì, per chi non ci è potuto essere (è necessaria prenotazione, come sopra)

Domenica 19

Un momento della “decompressione” post-TourismA 23-2-2019 (vedi articolo)

Un motivetto per accompagnare la lettura dei link collegati a questo articolo, raccomandato dal nostro Peter Barbers

Andrea Giacomelli (pibinko) è uno dei primi “stakeholder” del progetto ROSiE

Andrea Giacomelli (pibinko) è stato invitato a far parte del gruppo degli stakeholder del progetto ROSiE. Il progetto ha l’obiettivo di incoraggiare l’attuazione di pratiche responsabili nelle iniziative di “Open Science” in Europa. Se non siete addetti ai lavori, il tutto può suonare un po’ criptico, ma in pratica si tratta di aiutare i gruppi di ricerca scientifica, attivi in qualsiasi settore, a “fare a modino” nell’ambito della cosiddetta “scienza aperta”.

Per una spiegazione sulla Open Science: https://it.wikipedia.org/wiki/Open_science

Del perché Andrea Giacomelli alias pibinko alias Jack O’Malley si trovi in questo consesso…traduciamo la scheda che trovate alla pagina https://rosie-project.eu/our-forum

INFO: Ricercatore freelance e fondatore della rete pibinko.org, con 27 anni di esperienza, di base in bassa Toscana e attivo a livello internazionale. Con una laurea in ingegneria ambientale e un dottorato in idrologia, entrambi dal Politecnico di Milano, ha una vasta esperienza su programmi di ricerca istituzionali, soprattutto nell’ambito di attività finanziate dall’Unione Europea. In tali progetti, così come nell’ambito della consulenza aziendale, ha lavorato come esperto di sistemi informativi territoriali. Ha inoltre esperienza in attività di supporto alla definizione di politiche dalla scala locale a quella globale. In questo contesto, tra l’altro, è stato il facilitatore di uno dei gruppi di lavoro per la creazione delle specifiche dati della Direttiva INSPIRE, uno degli esperti impegnati nella definizione di priorità per iniziative di ricerca come la Digital Earth e altri gruppi di stakeholder ad alto livello. Dal 2006 ha iniziato a sviluppare una linea di attività indipendenti, creando dal basso una rete di cittadini (la rete pibinko.org) impegnati in progetti per la tutela e la promozione di risorse poco note nel campo della cultura, dell’ambiente e dell’innovazione libera. Questi progetti hanno portato a risultati nelle relazioni fra ricerca e società che, sebbene su piccola scala, sono state estremamente significative per i soggetti coinvolti. Per esempio attraverso il progetto della BuioMetria Partecipativa (un’iniziativa di citizen science per la sensibilizzazione sulla protezione del cielo notturno), ci sono stati due soggetti nazionali di ricerca che hanno iniziato attività sullo stesso tema, con il gruppo dei cittadini come esperto scientifico nei confronti degli enti di riricerca. Oppure si è avuto uno studente Erasmus per tre mesi in una zona rurale della bassa Toscana, tramite una convenzione diretta fra l’università estera e la comunità rurale in Italia (senza la presenza di un’università italiana). Dal 2019 è membro del gruppo di lavoro do “Empowerment, inclusività e eguaglianza” della European Citizen Science Association. Nella combinazione di attività da una parte con un “cappello da ricercatore” e dall’altra come “cittadino che interagisce con ricercatori”, nel tempo ha accumulato un’importante casistica di situazioni in cui gli aspetti etici della ricerca sono emersi. Il suo progetto principale nel settore del coinvolgimento di stakeholder e nella facilitazione è un collettivo rock-blues, la Jug Band dalle Colline Metallifere, con cui propone eventi in un format che combina la divulgazione scientifica con l’intrattenimento.

Le attività operative degli stakeholder con il progetto ROSiE inizieranno con l’anno nuovo, ma intanto ci stiamo preparando. Per altre informazioni e booking: micalosapevo@pibinko.org oppure whatsapp 3317539228

AAA Traduttori cercansi per la rete pibinko.org (e per la Jug Band Colline Metallifere)

La rete pibinko.org, attiva da 15 anni nella tutela e valorizzazione di risorse minori o poco note nel campo della cultura, dell’ambiente dell’innovazione libera e della musica è interessata a ricevere manifestazioni di interesse a collaborare da parte di traduttori (o comunque persone con competenze linguistiche equivalenti).

Da oltre 10 anni il sito pibinko.org viene mantenuto in italiano e in inglese. Dalla primavera 2019 abbiamo inoltre il sito della Jug Band Colline Metallifere (http://www.jugbandcm.it), nato per essere in italiano, inglese e tedesco. Complessivamente al novembre 2021 abbiamo quasi 2550 articoli e una cinquantina di pagine e oltre 2000 contenuti multimediali collegati ai testi.

La Jug Band Colline Metallifere (che propone cose in italiano, inglese e tedesco) – http://www.jugbandcm.it

A seconda della quantità di attività che portiamo avanti, non sempre riusciamo a mantenere le versioni non italiane dei siti aggiornate.

Inoltre, nel contesto delle nostre attività, siamo interessati ad avere parte del materiale in più lingue possibile. In questo senso la nostra iniziativa più interessante finora fu il sito del film La Vendetta del Chihuahua Killer e degli Zombi, in cui facemmo la traduzione del titolo in una ventina di lingue e dialetti da quattro continenti, incluso il geroglifico egizio…il tutto senza usare internet (vedi articolo).

Fatte queste premesse: se siete interessati a collaborare con la rete, potete inviare un’email con le vostre all’indirizzo micalosapevo@pibinko.org indicando

  • le lingue verso le quali potete tradurre (considerando le nostre priorità attuali su Italiano verso inglese e italiano o inglese verso tedesco, ma potendo proporre altre combinazioni linguistiche).
  • quali sono le vostre motivazioni a collaborare
  • che tipo di compenso desiderate avere (con i collaboratori della rete pibinko.org ci è capitato di proporre: denaro, beni e servizi, crediti formativi ecc).

La presente ricerca rimane aperta fino a nuove comunicazioni.

Ignazio Gardella. Palazzo per uffici Alfa Romeo ad Arese (Milano, 18-10-21)

Ricevo da Fabrizio Malvicini e volentieri inoltro:

Lunedì 18 ottobre 2021 si terrà presso il PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano l’incontro IGNAZIO GARDELLA. PALAZZO PER UFFICI ALFA ROMEO AD ARESE.
L’incontro è promosso dall’Archivio Storico Gardella, una istituzione a carattere privato, che conserva i materiali relativi all’attività professionale e culturale di cinque generazioni di architetti Gardella operanti a partire dagli inizi dell’Ottocento a Genova e successivamente a Milano. I Fondi Ignazio Gardella (1905-1999) e Jacopo Gardella (1935-2021) completano un racconto che attraversa quasi due secoli di architettura.
Si deve proprio a Jacopo Gardella, recentemente scomparso, il riordino dell’Archivio inteso come importante fonte di conoscenze a disposizione di studiosi e ricercatori. A fianco della sua attività di progettista, ha partecipato a iniziative didattiche e culturali con l’obiettivo di valorizzare e tutelare il nostro patrimonio artistico e architettonico.
Il Padiglione d’Arte Contemporanea, sede dell’incontro, è stato progettato nel 1948 da Ignazio Gardella e ricostruito nel 1996 con il figlio Jacopo in seguito all’attentato terroristico che nel 1993 lo aveva completamente distrutto.
La ricostruzione è stata fortemente voluta dalla cittadinanza proprio a confermare l’alto valore simbolico e culturale dell’edificio per la città di Milano.
Il Convegno offre un’occasione di confronto sulle ragioni della tutela del moderno, prendendo come spunto di riflessione il Palazzo degli uffici tecnici Alfa Romeo ad Arese (1968-1972), progettato da Ignazio e Jacopo Gardella, uno degli edifici più significativi della storia dell’architettura italiana del Novecento, che si trova in un territorio oggi al centro di importanti trasformazioni urbanistiche e socio-economiche.
Apriranno l’incontro il conservatore del PAC Diego Sileo ed Edoarda de Ponti della famiglia Gardella, a cui seguiranno gli interventi di Angelo Lorenzi, docente del Politecnico di Milano, sugli aspetti storico architettonici del Palazzo per uffici dell’Alfa Romeo; di Giuseppe Augurusa, già assessore del Comune di Arese, che illustrerà il cambiamento storico-economico del territorio di Arese a partire dell’insediamento dell’Alfa Romeo; di Andrea Vecchi, presidente Alfa Romeo Club Milano, che spiegherà l’importanza del marchio Alfa Romeo nel mondo attraverso l’immagine simbolo dei fabbricati dello stabilimento; di Pablo Rossi, curatore dell’Archivio Storico Giuseppe Eugenio Luraghi, che illustrerà il ruolo della committenza nello sviluppo industriale di Arese; di Ugo Carughi, past president di DOCOMOMO Italia-APS, che porterà il suo contributo spiegando il significato della tutela delle architetture del Novecento.
Gli interventi saranno coordinati da Pierfrancesco Sacerdoti, architetto e storico dell’architettura.
Per ulteriori informazioni:
Archivio Storico Gardella
archivio@architetturagardella.it
Elisa Albera 348.7711086
Andrea Parravicini 335.6547222