Archivi categoria: Composizioni

Maggio 2017: Firmato accordo di collaborazione Attivarti.org – CNR IBIMET

Il poster presentato nel settembre 2016 alla quarta conferenza internazionale “Artificila Light at Night” a Cluj-Napoca, Romania

Nel mese di Maggio 2017 è stata firmata una convenzione di collaborazione tra l’Istituto di Biometeorologia del CNR (IBIMET) e l’associazione di promozione sociale Attivarti.org.

La convenzione rappresenta un raccordo tra una realtà di ricerca e di di divulgazione e promozione sociale, dando una veste formale alle iniziative congiunte che queste due realtà portano avanti da ormai tre anni, a partire dal lavoro svolto nell’ambito della rete europea “Loss of the Night” legato alla luce artificiale notturna. Tra le attività realizzate sinora si ricordano in particolare la campagna sperimentale svolta tra Val di Farma e Polo CNR di Sesto Fiorentino nel marzo 2015 (cfr. blog di Attivarti.org o intervista a Radio 24) e l’articolo pubblicato sullo International Journal of Sustainable Lighting nel febbraio 2017. Essendo il progetto Loss of the Night Network terminato nell’ottobre scorso, ma vedendo l’opportunità di continuare a sviluppare l’argomento assieme, i due soggetti si propongono di seguire due linee di attività.
La prima riguarda ricerca, divulgazione e trasferimento tecnologico legate primariamente al tema della luce artificiale notturna e dell’inquinamento luminoso; la seconda lo svolgimento di campagne sperimentali, in particolare secondo modalità di citizen science, ovvero coinvolgendo direttamente i cittadini nella raccolta di osservazioni scientifiche.
Ambedue le attività si innestano su un percorso già avviato da ormai nove anni e in graduale consolidamento a partire dal progetto della BuioMetria Partecipativa e che sta ricevendo attenzione anche da altre realtà, non solo nel mondo della ricerca, ma anche dal settore privato e da alcuni enti locali. I referenti scientifici per le attività sono Luciano Massetti per il CNR IBIMET e Andrea Giacomelli per Attivarti.org.

I prossimi appuntamenti pubblici legati al progetto saranno martedì 30 maggio a Milano, con due presentazioni di Andrea Giacomelli: una di carattere più accademico al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Milano, la mattina dalle 10.30 alle 12, e una più divulgativa alle ore 21 presso il Centro Civico di Lucernate, frazione di Rho (MI).

L’Istituto di Biometeorologia del CNR è nato nel 1970 ed è cresciuto negli  anni seguendo numerose tematiche di ricerca legate ad agricoltura ambiente e territorio e ha sedi a Firenze, Bologna, Sassari e Roma.

L’associazione Attivarti.org è stata costituita nel 2011 a partire da un gruppo di esperti provenienti da varie discipline per dare una struttura a progetti di tutela e promozione di risorse minori o poco note nel campo della cultura, dell’ambiente o dell’innovazione libera avviati sin dal 2006, con una forte componente partecipativa. La sede dell’associazione è a Torniella, frazione del comune di Roccastrada (GR) al limite con la provincia di Siena.

Per ulteriori informazioni: info@attivarti.org o l.massetti@ibimet.cnr.it

BuioMetria Partecipativa all’Università di Pisa il 16-5-2017: com’è andata

Buona e motivata partecipazione di studenti e professori tra Università di Pisa (e qualche presenza del S. Anna) per il seminario che ha riassunto le esperienze di CNR IBIMET e progetto BuioMetria Partecipativa sul tema inquinamento luminoso e tutela e valorizzazione del cielo notturno, oltre a dare cenni delle ricerche che proprio l’ateneo pisano ha iniziato a svolgere su questo argomento nel 2015, e che nei prossimi due anni prenderanno ulteriore corpo.

Luciano Massetti del CNR IBIMET nella prima parte del seminario

Nell’occasione si sono poste le basi di una campagna estiva di misure di qualità del cielo notturno che sarà svolta soprattutto nelle zone costiere, andando a integrare i dati raccolti a partire dal 2008 nell’ambito della BuioMetria Partecipativa.

Si ringrazia ancora il Dipartimento di Biologia, e in particolare Elena Maggi e Lisandro Benedetti Cecchi, per l’opportunità di questa giornata.

Il prossimo appuntamento sul tema luce artificiale notturna da parte del gruppo di lavoro presente il 16 a Pisa sarà a Milano il 30 maggio, con un seminario mattutino al Politecnico di Milano, seguito da una serata divulgativa presso la Biblioteca di Lucernate, frazione di Rho. Il primo intervento avrà un taglio più ampio, affrontando in generale questioni di pianifiazione territoriale (toccando comunque il tema luce notturna), mentre il secondo sarà declinato sul tema dell’uso consapevole della luce.

Per informazioni info@pibinko.org

 

Proibito suonare (episodio 1): com’è andata

E’ stata una giornata dalle molteplici sfaccettature musicali, iniziata già dall’ora di pranzo, dato che Dario Canal degli Etruschi from Lakota è arrivato verso le 13 (in effetti dopo la mattinata a scuola, dove insegna avvicinamento musicale). Peraltro il secondo ospite, Pietro Crivelli, alle 12.40 si è presentato in piazza a Torniella e senza dire buongiorno a nessuno si è messo a suonare la chitarra da solo per 20 minuti su una delle panchine della piazza, creando un effetto filodiffusione, con la differenza che non c’era il filo.

Nel corso del pomeriggio c’è stato modo per gli ospiti di confrontarsi informalmente con vari residenti.

Dalle 18.30 si è aperta la fase pubblica dell’evento, con partecipanti prenotati e curiosi nei dintorni e con qualche inevitabile sbavatura di tempi tra allestimento per la parte successiva e slittamenti di fine giornata lavorativa per alcuni (tra cui una delegazione dei Chibumba da Grosseto, e un’altra di agricoltori-musicanti da Tatti). Pervenuti tutti gli ospiti e dopo una veloce cena al Boscaiolo, la seconda parte della serata è stata spostata nella sala musica del paese.

Tipicamente abituata a ospitare le prove della banda filarmonica o pranzi e festicciole per occasioni speciali, per un paio d’ore si è trasformata in un forum in cui i due musicisti in cartellone hanno dibattuto diffusamente di problematiche quali il senso delle autoproduzioni, o le opportunità legate alle nuove piattaforme di crowdfunding (e data la collaborazione in corso con gli Etruschi from Lakota non posso non ricordare la loro campagna di finanziamento per la stampa del terzo album). Sommate agli argomenti discussi tra pomeriggio, aperitivo e cena, ne è uscito un discreto spaccato sul “fare musica in campagna”.

Alla fine c’è stata anche una ventina di minuti per strimpellare e provare qualche pezzo, con una formazione completamente estemporanea e partendo da strumenti più o meno capitati lì per caso…o le proporzioni dei tempi tra prove estemporanee e dibattito sono state invertite? Non ricordo bene!

Siete invitati a rimanere sintonizzati sul calendario di pibinko.org o a iscrivervi alla mailing list per ricevere gli aggiornamenti settimanali su eventi e iniziative in via di programmazione, che si annunciano fitte per i prossimi mesi, tra eventi in Val di Farma e fuori.

Si ringraziano ancora i soggetti che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento, e in particolare Claudio e Fabiano Spinosi, Mario Straccali, Andrea Bartalucci e Wolfgang Scheibe.

 

Notiziario n° 4 da pibinko.org (8 maggio 2017) TO-PI-PI-CU-MI

Come è già capitato in passato, nel giro di una settimana una riunione non occasionale fissata un mesetto fa ha preso forma di un evento che è parso interessante a quelli che ne hanno sentito parlare dal vivo: una sorta di “simposio” tra due musicisti di generazioni diverse, con il minimo comun denominatore di stare di base in una zona dove non è semplice fare musica (e nemmeno tante altre attività!).

L’appuntamento è per martedì 9 (domani: ma chi sta in zona è già stato preavvisato) e trovate la presentazione dell’evento in questa pagina.

Nel frattempo si preparano i bagagli per la prossima tournée, con date previste a:

Durante ciascuna di queste date -e in effetti anche negli intermezzi- sarà data ampia informazione sulla programmazione delle iniziative previste per i prossimi mesi a cura di pibinko.org, Attivarti.org, Etruschi from Lakota, Filarmonica e Banda di Torniella, Pro Loco Piloni-Torniella e altri colleghi fra Tatti, Milano ecc.

Vi ricordo che il riferimento più sicuro per verificare le date sulle iniziative è la pagina Calendario di pibinko.org, e che la sezione Notizie è utile per seguire l’anteprima degli eventi nuovi, e rivedere un po’ quelli vecchi.

Dieci anni fa, oggi

(per la musica: andare ogni settimana a vedere le hit parade di 10 anni fa non è così stimolante, ma mi piace ricordare che nel maggio 2014, in concomitanza con la trasferta di palla a 21 a Milano passava “Spread your Wings” dei Queen nei branobag)

Invece, per la cronaca decennale vera: il 4 maggio 2007 si era fatta la briscolata “pro Chicago” a Ciciano. Nel frattempo, si riceveva da Leigh Fagin del Department of Cultural Affairs lo schema di comunicato da utilizzare (secondo loro) per la promozione degli eventi che sarebbero entrati nel calendario estivo “The Art of Play”, e si ragionava dal testo da utilizzare per la palla a 21 e la briscola. Non ricordavo che ci fossero anche le opere di Nikki de Saint Phalle, più nota a latitudini maremmane per il giardino dei Tarocchi, qui intravisto in una foto sempre del maggio 2014:

ART OF PLAY BOILERPLATE:

SHORT VERSION (for your website, press releases, printed materials etc.)

Your event name goes here is part of Art of Play, the citywide summer celebration of toys, games and the spirit of play from June 1 through September 30. For details, call 1.877.chicago (1.877.244.2246 toll-free) or visit ArtofPlayChicago.com. The TTY toll-free number for the hearing impaired is 1.866.710.0294.

LONGER VERSION (For your information)

Your event name goes here is part of Art of Play: Summer in Chicago 2007, the citywide initiative with 150-plus fun-filled events celebrating toys, games and the spirit of play from June 1 through September 30. Art of Play is presented in collaboration with over 70 Chicago cultural organizations, the Chicago Office of Tourism, the Chicago Department of Cultural Affairs, the Mayor’s Office of Special Events and the Illinois Department of Commerce and Economic Opportunity, Bureau of Tourism.

Art of Play: Summer in Chicago 2007 features performances, demonstrations, tours, exhibitions, hands-on activities and more. Its centerpiece, Niki in the Garden at the Garfield Park Conservatory through October 31, is an extraordinary exhibition featuring 30 colossal, colorful sculptures by world-renowned artist Niki de Saint Phalle, many inviting interaction from touching to sitting to climbing. At Come In and Play, explore the history of Chicago-invented and -manufactured games and toys in an exhibition, through demonstrations of the latest inventions and by playing the featured game of the week. For a pre-planned weekend itinerary, try an Immersion Weekend featuring world’s fairs, museums or theater. Or, play Games for Guests and find special hotel packages at select hotels.

For more information or to request an Art of Play guide stop by Come In and Play, located at 72 E. Randolph Street, check ArtofPlayChicago.com or call 1.877.CHICAGO (1.877.244.2246 toll-free). To book hotel accommodations with special offers or to book an Immersion Weekend, call 1.877.CHICAGO or visit ArtofPlayChicago.com. For those calling from outside the United States, Mexico and Canada, call 1.312.201.8847. The TTY toll-free number for the hearing impaired is 1.866.710.0294. Chicago tourism information is also available at www.cityofchicago.org/Tourism.

Visitors can also find information about Chicago’s exciting events at one of the City’s official Visitor Information Centers, located at Chicago Water Works (163 E. Pearson Street) and the Chicago Cultural Center (77 E. Randolph Street).

[continua…]

Primi passi cartacei della mappa di comunità della Val di Farma

Il 4 marzo scorso, in occasione dello International Open Data Day, avevamo presentato la prima versione cartacea della mappa di comunità della Val di Farma, con eventi a Scansano e Castelnuovo val di Cecina come prologo ed epilogo.

La mappa era il primo risultato di un lavoro avviato a fine 2014, parecipando al concorso internazionale del progetto INVOLEN, in cui intervistammo alcuni residenti tra Torniella e Piloni per segnalare punti di interesse e toponimi attualmente non più presenti nelle carte tecniche regionali (si rimanda all’articolo degli atti del convegno finale del progetto INVOLEN: Integrating Culture, Environment, and Open Innovation for Awareness Raising: a Case from the Farma Valley, Tuscany per ulteriori dettagli).

Il primo round dell’esercizio ha portato al recupero di 114 toponimi su un’estensione di circa 8 km quadrati.

Tra marzo e aprile abbiamo ricevuto alcuni punti di interesse segnalati dalla comunità di Scalvaia (63 toponimi su circa 2 km quadrati), che sono stati aggiunti a quelli preesistenti, e abbiamo preso contatti con alcuni super-esperti da Piloni, cui dobbiamo fornire le mappe di base per tracciare i punti nella loro zona, andando verso Montalto. I dati disponibili a dicembre sono stati poi pubblicati sul portale Open Data della Regione Toscana, ma nei mesi scorsi già frullavano le idee sul come utilizzare la mappa nel mondo “fisico”.

Con l’associazione Attivarti.org abbiamo quindi fatto richiesta al Comune di Roccastrada di poter utilizzare una bacheca in legno installata anni fa all’inizio del centro del paese, la cui funzione originale era ospitare un pannello informativo sulla riserva naturale provinciale della Pietra. Il Pannello, esposto alle intemperie, era in pessimo stato di conservazione e pressoché illeggibile.

Abbiamo quindi provveduto a recuperare il pannello almeno come supporto, ripulire la vegetazione attorno e montare una versione 2 della mappa di comunità, protetta da una lastra di plexiglass.

Al momento la mappa della parte media della valle ha una estensione “quadrata”. Abbiamo quindi pensato di utilizzare lo spazio rimanente per proporre ulteriori contenuti informativi sulla “Valle che non c’è“.

Per cominciare abbiamo inserito la programmazione (non definitiva, ma già abbastanza strutturata) dei mesi di giugno, luglio e agosto per quanto riguarda le attività della Pro Loco Piloni-Torniella, Banda di Torniella, Attivarti.org, BuioMetria Partecipativa e associazioni affini (i tornei di palla a 21/palla eh!, per esempio) o che vedono la partecipazione di soggetti provenienti dalla Val di Farma anche al di fuori dalla valle. Il calendario è anche consultabile online all’indirizzo http://www.pibinko.org/calendario. Qui trovate anche eventi passati legati alla mappa e ai progetti affini.

Stiamo inoltre preparando altri testi e approfondimenti, a partire da ulteriori spiegazioni relative alla mappa.

Una peculiarità riguarda i materiali e il sistema di assemblaggio della mappa. Dato che prevediamo nel corso dei prossimi mesi di avere diversi aggiornamenti dei contenuti la mappa, così come il calendario, sono stati “affettati” in fogli A4. Ciò consentirà di applicare correzioni (già individuate sui primi toponimi, ma da applicare) e aggiornamenti con procedure snelle e costi minimi di ristampa.

Morale: a che punto è il lavoro per m(‘)appare la Val di Farma? I residenti sono vivamente interessati a un’attività di conservazione della memoria storica )che per le fonti ufficiali è molto difficile mantenere), non solo per motivi nostalgici (“…questo era l’orto del mi’ bisnonno”), ma anche per ragionare su possibili interventi, itinerari, e altre proposte di tutela e valorizzazione della zona. E i visitatori? Lo scopriremo meglio nei prossimi mesi…già ieri, con l’arrivo dei primi parenti e amici in vista dei festeggiamenti del Primo Maggio, qualcuno ha osservato per curiosità la mappa dove si ritrovano seccatoi, rifugi della seconda guerra mondiale, poste di caccia, sorgenti e altri punti di interesse che vi invitiamo a conoscere più da vicino.

Per la creazione della nuova bacheca, oltre a ringraziare il Comune di Roccastrada per averne concesso l’utilizzo dello spazio, è importante ricordare il supporto di Andrea Bartalucci, Giorgio Panerati di Casa Bazar, Sara Canu e Bianca Costea.

Per informazioni, commenti o proposte: info@pibinko.org

 

Un 25 aprile in quattro tempi (musicali)

  1. Mattina: bande filarmoniche, come si conviene alle commemorazioni più istituzionali.

Poi, nella sala Polivalente di Montieri (GR) -dopo un ottimo pranzo e la rappresentazione teatrale- chi c’era ha assistito a:

2) Un live degli Etruschi from Lakota carichi a pallettoni per la promozione della stampa del nuovo disco (omettiamo le foto che poi arriveranno da altra fonte).

3) Una réprise della formazione prodottasi il 5 marzo a Castelnuovo Val di Cecina per la coda dell’Open Data Day, con l’aggiunta di Tom Newton alle armoniche (Etruschi from Lakota, con Dario Canal al washboard + Pietro Crivelli da Piloni e rigorosamente di spalle tutto il tempo a parte quando ha cantato Stormy Monday + Wolfgang Scheibe da Tatti).

Qui abbiamo avuto una grossa parentesi blues, poi virata in accelerazione su ballabili R&B (My babe ecc.)

4) Gli stessi di cui al punto 3, più bimbe dai maggerini di Tatti e “il Condor” da Lucca alla chitarra, per la chiusura in gran finale con “O bella ciao”.

Con un grosso grazie a tutti quelli che hanno contribuito a creare questa giornata.

Prossimi appuntamenti in settimana: venerdì 28 a Torino con gli Etruschi from Lakota (allo Hiroshima mon Amour) e domenica 30 a Torniella (GR) con la BuioMetria Partecipativa (al Boscaiolo). Per informazioni: info@pibinko.org.

 

La BuioMetria Partecipativa nella International Dark Sky Week 2017

Nella miglior tradizione della BuioMetria Partecipativa, quando si programma qualche evento che prevede ritrovi pubblici per lo svolgimento di misure di qualità del cielo notturno, il cielo si annuvola e quasi quasi viene a piovere (consorzi agrari: contattateci!).

In effetti, l’idea di base della BuioMetria fu quella di svincolare le misure dal singolo esperto e dal singolo evento, facendo circolare gli strumenti, per cui la questione del maltempo si risolve tranquillamente nel corso dell’anno. Fatto sta che, date le previsioni, sarà abbastanza difficile poter raccogliere misure utili nei prossimi tre giorni, come inizialmente programmato e annunciato nella newsletter del 24-4.  In ogni caso in almeno una delle sere faremo un sopralluogo nella zona della riserva del Belagaio per identificare punti adatti alle misure, che potremo poi ripetere non appena la copertura nuvolosa lo consentirà.

Resta invece confermato l’appuntamento al Boscaiolo per la sera del 30 aprile dove, se non potremo dare conto delle misure eseguite, avremo comunque un momento di sintesi sulla questione tutela e protezione del cielo notturno, a partire dalla relazione tra riserve naturali e zone antropizzate e verificando cosa è stato fatto in altre nazioni durante la settimana.

Se le previsioni per domenica saranno confermate col bel tempo, potreste sempre venire a fare una gita in Val di Farma, e poi chiudere con il ritrovo che faremo a Torniella (dalle 19.30).

Per informazioni: info@pibinko.org

Per prenotazioni per la cena del 30: info@ilboscaiolotorniella.it

Newsletter pibinko.org n° 2 (24 aprile – 1° maggio): Musica e BuioMetria, tutte e due partecipative

Allacciate le cinture, ripiegate i tavolinetti e spegnete i tablet (ma non prima di aver finito di leggere questo messaggio)…si decolla in una otto giorni di tutto rilievo, anche perché ci sono diverse cose in collina!

Lunedì 24  (oggi!), tutti al Festival “Liberi e Vivi!” al Parco delle Sughere di Donoratico (LI). Dalle 20 ci saranno ben quattro gruppi tra cui gli etruschissimi Etruschi from Lakota con la nuova formazione e quindi Tom Newton all’armonica-flauto-traverso-percussioni-tastiere (è uno strumento complicatissimo!).

Martedì 25. Dopo un breve ma intenso sonno ristoratore, vi sposterete a Massa Marittima (GR), dove dalle 10.30 alle 12 circa potrete seguire la Banda di Torniella nelle celebrazioni del 25 Aprile. Appuntamento in piazza Garibaldi (la piazza del Duomo) e poi in marcia per arrivare al monumento nella parte alta della città.
Nel pomeriggio, se non vi è bastata, o se non ci potevate essere lunedì, dalle 17 ritrovate gli Etruschi from Lakota a Montieri (GR) alla sala polivalente, con alcuni ospiti dalle Colline Metallifere grossetane, nell’ambito delle commemorazioni di quelle storiche giornate.

Per i “fuori zona a sud” segnaliamo anche la cena con cuoco thailandese a Scansano (GR), alla Fiaschetteria rurale, in occasione della commemorazione di sua Maestà Re Rama II. Non è questa sintetica rassegna l’occasione per spiegarvi perché in un borgo maremmano si organizzi un menu etnico di questo tipo, ma se vi siete trasferiti da New York a qualche podere della valle dell’Albegna e avete nostalgia del Kuai-Tiao, sapete dove andare per una sera. Per informazioni e prenotazioni: 3332286260.

Da mercoledì 26 a domenica 30 l’operazione si riconfigura sul versante della citizen science:  fino a sabato si svolge la International Dark Sky Week, nata nel 2003 e promossa dalla International Dark Sky Association. In questo contesto, con il progetto della BuioMetria Partecipativa eseguiremo alcune misure di qualità del cielo notturno nella zona della riserva nazionale del Belagaio, nel cuore dei boschi della Val di Farma, a meno di 10 km alla nostra sede di Torniella. Domenica 30 dalle ore 19.30 presso il ristorante-pizzeria il Boscaiolo si terrà una presentazione con la sintesi delle attività svolte nei tre giorni precedenti, e una carrellata sui principali eventi legati all Dark Sky Week (NB: per cenare al Boscaiolo il 30 si consiglia la prenotazione entro venerdì 28 a info@ilboscaiolotorniella.it).

Per inciso: venerdì 28 gli Etruschi from Lakota li ritrovate a Torino, allo Hiroshima mon Amour.

La sarabanda aperta lunedì 24 a Donoratico chiudera con le tradizionali celebrazioni del Primo Maggio a Torniella-Piloni (cfr. filmato di repertorio): l’appuntamento è per le 8.30 in piazza a Piloni, attendendo l’arrivo della banda di Torniella, che poi vi ri-accompagnerà verso il “paese di sotto” con una lunga marcia fino alle 12.30 circa. Nel pomeriggio, riposti gli strumenti a fiato, si aprirà la sesta edizione del pomeriggio rock presso il campo sportivo di Torniella, con quattro gruppi che vi intratterranno dalle 14 alle 19.

Chiusura del programma a un orario non determinato di lunedì sera. Vediamo chi riuscirà a pronunciare la solita “noi non siamo stanchi” al termine di questa maratona.

Per questioni organizzative, chi fosse interessato a partecipare alle misure serali il 26-27-28  aprile nella zona del Belagaio deve registrarsi scrivendo a info@pibinko.org.

Dieci anni fa oggi: si continuavano gli eventi di raccolta fondi per la palla a 21 a Chicago, mentre in classifica entravano Shakira e Beyoncé.

 

Segnalazioni da pibinko.org per la settimana 17-23 aprile: seminari web e briscolate come se piovesse

Notizie

  • Il 14-4 è stato pubblicata la registrazione del seminario web tenuto il 7 aprile su geomatica, ambiente e musica: in pratica, un riassunto in 45 minuti, con vari inserti musicali dal vivo a cura degli Etruschi from Lakota,della storia degli ultimi dieci anni di pibinko.org e soggetti connessi.  La presentazione è in inglese e orientata al versante informatica libera, dato che l’invito ci veniva da “informatici liberi” internazionali, ma si potrebbe riraccontare in altre lingue ed evidenziando altri temi. Ve la segnaliamo solo ora, dato che molti di voi erano in ferie: http://www.pibinko.org/la-registrazione-del-seminario-web-su-geomatica-open-source-ambiente-e-musica-in-bassa-toscana/.
  • La settimana è tranquilla sul versante eventi pubblici, ma preparatevi non solo spiritualmente per il 24 e 25 (musica dal vivo a nastro!).

Dieci anni fa, oggi

Si ascoltava, per esempio Rehab, della compianta Amy Winehouse.

Dopo la conferma dell’accettazione delle proposte di palla a 21 e briscola per la rassegna The Art of Play di Chicago, avvenuta a metà febbraio, si entrava nel vivo della raccolta fondi, che proseguì per tutta la primavera anche negli altri borghi interessati. Si cominciò con:

  • una tombolata a Torniella
  • la lotteria per l’uovo di Pasqua, offerta dal Bar Vineria La Combriccola (la vecchia gestione, quella fino al maggio 2016, NdR)
  • una briscolata a Torniella
  • una briscolata a Scalvaia
  • un pranzo a Scalvaia.

..e si proseguì con altri eventi anche in altri borghi. La parola crowdfunding era meno diffusa, anche tra i futuri startupper di città, ma di questo si trattò, o forse fu più un’imposta  di scopo senza saperlo.

La preparazione dell’evento diventava pubblica riceveva l’attenzione de Il Tirreno edizione Grosseto (articolo del 7 marzo 2007) e de “La Banda” di Radio Popolare Milano (18 aprile 2007, riascolta in formato MP3, 8’14”).

Nel frattempo…

  • lo statuto di GFOSS.it (la costituenda Associazione italiana per l’informazione geografica libera) circolava per corrispondenza tra i soci fondatori, per poter essere firmato
  • chiedevo come tradurre “ganzo” (aggettivo) in portoghese, ma non domandatemi perché

(…continua)

 

NOTE
  • Alla pagina http://www.pibinko.org/calendario potete controllare anche cosa c’è più avanti rispetto alla prossima settimana, o ritrovare qualche evento interessante che vi siete persi, a partire da metà dicembre 2016 (il prologo del 2017, con il Festival d’inverno in Val di Farma)
  • nelle sezioni “notizie” di pibinko.org e attivarti.org ritrovate la maggior parte dei riferimenti alle storie riportate in questo articolo (rispettivamente dal novembre 1991 e dal marzo 2007).
  • In ogni caso potete scrivere a info@pibinko.org per dubbi, domande o proposte.

 

Nuova gestione con aggiunta di sapori iberici al Boscaiolo di Torniella (GR)

Simone Straccali, nato a Torniella, frazione collinare del comune di Roccastrada (GR) immersa nei boschi della Val di Farma, nel 2013 era partito per cercare lavoro e fortuna in Spagna, già meta di altri torniellini che hanno avviato carriere interessanti nel settore della ristorazione. Quattro anni in un cocktail bar di Aguilas, nella zona di Murcia: tra un mojito, uno screwdriver e tanta movida, il pensiero del ritorno nella natìa Toscana e della possibilità di avviare un’attività non lo hanno mai lasciato.
L’opportunità si è concretizzata con l’inizio dell’anno nuovo: dopo un paio di mesi di pratiche e carteggi, e con un tour de force per i lavori di rinnovo degli spazi, mercoledì 12 aprile alle 17.30 si terrà l’inaugurazione della nuova gestione della trattoria “Il Boscaiolo”, proprio a Torniella. Nell’impresa Simone entra con Marco Martinez, cocinero diplomato da Granada, che sarà ai fornelli. A questo punto cresce la curiosità sul menu e sulle proposte iberiche che si potranno provare. “Non abbandoneremo il menu tradizionale toscano di terra, punto fermo delle nostre zone” -Simone comunque ci rassicura- “Andremo comunque  a proporre anche piatti di pesce e, per le specialità tipiche spagnole, cominceremo con serate a tema. Nel frattempo: è pronto il menu per il pranzo di Pasqua“.
Il locale, oltre al salone (con focolare per l’inverno) offre anche tavoli all’aperto e quattro camere per i pernottamenti.

Per ulteriori informazioni: 3394367235

Dove si trova “Il Boscaiolo”

Come già ebbe a dire un altro giovane esercente della zona: “il problema non è trovare un posto a Torniella, il problema è trovare Torniella!“. Il paese è al centro della Val di Farma,  sulla vecchia Statale Senese-Aretina, ora SP73: a metà strada tra Monticiano e Roccastrada, o Siena e Grosseto, o tra Firenze e Orbetello, o tra il Principato di Monaco e Pescara: decidete voi il livello di zoom della mappa.


View Larger Map